Plays the Duke Ellington Song Book (+ Bonus Tracks)

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Artisti: Oscar Peterson
Supporto: Vinile LP
Numero supporti: 1
Etichetta: Panam Records
Data di pubblicazione: 10 marzo 2017
  • EAN: 8436563180675
Salvato in 1 lista dei desideri

€ 15,90

Punti Premium: 16

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
VINILE

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 15,90 €)

Durante la sua lunga collaborazione con l’etichetta Pablo tra il 1973 e il 1986, Oscar Peterson ha registrato decine di album come leader o session man, circondato da alcuni dei migliori musicisti del settore. Il proprietario della Pablo, Norman Granz, non era dell’idea di utilizzare il gran materiale realizzato da Peterson con l’etichetta per pubblicarlo tempo dopo il suo divorzio con la label, tutta la musica all’interno di questa raccolta è stata infatti pubblicata prima del 1990. Registrare i grandi artisti jazz il maggior numero di volte possibili era uno dei desideri di Granz, che infatti era abituato a collaborare con Peterson diverse volte all’anno. Tuttavia Granz non era un semplice fan che possedeva una propria etichetta; ha prodotto numerose sessioni con Peterson in virtù della sua completa fiducia nelle capacità del pianista per ottenere il massimo da ogni sessione di registrazione. Oscar Peterson ha registrato innumerevoli perle dal songbook di Duke Ellington, tra cui diverse canzoni scritte da Duke, suo figlio Mercer, Billy Strayhorn, i membri della band. I brani selezionati per questa raccolta rappresentano alcune delle migliori registrazioni di Peterson per la Pablo.
Disco 1
1
Don’t Get Around Much Anymore
2
Sophisticated Lady
3
Rockin’ in Rhythm
4
Prelude to a Kiss
5
In a Mellow Tone
6
Cottontail
7
Just A Sittin’ And A Rockin’
8
Things Ain’t What They Used to Be
9
Take The “A” Train
10
I’ve Got it Bad and That Ain’t Good
11
Do Nothin’ Till You Hear From Me
12
John Hardy’s Wife
13
Take The “A” Train [1952 Version] (*)
  • Oscar Peterson Cover

    Pianista canadese di jazz. Scoperto da Norman Granz nel 1949 e trasferitosi negli Stati Uniti, ha ottenuto immediata notorietà grazie al suo virtuosismo e al brio, ispirati al tardo Swing e in particolare ad Art Tatum; alla sua fama hanno concorso anche le tournées internazionali col «Jazz at the Philharmonic». Approfondisci
Note legali