€ 9,99

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 7,37 €)

Descrizione
Un potente thriller politico in cui scelta morale, etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un crescendo di tensione che sembra in tempo reale.
Una lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa senza esclusione di colpi.

Lui è un giornalista freddo e determinato che da cacciatore di notizie diventa un uomo in lotta per far emergere la verità.

Lei è una leader che non si era mai messa alla prova e impara a imporsi come donna in un mondo complesso.

Con un linguaggio narrativo incalzante ed essenziale, la storia parla di rapporti personali e di coraggio, ma porta Spielberg nel mondo del giornalismo investigativo in un momento molto critico per la nazione, in un ambiente che sta cambiando, con il crescente potere delle donne e la trasformazione delle redazioni in vere e proprie aziende.

Ma soprattutto la storia crea un contesto estremamente interessante per affrontare un dilemma senza tempo: quando si deve portare all’attenzione dell’opinione pubblica un grave pericolo nazionale, pur sapendo che la posta in gioco è molto alta?

La Guerra del Vietnam terminata nel 1975, costò la vita a 58.220 soldati americani e causò la morte di oltre un milione di persone. I Pentagon Papers svelarono gli inganni che portarono a questo massacro. Una storia oscura di assassini, violazioni della Convenzione di Ginevra, elezioni truccate e bugie raccontate al Congresso.

La storia dei Pentagon Papers racchiude in sé tante storie:
- quella di quattro amministrazioni presidenziali che mentirono alla nazione sulle circostanze della guerra per oltre 20 anni
- quella del perché l’ex marine e consulente militare Daniel Ellsberg decise di far arrivare i documenti alla stampa
- quella di come il New York Times gestì uno scoop spettacolare e incendiario, quella del processo
- quella delle implicazioni per i media, il Primo Emendamento e la democrazia stessa.

The Post sceglie un’angolatura nuova, concentrando la sua attenzione sugli intrighi umani e le personalità magnetiche al centro della decisione del Washington Post di combattere per la pubblicazione del dossier.
Descrizione
Un potente thriller politico in cui scelta morale, etica professionale e il rischio di perdere tutto si alternano in un crescendo di tensione che sembra in tempo reale.
Una lotta contro le istituzioni per garantire la libertà di informazione e di stampa senza esclusione di colpi.

Lui è un giornalista freddo e determinato che da cacciatore di notizie diventa un uomo in lotta per far emergere la verità.

Lei è una leader che non si era mai messa alla prova e impara a imporsi come donna in un mondo complesso.

Con un linguaggio narrativo incalzante ed essenziale, la storia parla di rapporti personali e di coraggio, ma porta Spielberg nel mondo del giornalismo investigativo in un momento molto critico per la nazione, in un ambiente che sta cambiando, con il crescente potere delle donne e la trasformazione delle redazioni in vere e proprie aziende.

Ma soprattutto la storia crea un contesto estremamente interessante per affrontare un dilemma senza tempo: quando si deve portare all’attenzione dell’opinione pubblica un grave pericolo nazionale, pur sapendo che la posta in gioco è molto alta?

La Guerra del Vietnam terminata nel 1975, costò la vita a 58.220 soldati americani e causò la morte di oltre un milione di persone. I Pentagon Papers svelarono gli inganni che portarono a questo massacro. Una storia oscura di assassini, violazioni della Convenzione di Ginevra, elezioni truccate e bugie raccontate al Congresso.

La storia dei Pentagon Papers racchiude in sé tante storie:
- quella di quattro amministrazioni presidenziali che mentirono alla nazione sulle circostanze della guerra per oltre 20 anni
- quella del perché l’ex marine e consulente militare Daniel Ellsberg decise di far arrivare i documenti alla stampa
- quella di come il New York Times gestì uno scoop spettacolare e incendiario, quella del processo
- quella delle implicazioni per i media, il Primo Emendamento e la democrazia stessa.

The Post sceglie un’angolatura nuova, concentrando la sua attenzione sugli intrighi umani e le personalità magnetiche al centro della decisione del Washington Post di combattere per la pubblicazione del dossier.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    u c

    16/05/2019 10:19:28

    film interessante, interpretazione magistrale dei due protagonisti, anche se la trama non è niente di speciale

  • User Icon

    Marco

    10/04/2019 16:21:58

    Il cinema come ti aspetti che deve essere. Ottima la ricostruzione scenografica, superbi come sempre Hanks e la Streep. Una sorta di prequel del famosissimo caso Watergate: i protagonisti sono appunto Ben Bradlee ( Hanks) direttore giornalistico del Washington post e Katerine Graham (Streep) proprietaria del giornale e il caso è quello dei Pentagon Papers, documenti Top secret che avrebbero mostrato come l'avvio e il mantenimento della Guerra del Vietnam siano stati tenuti su appositamente e senza motivo da varie amministrazioni presidenziali americane per moltissimi anni. Il coraggio e la spregiudicatezza al limite dell'incoscienza di Bradlee e Graham verrà ripagata e trasformerà il Washington Post da piccolo giornale cittadino in grande quotidiano nazionale.

  • User Icon

    Tarcisio

    10/03/2019 03:18:37

    Ottimo longometraggio impegnato diretto magistralmente dal celebre regista Spielberg. Un film godibile da vedere. Tuttavia, riguardo alla trama non ci si deve aspettare troppo.

  • User Icon

    Matteo

    09/03/2019 12:25:51

    Questo è quello che in gergo si definisce filmone e già si può intuire dal cast ,Meryl Streep e Tom Hanks e dalla regia assolutamente da tenere nella propria cineteca!!!

  • User Icon

    splender

    06/03/2019 12:33:22

    Grande spaccato sul giornalismo, intreccia l'inchiesta e i temi della moralità e della sicurezza rispetto ad un potere politico malvisto dal regista. Strepitoso Hanks e ottima la Streep, Spielberg dimostra ancora una volta di essere un'artista poliedrico capace di cimentarsi con diversi generi dando sempre il meglio.

  • User Icon

    stefania

    29/01/2019 16:40:13

    bellissimo

  • User Icon

    Pietruccio

    29/12/2018 21:20:20

    Ottimo film

  • User Icon

    Gianmarco

    23/09/2018 09:02:05

    Film che racconta secondo me molto bene una vicenda che forse in Italia era per lo più sconosciuta ai più. Dove la libertà di stampa può arrivare? E fin dove la censura di stato è lecita e legittima? Forse alcune scene sono un pò lente ma ci può stare, per creare suspense. Recitazione di cui non bisognerebbe neanche discutere. Tom hanks e Meryl Streep sono due tra gli attori più bravi al mondo e anche qui non si smentiscono. Film assolutamente consigliato.

  • User Icon

    Rossana

    19/09/2018 09:31:18

    Con una buona interpretazione del cast ed un'altrettanto ben studiata ambientazione storica, il film riporta fatti storici, ma attualizzati. Ovvero: quale deve essere il compito di un giornalista e quindi di un giornale, quando si trova di fronte alla possibilità di pubblicare la verità colpendo i poteri forti? Il film, con qualche fase un po' lenta, scorre in maniera abbastanza coinvolgente verso una scelta non così scontata.

  • User Icon

    n.d.

    14/06/2018 20:27:54

    grande cast\nottima regia\nappropriata descrizione del periodo storico

  • User Icon

    GiuGiu

    17/04/2018 16:12:52

    Non il migliore Steven Spielberg ma sicuramente una tra le migliori interpretazioni di Meryl Streep e Tom Hanks.

Vedi tutte le 11 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione
  • Produzione: 01 Distribution, 2018
  • Distribuzione: RAI Cinema
  • Lingua audio: Italiano; Inglese
  • Lingua sottotitoli: Italiano per non udenti; Inglese