Perché restare cristiani. La vita, il dubbio, la fede

Paolo Curtaz

Editore: Mondadori
Anno edizione: 2011
Pagine: 148 p., Brossura
  • EAN: 9788804612377
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,45

€ 17,50

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Garanzia Libraccio
Quantità:

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Vera

    02/09/2011 20:23:09

    Bello e intenso come tutti i libri di Paolo Curtaz. Ampi e impegnativi i temi raccontati col suo stile vicino, colloquiale e leggero e che pure spalanca profondità inattese! Un linguaggio fresco, che riesce a parlare a tutti e diviene già esempio, secondo me, di un nuovo modo efficace di comunicare il Vangelo! Si legge come un romanzo e dialoghi, storie, tempi e strutture narrative sono perfetti e vivaci. Eppure è un saggio avvincente che scorre veloce fino alla fine. Coinvolgente: l'autore fa molte domande (a sé stesso; alla Chiesa, che sembra non saper più annunciare il Vangelo; alla nostra società che ci usa e ci illude con modelli di vita falsi inconsistenti e irraggiungibili, privi di felicità); e poi, semplicemente ed evangelicamente, propone anche tante risposte! Anzitutto riafferma che il Dio di Gesù Cristo è accessibile, bello, sperimentabile... per chi sente in sé un bisogno "di senso" che non riesce a colmare! (Per ciascuno di noi!) Tra sorrisi, neve e montagne (anche di dubbi, cristianamente umani e legittimi) la concatenazione dell'argomentare si dispiega in un'analisi chiara e obiettiva che tocca proprio tutti e non risparmia nessuno! (ripeto: le sue stesse scelte di vita, la Chiesa, la società, il nostro agire quotidiano...) alla luce della verità del Vangelo che ci vede tutti come "tessere" di uno stesso mosaico, disegno divino, dove ognuno di noi è utile, diversamente colorato e importante! E tutto questo viene detto senza moralismi o pregiudizi, ma con coraggio ed esempi di concreta speranza. E' un libro ricco anche di preziose citazioni dalla Bibbia. Il lettore che crede in Dio si ritroverà in molte parti del testo. Il lettore che non crede potrebbe invece rischiare di credere che Sì!, è bello essere cristiani quando il Cristianesimo è vissuto e raccontato così. Libro consigliatissimo, ovvio!

  • User Icon

    Lucia

    27/08/2011 12:58:13

    Ho letto tutti i libri di Curtaz e tutti mi sono piaciuti. In quest'ultimo lo trovo maturato ed arricchito come persona e come scrittore. Mi piace il modo in cui "dipinge" i suoi momenti di vita quotidiana, al punto di sentirci quasi parte della sua famiglia, di vivere con lui la sua vita e i suoi pensieri.

  • User Icon

    Roger

    01/07/2011 17:26:54

    Sono un ammiratore di Curtaz, ma questa volta l'ho trovato un po' giù di tono. Temo che l'aver scelto di scrivere parecchio e comunque, cioè di fare lo scrittore di professione per vivere, non giovi al prodotto finale.

Scrivi una recensione