Il piccolo albergo della felicità

Lucy Dillon

Traduttore: S. Caraffini
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 giugno 2017
Pagine: 432 p., Brossura
  • EAN: 9788811673224
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 9,26

€ 10,90

Risparmi € 1,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    AleBi

    25/03/2018 19:52:57

    Leggo molto volentieri i libri di Lucy Dillon: trame squisitamente femminili ed a lieto fine. Con i suoi paesaggi, i protagonisti umani e canini riesce sempre a creare una sorta di vacanza mentale dal mondo frenetico dei giorni nostri. Sono un’amante dei cani, ne ho 2, tra cui una bassett hound.... quindi adoro le descrizioni di queste creature. Anch’io dal riassunto mi aspettavo un Lord Bob più presente, più protagonista sia in albergo che nell’istitituto, comunque un buon libro “ scacciapensieri”

  • User Icon

    SimoSimonci

    29/01/2017 12:32:32

    Io adoro Lucy Dillon e il suo modo di scrivere... libro bellissimo con una storia dolcissima come sempre!

  • User Icon

    Diana

    02/07/2016 18:15:20

    Prima di tutto devo dire che non sono riuscita a finirlo! Prolisso e noioso, non rispecchiava quasi per niente il riassunto: mi aspettavo che raccontasse del rapporto della poveretta - rimasta coinvolta in un incidente che le ha fatto perdere la memoria - col cane che in questo frangente la aiuta. Conosco la validita' della pet therapy ed essendone io stessa molto sensibile ho comprato subito questo libro. Che delusione! E' stato invece tutto un susseguirsi di descrizioni della ristrutturazione dell'albergo della 'soccorritrice', del suo rapporto con il marito - che sembra non badare a spese nonostante siano al verde - e di quello con la suocera. Del rapporto del cane con la ragazza ferita, poco o niente (per lo meno nelle prime 180 pagine). Mi dispiace molto per l'enorme 'discrepanza' tra il riassunto ed il vero contenuto del libro. Ma allora vuol dire che non ci si deve fidare neanche dei riassunti?

Scrivi una recensione