Il piatto piange

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Regia: Paolo Nuzzi
Paese: Italia
Anno: 1974
Supporto: DVD
Vietato ai minori di 18 anni
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 9,99 €)

Negli anni Trenta, in una bisca clandestina, gli abitanti di un piccolo paese si ritrovano commentando avvenimenti vari e storie sentimentali.
4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    El catanga

    31/03/2019 11:58:09

    Capolavoro senza tempo. Chi ama amarcord lo adorerà

  • User Icon

    susanna bottini

    04/10/2017 08:59:55

    Un buon film, anche se non rispetta del tutto il romanzo originale di Chiara. Il film presenta, tipico per l'epoca, un eccesso di scene erotiche e qualche volgarità di troppo. Molto bravo Aldo Maccione con la sua faccia particolare, perfetto nel ruolo di Camola. Bravi anche gli altri attori meno noti. Così così la Belli. Nel complesso un film che si fa guardare, classica commedia italiana anni '70.

  • Produzione: Cinekult, 2012
  • Distribuzione: Mustang
  • Durata: 85 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 2.0 - stereo)
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Contenuti: interviste; trailers
  • Agostina Belli Cover

    Attrice italiana. Dopo una piccola parte in Banditi a Milano (1968) di C. Lizzani, alterna frequenti ruoli di supporto in commedie musicali e horror di produzione italo-spagnola. Una parte importante è quella di Rosalia in Mimì metallurgico ferito nell’onore (1972) di L. Wertmüller. Nel 1974 è la bella Sara in Profumo di donna di D. Risi, regista che utilizza con grande frequenza la bellezza semplice e luminosa di B. (Telefoni bianchi, 1976), che negli anni ’70 vive una stagione di grande notorietà recitando in piccole produzioni e commedie di dubbio valore ma di buon successo, per poi diradare le sue apparizioni. Approfondisci
  • Erminio Macario Cover

    "Attore italiano. Ancora giovanissimo debutta a teatro e nel 1924 è già secondo comico nella compagnia di G. Molasso. Subito dopo è con I. Bluette e, infine, con W. Osiris, regina indiscussa del varietà. Al cinema esordisce timidamente nel 1933 con Aria di paese di G. De Liguoro, ma deve aspettare sei anni prima di riapparire sul grande schermo e ottenere il successo con Imputato, alzatevi e Lo vedi come sei... lo vedi come sei?, ambedue del 1939, per la regia di M. Mattoli e su sceneggiatura (in particolare il secondo) di F. Fellini. Infermiere accusato per errore di un omicidio nel primo, milionario burlone a spese dei propri parenti nel secondo, nei due film M. ha la possibilità di mettere in grande evidenza la sua maschera di innocente, credulone e malinconico che si rifà a non pochi comici... Approfondisci
Note legali