Traduttore: V. Verdiani
Editore: Feltrinelli
Anno edizione: 2005
Formato: Tascabile
In commercio dal: 20 giugno 2005
Pagine: XV-197 p., Brossura
  • EAN: 9788807818622
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Descrizione
Il romanzo narra di due amici, Federico e Witold, che si trovano a trascorrere delle vacanze forzate in una villa della campagna polacca, mentre nel resto del paese impazza la guerra. Annoiandosi a morte, i due iniziano a prender di mira due giovinetti (Carlo e Enrichetta) immaginandosi una inesistente tresca amorosa. Col passare del tempo i due "registi" costruiscono un castello di prove che inchioda i due giovani alle loro responsabilità, fino a un macabro finale che prelude alla tragica vicenda che sarà narrata, anni dopo, in "Cosmo". L'ossessione del guardare e degli oggetti dà vita a un apologo filosofico che è, allo stesso tempo, una satira feroce dell'erotismo contemporaneo.

€ 6,80

€ 8,00

Risparmi € 1,20 (15%)

Venduto e spedito da IBS

7 punti Premium

Attualmente non disponibile
Leggi qui l'informativa sulla privacy
Inserisci la tua email
ti avviseremo quando sarà disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    silvana

    07/11/2012 13:52:33

    E' un romanzo abbastanza ermetico,di non facilissima lettura, come tutti quelli di Gombrowitz, che esplora il tema dell'erotismo con straordinaria acutezza e sensibilità. E' una storia quasi inverosimile, borderline fra pazzia e normalità, attraverso cui l'Autore mette in crisi i valori e le ipocrisie consolidate della società. E'un romanzo scandaloso e spregiudicato, sebbene sia del tutto morigerato nella forma, che colpisce per la sua amoralità e per la forza seduttiva con cui stabilisce il primato del corpo sull'intelletto.

Scrivi una recensione