Perché io credo in colui che ha fatto il mondo. Tra fede e scienza

Antonino Zichichi

Editore: Il Saggiatore
Collana: Nuovi saggi
Anno edizione: 1999
In commercio dal: 2 febbraio 1999
Pagine: 256 p.
  • EAN: 9788842807148

€ 13,60

€ 16,00

Risparmi € 2,40 (15%)

Venduto e spedito da IBS

14 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    carlo artemi

    07/04/2009 10:17:44

    Il libro è l'opera di uno scienziato che ha dato validi contributi alla Fisica delle particelle e ci spiega la sua fede in Dio . La fede è un'opinione che può essere contestata ma che deve essere rispettata specialmente quando è esposta senza fanatismo , in modo corretto e senza invitare a guerre sante . Le osservazioni sull'evoluzionismo non mi hanno convinto per miente ma possono essere un utile base per discussioni come tutto il libro .

  • User Icon

    Manuel

    18/02/2007 21:18:39

    Straordinario libro scritto in modo semplice e chiaro. Va letto attentamente per seguire il filo logico che Zichichi srotola davanti ai nostri occhi; il grande scienziato, con i suoi ragionamenti, m'illumina, mi apre la mente, mi rafforza nella fede di credere nell'esistenza di Qualcuno di superiore, artefice di tutto. Proprio quello di cui avevo bisogno! Non solo; nel libro c'è tanto altro e Zichichi oltre che scienziato possiamo dire sia anche filosofo, profeta, maestro. Da leggere!

  • User Icon

    Alessandro

    25/12/2006 20:35:10

    Non sono un appassionato di scienza, ma mi ha colpito in modo eccezionale la potenza e la lucidità della Fede di questo grande Uomo e grande Scienziato. Dio è nel cuore di ciascuno di noi e non solo, sia che lo vediamo oppure no, sia che lo sentiamo oppure no, sia che lo accettiamo oppure no. E quando a dircelo non è solo la Chiesa ma anche uomini di scienza come il prof. Zichichi ti rendi davvero conto della presenza palpabile e della maestosità del nostro Creatore. Penso che non possano scalfire minimamente l'animo di chi crede i commenti provocatori di chi invece non crede. Bellissima lettura anche se a tratti difficoltosa per gli "ignoranti" della materia.

  • User Icon

    Marco Fulvio Barozzi

    03/10/2006 10:12:14

    Il volume, 256 pagine, presenta una copertina cartonata con la fotografia dell’autore di tre quarti, capelli bianchi lunghi pettinati all’indietro, viso sorridente abbronzato, braccia conserte, abito blu, camicia bianca, cravatta scura. Lo sfondo è una di quelle belle immagini a colori finti ottenute da un telescopio a raggi infrarossi che rappresenta una lontana galassia. Un globo luminoso al centro emette quattro raggi, a simulare un sistema di assi cartesiani, ed è contornato dal profilo di un triangolo isoscele con base circa doppia dell’altezza, disegnato in bianco, che ricorda una di quelle rappresentazioni medievali della Trinità sulla base del credo di Nicea, probabilmente per una citazione colta. La superficie del triangolo, pur essendo trasparente, è più scura rispetto al resto dell’immagine. Le scritte di copertina sono in bianco, per meglio risaltare sul fondo; si nota che le parole “io credo” sono scritte in carattere più grande forse per un errore di composizione. Più piccolo il sottotitolo “Tra fede e scienza”. Nell’angolo in basso a destra spicca il conosciuto logo del gruppo editoriale, con la S che simula un arco nell’atto di scoccare una freccia diretta verso destra. La quarta di copertina riporta in due colonne affiancate, con allineamento a sinistra, una presentazione del contenuto del libro e una succinta biografia dell’autore. In basso a destra è visibile l’elegante codice a barre. Il prezzo di vendita al pubblico del libro è di € 16,00, ma su Internet è possibile trovarlo anche a prezzi più bassi a seconda della libreria on line. Nel suo complesso il volume costituisce un parallelepipedo largo 13,5 cm, alto 20,5 cm e di spessore pari a 2,4 cm, per un volume complessivo di cm3 664,2. Il peso del volume (si perdoni il bisticcio di parole e di unità metriche) è di 456 grammi. Facendo il rapporto tra il prezzo di vendita e il peso si ricava il valore approssimato di 35,09 €/kg, molto più caro che il prosciutto crudo venduto in busta alla Coop. Se ne sconsiglia pertanto l’acquisto.

  • User Icon

    Fabrizio

    25/04/2006 23:03:28

    Libro bellissimo: uno tra i più grandi scenziati viventi dimostra che credere in Dio non è in contrasto con la scienza e che essere credenti non è essere ignoranti o fuori dal mondo. Da leggere !!!

  • User Icon

    Rubino72

    22/09/2005 21:15:49

    Io ho letto il libro e ho 17 anni e sono ateissimo (almeno per il dio inteso dalla grande massa di medioevali che credono anche da adulti alle favolette) e tale rimarrò anche dopo quest ultima lettura...Io penso che alla base di tutto cioè (universi galassie mondi) ci sia la matematica e quindi la fisica che altro non è che matematica in formule,e che forse dio è proprio la matematica..Ma com è nata pure questa?Da sola? O ce l ha messa qualcuno?Cmq pure che l abbia messa un altra entità ma vi pare che di miliardi di galassie e mondi che ha fatto dio ci viene a controllare a noi e ad aiutarci...Ma è assurdo!!!Neanche penserà dio e neanche sa che esistiamo..Se esiste è un'ENTITà proprio come la matematica non un essere come noi.. P.s Se qualcuno ha la voglia di risp.alle mie AFFERMAZIONI ben venga!!!

  • User Icon

    gianni

    12/09/2005 11:03:24

    Tanto per sgombrare il campo ad equivoci,premetto subito di essere cattolico,nessuno quindi può dirmi che critico l'autore in quanto credente.Mi dispiace per FILIGAME ma penso che il ragionamento di CARLO non faccia una piega.Tra l'altro lui NON invita a non leggere Zichichi ma a leggere anche altro.La citata "tavola della credibilità"(inventata da Zichichi,non da Galileo)è veramente l'emblema del libro:basterebbe visionarla per non procedere oltre.Questa è un abominio logico per chi abbia un minimo di nozioni di base.Io mi schiero dalla parte di DIO e la sua presenza nella storia ma non condivido i metodi del professore.P.S.-per FILIGAME-: per provare la verità delle affermazioni di chiunque non basta invocare il principio di autorità,questo limitiamolo ai Testi Sacri!

  • User Icon

    filigame

    09/09/2005 16:45:35

    Anche questo libro del prof. Zichichi (uno dei primi da lui scritti) già dall'introduzione ci spiega come scienza e fede siano strettamente legate. Nel libro lo scienziato spiega come noi facciamo parte di una Logica del Creato molto rigorosa dettata proprio da Dio, fornendo anche esempi molto significativi. Consigliato a chi vuole una lettura scientifica completa sull'argomento. Purtroppo mi dispiace veramente che alcune persone critichino questo grandissimo scienziato (con tutto il rispetto per le loro idee). Ed a coloro che, come Carlo, mi accusano di ignoranza, purtroppo devo dire che io ho letto molti libri oltre a quelli di Zichichi, anche di scienza. Inoltre, vorrei far notare allo stesso Carlo come sia poco informato sulla Scienza, perchè basta poco per sapere come TUTTE le scoperte scientifiche siano risultato di esperimenti e prove. Consiglio a questo proposito una ri-lettura (visto che hai scritto di aver letto tutti i libri di Zichichi) dei libri dell'autore, per venire a conoscenza dei 3 livelli di credibilità scientifica galileiani. Non dimentichiamo, inoltre, che lo scienziato che viene accusato di ignoranza ed arroganza, ha fatto ben 6 scoperte ed è il presidente della federazione mondiale degli scienziati (solo per citare due esempi, perchè potrei benissimo continuare. In conclusione, spero di essere stato chiaro e cosigliando l'acquisto a tutti, grandi e giovani, rinnovo il 10 e lode a questo libro pieno di vera scienza.

  • User Icon

    carlo

    06/09/2005 10:14:31

    Che il libro sia pieno di "spunti interessanti" è fuor di dubbio,ma quando dallo "spunto"si passa all'"argomento" c'è da rimanere esterrefatti.Purtroppo al di là degli strafalcioni di merito,il testo si trasforma troppo spesso,come al solito,in una occasione per autocitazioni e adulazione Papale.Quanto all'"evoluzionismo",per chiunque abbia qualche nozione di epistemologia(controlla il dizionario,caro MAURIZIO),questo non è un DOGMA come il "creazionismo".Al contrario può e deve essere criticato:in ciò consiste la sua "scientificità".Qualsiasi biologo sulla Terra è pronto ad abbandonare la teoria di Darwin....non appena ne venga formulata una migliore(sebbene,numerosissime, le prove oltre alle difficoltà,ci siano)!

  • User Icon

    Maurizio

    02/09/2005 18:45:43

    Libro decisamente interessante e ricco di spunti di riflessione. Zichichi non ha la pretesa di dimostrare che Dio esiste, perché ammette che credere è un atto di pura Fede. Dimostra invece che niente nella Scienza "Galileiana" nega l'esistenza di Dio. Sottolinea inoltre come bisogna fare attenzione quando si parla di evoluzione darwiniana della specie umana. Nella teoria evolutiva infatti non c'é niente di scientificamente provato al contrario di come spesso viene fatto credere.

  • User Icon

    Gianna

    05/08/2005 10:05:42

    Bisogna leggerlo per crederci! Cioè bisogna leggere questo libro per credere che qualcuno possa scrivere castronerie del genere. Le "vie"di S. Tommaso erano ,senza dubbio,migliori. Spero che nessun credente lo legga perchè potrebbe diventare ateo. Consiglio a Massimo,Stefania,de Bulbis,Alberto, Franz e chi voglia conoscere argomenti più seri a favore della fede i libri,per esempio, del prof.Dario Antiseri. Purtroppo non posso dare un voto più basso.

  • User Icon

    Lallo

    14/05/2005 22:15:48

    Il ridicolo uso delle maiuscole mi sembra la parte migliore del libro. Purtroppo se si hanno un minimo di conoscenze scientifiche la lettura risulta veramente insostenibile. Va bene per i 30 milioni di italiani che usano solo la televisione per informarsi: leggere il libro del Professore Zichecca ha lo stesso valore culturale del trenino di Costanzo a "Buona Domenica".

  • User Icon

    Andrea

    06/02/2005 21:45:38

    Grottesco. Rimandiamo al testo 'Zichicche' di Odifreddi.

  • User Icon

    Lorenzo L.

    24/08/2004 22:36:15

    L'ateo non può negare Dio a rigor di logica perché la Logica non può dimostrare l'inesistenza di Dio. Tutto il libro (o meglio la parte dove non si è ancora sfociati nel ridicolo) è una specie di commento su questa tesi. Riflettiamo. Se Dio fosse negabile per dimostrazione NESSUNO dovrebbe credere, mentre se Dio fosse dimostrabile, TUTTI dovrebbero credere. Poiché sfortunatamente l'esistenza di dio non si può né negare né affermare sulla base della logica, la questione rimane aperta alla discrezione di ciascuno. Precisiamo: dato che Zichichi è (inspiegabilmente) un fisico, dovrebbe sapere bene che tutta la Scienza si basa sul Principio di Causalità che ci permette di individuare relazioni necessarie fra i fenomeni che avvengono in questo universo. Questo principio, analogamente a Dio, è indimostrabile. Tutta la Scienza è in fondo una "superstizione" perché si basa su questo postulato fondamentale che nessuno ci assicura sia valido. Se qualcuno crede nella causalità allora non può credere nel Dio delle grandi religioni monoteistiche ma solo in una divinità che non abbia alcuna interazione con l'universo (il perché è un po' lungo da spiegare; in breve si può dire per esempio che se la causalità è valida allora Gesù non può essere risorto, né può essere nato da una vergine, Dio non può aver creato l'uomo col fango, ecc..., perché le leggi naturali lo escludono e queste non possono essere violate). Viceversa, se non credete in questo principio il Cristianesimo può essere accettato senza problemi. L'unico problema è che non potreste più credere nella Scienza, che su tale principio si basa. Ecco la contrapposizione. Nessun meschino tentativo di negare la teoria dell'evoluzione, degno più di un prelato d'età vittoriana che non di uno scienziato, potrà mai far magicamente sparire questo fatto. O si crede nella Scienza o nei miracoli. La logica ci aiuta solo nel ricordarci che queste due cose insieme non vanno d'accordo. I resti di ominidi o sono false tracce lasciate da Dio o prove dell'evoluzione dell'uomo. W Darwin!!!

  • User Icon

    Luca

    28/03/2004 19:17:05

    Un libro pessimo, pieno di tesi male argomentate, se non per nulla sostenibili logicamente. Letto poi da una persona dello stesso ramo di Zichichi, risulta ancora peggio. Da evitare.

  • User Icon

    Luca

    20/02/2004 10:19:16

    Libro interessantissimo. Va letto senza preconcetti, né da una parte, né dall'altra: solo così potrà essere davvero genuinamente convincente. Alla fine si capisce che Dio esiste e la scienza è uno dei tanti "mezzi" che abbiamo per averne conferma.

  • User Icon

    Franz

    23/01/2004 00:33:32

    Un libro immortale. Impossibile descriverlo con le parole ordinarie. Leggere per credere!!!

  • User Icon

    Aenima_1891

    16/11/2003 12:39:55

    Se non ripetesse sempre le stesse cose....Mi aspettavo un libro decisamente migliore

  • User Icon

    alfredo

    26/10/2003 15:21:46

    Umoristico l'alberto che ritiene la teoria evoluzionista assimilabile a chiacchere da bar. Questo, penso, forte di una cultura sulla biologia rigorosamente formata sui bollettini parrocchiali.

  • User Icon

    Alberto

    16/03/2003 19:18:35

    Bello, naturalmente se avete fatto lettere invece di ingegneria farete un pò fatica.....in ogni caso un bel libro che demolisce molti dei pregiudizi della "gente comune". In particolare stronca la "teoria" evoluzionista....tra virgolette perchè è poco più di un parere da bar....

Vedi tutte le 28 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione