The Post (DVD)

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2017
Supporto: DVD
Salvato in 59 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (6 offerte da 9,99 €)

Un potente thriller politico in cui scelta morale, etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un crescendo di tensione che sembra in tempo reale.
Una lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa senza esclusione di colpi.

Lui è un giornalista freddo e determinato che da cacciatore di notizie diventa un uomo in lotta per far emergere la verità.

Lei è una leader che non si era mai messa alla prova e impara a imporsi come donna in un mondo complesso.

Con un linguaggio narrativo incalzante ed essenziale, la storia parla di rapporti personali e di coraggio, ma porta Spielberg nel mondo del giornalismo investigativo in un momento molto critico per la nazione, in un ambiente che sta cambiando, con il crescente potere delle donne e la trasformazione delle redazioni in vere e proprie aziende.

Ma soprattutto la storia crea un contesto estremamente interessante per affrontare un dilemma senza tempo: quando si deve portare all’attenzione dell’opinione pubblica un grave pericolo nazionale, pur sapendo che la posta in gioco è molto alta?

La Guerra del Vietnam terminata nel 1975, costò la vita a 58.220 soldati americani e causò la morte di oltre un milione di persone. I Pentagon Papers svelarono gli inganni che portarono a questo massacro. Una storia oscura di assassini, violazioni della Convenzione di Ginevra, elezioni truccate e bugie raccontate al Congresso.

La storia dei Pentagon Papers racchiude in sé tante storie:
- quella di quattro amministrazioni presidenziali che mentirono alla nazione sulle circostanze della guerra per oltre 20 anni
- quella del perché l’ex marine e consulente militare Daniel Ellsberg decise di far arrivare i documenti alla stampa
- quella di come il New York Times gestì uno scoop spettacolare e incendiario, quella del processo
- quella delle implicazioni per i media, il Primo Emendamento e la democrazia stessa.

The Post sceglie un’angolatura nuova, concentrando la sua attenzione sugli intrighi umani e le personalità magnetiche al centro della decisione del Washington Post di combattere per la pubblicazione del dossier.
4,41
di 5
Totale 17
5
8
4
8
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gaia

    15/05/2020 21:59:19

    La libertà di stampa e il potere politico, la libertà di stampa e il segreto di Stato, cosa prevale? La stampa serve chi governa o chi è governato? Queste sono le grandi domande che risuonano di sottofondo nella pellicola di Spielberg, un nome e una garanzia. Il regista, attraverso il film, interroga lo spettatore e lo fa ripercorrendo la vera storia della pubblicazione dei Pentagon Papers, documenti segreti del dipartimento della difesa degli Stati uniti.

  • User Icon

    roberto

    14/05/2020 08:03:35

    Questo film, magistralmente interpretato da Meryl Streep e Tom Hanks, ruota attorno alla vicenda dei "Pentagon Papers" dossier segreto americano sulle strategie e i rapporti con il Vietnam e su quello che doveva essere il vero obiettivo della guerra. E' un film thriller-giornalistico e nonostante racconti una storia di circa 50 anni fa appassiona momento dopo momento. Tutta l'ambientazione ed i particolari sono così fedelmente riprodotti da farci sembrare catapultati in quell'epoca. E' la storia dunque del vero giornalismo, quello americano che sfida i potenti in nome della verità e della libertà d'espressione.

  • User Icon

    Dora

    06/09/2019 09:27:52

    Mentre si guarda il film ci si sente coinvolti nella vicenda , anche sapendo già com'è finita la storia nella realtà: solo i grandi registi riescono a farlo. Bravissimi gli attori.

  • User Icon

    Gianluca

    01/09/2019 18:20:28

    Film di livello tratto dalla storia americana, realizzato e girato con efficacia. Riesce a tenere alto il livello di tensione e avvincere come un thriller pur raccontando eventi storici. Complessivamente la regia risulta molto efficace al pari di due recitazioni magistrali (e mai eccessive) da parte di Meryl Streep e Tom Hanks.

  • User Icon

    Lorenzo7

    30/07/2019 08:12:59

    Film carico di tensione e colpi di scena su uno dei momenti più oscuri della storia americana.Notevole la coppia Hanks-Streep.

  • User Icon

    n.d.

    16/07/2019 14:02:07

    pensavo dalle recensioni lette che fosse meglio, comunque da vedere

  • User Icon

    u c

    16/05/2019 10:19:28

    film interessante, interpretazione magistrale dei due protagonisti, anche se la trama non è niente di speciale

  • User Icon

    Marco

    10/04/2019 16:21:58

    Il cinema come ti aspetti che deve essere. Ottima la ricostruzione scenografica, superbi come sempre Hanks e la Streep. Una sorta di prequel del famosissimo caso Watergate: i protagonisti sono appunto Ben Bradlee ( Hanks) direttore giornalistico del Washington post e Katerine Graham (Streep) proprietaria del giornale e il caso è quello dei Pentagon Papers, documenti Top secret che avrebbero mostrato come l'avvio e il mantenimento della Guerra del Vietnam siano stati tenuti su appositamente e senza motivo da varie amministrazioni presidenziali americane per moltissimi anni. Il coraggio e la spregiudicatezza al limite dell'incoscienza di Bradlee e Graham verrà ripagata e trasformerà il Washington Post da piccolo giornale cittadino in grande quotidiano nazionale.

  • User Icon

    Tarcisio

    10/03/2019 03:18:37

    Ottimo longometraggio impegnato diretto magistralmente dal celebre regista Spielberg. Un film godibile da vedere. Tuttavia, riguardo alla trama non ci si deve aspettare troppo.

  • User Icon

    Matteo

    09/03/2019 12:25:51

    Questo è quello che in gergo si definisce filmone e già si può intuire dal cast ,Meryl Streep e Tom Hanks e dalla regia assolutamente da tenere nella propria cineteca!!!

  • User Icon

    splender

    06/03/2019 12:33:22

    Grande spaccato sul giornalismo, intreccia l'inchiesta e i temi della moralità e della sicurezza rispetto ad un potere politico malvisto dal regista. Strepitoso Hanks e ottima la Streep, Spielberg dimostra ancora una volta di essere un'artista poliedrico capace di cimentarsi con diversi generi dando sempre il meglio.

  • User Icon

    stefania

    29/01/2019 16:40:13

    bellissimo

  • User Icon

    Pietruccio

    29/12/2018 21:20:20

    Ottimo film

  • User Icon

    Gianmarco

    23/09/2018 09:02:05

    Film che racconta secondo me molto bene una vicenda che forse in Italia era per lo più sconosciuta ai più. Dove la libertà di stampa può arrivare? E fin dove la censura di stato è lecita e legittima? Forse alcune scene sono un pò lente ma ci può stare, per creare suspense. Recitazione di cui non bisognerebbe neanche discutere. Tom hanks e Meryl Streep sono due tra gli attori più bravi al mondo e anche qui non si smentiscono. Film assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Rossana

    19/09/2018 09:31:18

    Con una buona interpretazione del cast ed un'altrettanto ben studiata ambientazione storica, il film riporta fatti storici, ma attualizzati. Ovvero: quale deve essere il compito di un giornalista e quindi di un giornale, quando si trova di fronte alla possibilità di pubblicare la verità colpendo i poteri forti? Il film, con qualche fase un po' lenta, scorre in maniera abbastanza coinvolgente verso una scelta non così scontata.

  • User Icon

    n.d.

    14/06/2018 20:27:54

    grande cast\nottima regia\nappropriata descrizione del periodo storico

  • User Icon

    GiuGiu

    17/04/2018 16:12:52

    Non il migliore Steven Spielberg ma sicuramente una tra le migliori interpretazioni di Meryl Streep e Tom Hanks.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente
  • Produzione: 01 Distribution, 2018
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Lingua audio: Italiano; Inglese
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese
  • Steven Spielberg Cover

    Propr. S. Allan S., regista e produttore statunitense. È indubbiamente il più popolare e affermato regista contemporaneo (suoi i più grandi incassi della storia del cinema), ma è anche un grande maestro del racconto, capace di influenzare pesantemente l'immaginario di tutto il secondo Novecento. Al culmine di una fortunata esperienza televisiva, gira il film tv Duel (1971), geniale evoluzione del road-movie che si contamina con l'incubo grazie a un controllo della narrazione che già indica la grandezza del regista. Debutta al cinema con Sugarland Express (1974), originale rivisitazione del tema dell'inseguimento fra poliziotti autoritari e marginali post-hippies, cui segue il celebre Lo squalo (1975), intelligente unione di tensione emotiva e senso dello spettacolo. Il successo economico del... Approfondisci
  • Meryl Streep Cover

    "Propr. Mary Louise S., attrice statunitense. Bionda, volto spigoloso dai lineamenti duri, occhi sporgenti, dopo gli studi d'arte drammatica ed esperienze di successo in teatro e in televisione, esordisce sul grande schermo alla fine degli anni '70. Il primo ruolo importante lo ottiene nel drammatico Il cacciatore (1978) di M. Cimino, dove interpreta Linda, la sensibile fidanzata rimasta sola. L'anno seguente fornisce due ottime prove come vendicativa Jill nel crepuscolare Manhattan (1979) di W. Allen e come moglie in attesa di divorzio nel drammatico Kramer contro Kramer (1979, con cui vince l'Oscar) di R. Benton. L'estrema professionalità (è famosa per lo studio maniacale dei personaggi) e l'eccezionale talento in pochi anni la portano a diventare una delle più grandi... Approfondisci
  • Tom Hanks Cover

    "Propr. Thomas Jeffrey H., attore statunitense. Privo di una formazione professionale specifica, si distingue per lo stile fresco e spontaneo. Debutta come attore teatrale e televisivo e quindi s'impone al cinema prima con l'originale Splash - Una sirena a Manhattan (1984) di R. Howard, con Big (1988) di P. Marshall e poi con il sofferto ruolo di un avvocato malato di Aids in Philadelphia (1993) di J. Demme, con il quale vince l'Oscar e inaugura una parata di magistrali interpretazioni che segnano gli anni '90: vince un secondo Oscar con il premuroso idiota di Forrest Gump (1994) di R. Zemeckis, un giovane che cresce secondo i dettami del «right citizen» vecchia maniera e che imprevedibilmente raggiunge sempre miracolosamente il successo, senza però accorgersi che gli Stati... Approfondisci
Note legali