Categorie

Fannie Flagg

Collana: Narrativa
Anno edizione: 2000
Formato: Tascabile
  • EAN: 9788817042024

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Roberta

    05/09/2016 09.33.37

    Anche questo racconto della Flagg, nonostante tocchi temi delicati e toccanti come il razzismo, l'eutanasia, la violenza sulle donne e l'omosessualità, infonde tanto buoumore che quando lo finisci ne senti subito la nostalgia. Fulcro della storia e' il caffe' di Whistle Stop che svolge un ruolo fondamentale all'interno del romanzo: è qui che i personaggi si ritrovano, parlano e si confrontano sui temi più importanti. Lascio questa citazione del caffe' che ho amato molto: " Ora che ci penso, Idge e Ruth comprarono il Caffè nel 1929, nel momento peggiore della Depressione, ma non credo che abbiano mai fatto uso di margarina. O perlomeno io non me ne ricordo. E' strano, il mondo pativa la fame, ma al Caffè gli anni della Depressione furono forse i più felici, anche se eravamo tutti provati. Si, eravamo felici e non lo sapevamo."

  • User Icon

    Carlo

    31/08/2016 10.22.36

    Libro splendido. Decisamente su un altro pianeta rispetto alla trasposizione cinematografica che ne è stata tratta. il film è bello ma non regge il confronto con il libro.

  • User Icon

    mara regonaschi

    23/06/2016 09.27.32

    Spassoso e divertente, modernissimo, ti riporta continuamente alle scene dell'indimenticabile film! "Secondo me la povera gente è anche brava gente, tranne naturalmente le eccezioni. E quelli sarebbero cattivi anche se fossero ricchi".

  • User Icon

    lorena

    15/06/2016 10.23.21

    Magnifico. Non ci sono altre parole per descriverlo. Leggetelo anche se avete visto il film perchè ha una magia tutta sua.

  • User Icon

    Audrey

    10/08/2015 12.25.45

    Questo libro è semplicemente straordinario. L'ho letto in una giornata e ne sono stata profondamente colpita. L'autrice, con il suo stile inconfondibile fatto di leggerezza, scorrevolezza e quel giusto tocco d'ironia che non guasta mai, riesce a trattare temi delicati: la segregazione razziale, la discriminazione femminile, l'omosessualità, la lotta tra bigottismo e senso di ribellione, le differenze sociali, la paura di chi è diverso per natura o per un tragico scherzo del destino. In questo romanzo c'è tutto e viene affrontato con estrema spontaneità. Gli eventi sono ambientati in diversi periodi della storia americana, che partono dagli anni Venti fino a giungere agli anni Ottanta, senza tuttavia seguire un ordine cronologico, rendendo quindi la narrazione ancora più coinvolgente. Gli innumerevoli flashbacks presenti nel libro proiettano immediatamente il lettore in prima persona nella storia: è come se, grazie ad una macchina del tempo immaginaria, fin dalle prime pagine, ci si ritrovasse a vivere gli avvenimenti narrati insieme con i protagonisti. Un sogno ad occhi aperti, insomma. O forse sarebbe meglio dire: un sogno tra le righe. I personaggi mi sono rimasti tutti nel cuore, dal momento che da ognuno di loro ho imparato qualcosa di nuovo. E poi, diciamolo, questi pomodori verdi fritti devono essere una vera delizia e non vedo l'ora di assaggiarli. Sembra strano, ma sono proprio le piccole cose a fare la differenza. Ed ecco che un piccolo caffè nei pressi della stazione di Whistle Stop diventa un luogo magico, dove si incrociano persone di ogni tipologia, tutte con le loro rispettive vite, fatte di gioie e dolori. Ringrazio di cuore la grandissima Fannie Flagg per aver condiviso squarci di quotidianità con i suoi affezionatissimi lettori, nel suo stile unico che la rende speciale.

  • User Icon

    Emma

    22/07/2015 12.37.50

    Coinvolgente ed emozionante. Non si può che rimanere stregati da questa magica storia composta da personaggi fantastici a cui è facile affezionarsi e da cui è difficile separarsi: molte lettrici si potranno identificare con EvelYn, ma tutti i lettori si affezioneranno all'adorabile signora Threadgoode, o desidereranno conoscere i bizzarri abitanti di Whistle Stop. In certi momenti mi è sembrato di sentire il profumo del barbecue del caffè, di provare anch'io nostalgia per un'epoca che non ho mai conosciuto. La narrazione è vivacizzata dai salti temporali, lo stile è scorrevole e ricco di umorismo. Insomma,un romanzo fatto di tragedia e commedia, una metafora della vita.

  • User Icon

    violoncella

    07/07/2015 16.02.49

    Un libro piacevole anche se non così entusiasmante.Senza dubbio una bella storia ben scritta,che si legge volentieri e con leggerezza,ma ritengo avrebbe avuto molto più spessore se fosse stata raccontata come un romanzo normale senza quei "salti" temporali. Ho visto il film prima di ultimare la lettura e devo dire che quello invece non mi è piaciuto per nulla.Forse sono stata in qualche modo influenzata.

  • User Icon

    Carol

    30/03/2015 19.20.47

    Lettura piacevole, anche se non riesco a condividere l'entusiasmo dei commenti che mi precedono. Caso più unico che raro, il film che ne è stato tratto è decisamente migliore: i personaggi sono meglio caratterizzati perché parlano e agiscono in prima persona, mentre nel libro il racconto in terza persona non scandaglia pensieri e sentimenti, rimanendo ingabbiato nella cronaca dei fatti. Del libro, in compenso, ho apprezzato i siparietti ironici e autoironici del bollettino settimanale di Dot Weems che, se non ricordo male, nel film non c'erano, probabilmente per la difficoltà di trasposizione. Insomma, mentre il film si fa ricordare anche a distanza di anni, il libro sarebbe caduto nel dimenticatoio senza la trasposizione cinematografica.

  • User Icon

    Alessandra

    29/01/2015 12.36.39

    Dolce, romantico ed affascinante, questo libro apre uno scorcio sull'Alabama degli anni '30. E' leggermente diverso dal film che ne è stato tratto: il legame tra Idgie e Ruth è più esplicito, l'omicidio risulta appena sfiorato dalla narrazione, il finale è diverso, triste, dolce e nostalgico. Consigliato a chi ama le atmosfere anni '30 del Sud degli Stati Uniti.

  • User Icon

    Sophie

    10/11/2013 20.23.47

    Semplicemente delizioso. Da leggere tutto d'un fiato, per nulla noioso e con divertenti e simpatici protagonisti. Da consigliare, rasserena il cuore.

  • User Icon

    ari

    11/06/2013 16.57.26

    spinta dai numerosi pareri favorevoli ho letto anche io questo libro. Fannie flagg è riuscita a rappresentare al meglio quegli anni, con un libro leggero ma non scontato. consigliato.

  • User Icon

    Vale

    10/04/2013 10.37.47

    Sarà un commento guastafeste rispetto a quelli precedenti ma a me questo libro non è piaciuto per niente...Il film è più scorrevole, invece il libro è pesante e patetico quando tratta i sentimenti delle due protagoniste degli anni 20-30 e noioso e cerevellotico quando si sofferma sulle elucubrazioni di Evelyn negli anni 80. Buono giusto per casalinghe frustrate e annoiate che si riconoscono nei drammi domestici di questo personaggio.

  • User Icon

    Edera

    01/03/2013 21.52.10

    Lettura consigliata. Romanzo scorrevole, dolce e ben strutturato...

  • User Icon

    Franci

    20/07/2012 06.24.35

    Bellissimo libro, l'ho appena finito e forse tra un pò lo rileggerò!!consigliatissimo!!! ovviamente molto meglio del film

  • User Icon

    UmpaLumpa

    20/04/2012 15.40.15

    Ha la capacità di incantare i lettori, come solo un' incantatrice d'api puo'.... C'e' un aforisma che dice: Capisci di aver letto un buon libro quando giri l'ultima pagina e ti senti come se avessi perso un amico. Girando l'ultima pagina per me e' stato come perdere, dei miei amici il migliore. L'ho appena terminato e l'ho trovato stupendo. Inizialmente il libro ti travolge con un numero cosi' elevato di nomi e personaggi, che ti sembra impossibile ricordarli tutti. La sensazione è un po' come quella che si prova quando vieni presentato per la prima volta all'interno di un gruppo affiatato, e quando finisci di stringere le mani a tutti, non ti ricordi piu' nemmeno un nome. Poi ci passi l'intera serata e i personaggi sono cosi' svariati, simpatici e particolari che, nonostante il numero elevato, diventano indimenticabili e facilmente distinguibili. La storia è ambientata a Whistle Stop, un piccolo paesino dove tutti conoscono tutti. Alla fine del libro, sfido chiunque a non desiderare di metterci piede almeno una volta. Sono convinta anche, che se fosse realizzabile questa possibilità, una volta giunti sul luogo, si proverebbe la sensazione di essere in un posto di cui si possiedono mille nostalgici ricordi. E' davvero difficile scrollarsi di dosso, il pensiero che questi personaggi siano esistiti veramente. La caratteristica principale del libro, e' quella di descrivere le storie che riempiono la vita di questa cittadina piu' volte e con diverse modalità che non voglio descrivere per non togliere a nessuno il piacere di questa particolarita'. In conclusione e' stato bello vivere per un po' di tempo a Whistle Stop, vedere quella bellezza di Ruth,conoscere la forza di Stump, la dolcezza di Virginia ma soprattutto quella forza della natura di Idgie. Dimenticavo...tutto questo non sarebbe stata la stessa cosa senza provare un piatto di Pomodori Verdi Fritti davanti a una copia del giornale della signora Weems! Non privatevi di questo libro

  • User Icon

    Elisa

    07/09/2011 16.13.22

    Un libro per ritrovare tutta l'atmosfera del famoso film, fatta di sudore sulla fronte dei negri, sferragliare di treni lontani e profumo di carne al barbecue. Sono presenti due errori strutturali (una data, e la comparsa di oggetto andato perso) e un altro difetto potrebbe esser la sottesa onnipresenza di un punto di vista unico nei vari personaggi. Infine un'unica avvertenza - il libro è diverso dal film in vari passaggi: il rapporto tra Ruth e Idgie è meno censurato, l'assassino è diverso, come anche il finale, ecco perchè vale proprio la pena leggerlo. Un'Alabama d'altri tempi, intrigante e magnetica, che neppure Google maps può più restituirci.

  • User Icon

    Dj

    22/02/2011 13.45.40

    Bellissimo!! Emozionante e dolcissimo, offre lo sguardo sulla continuità di varie generazioni e sulla poesia della vita. Consigliatissimo!

  • User Icon

    Nicole

    31/08/2010 11.56.57

    Una buona lettura,che nonostante il tema affrontato non proprio allegrissimo,mi ha comunque trasmesso positività.Belle l amicizia e la storia d amore lunga una vita tra le due protagoniste.E sullo sfondo vengono anche trattati temi razziali,e un sospetto omicidio....

Vedi tutte le 18 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione