Il postino di Neruda

Antonio Skármeta

Traduttore: A. Donati
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2014
Formato: Tascabile
In commercio dal: 8 aprile 2014
Pagine: 122 p.
  • EAN: 9788806221317
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 5,40
Descrizione
Mario Jiménez, un giovane pescatore, decide di abbandonare il proprio lavoro per diventare il postino della Isla Negra, nella quale l'unica persona che riceve e invia corrispondenza è il grande poeta Pablo Neruda. Mario ammira Neruda e vorrebbe che il poeta gli dedicasse un libro e che la loro relazione fosse qualcosa di più di un educato scambio di battute con mancia finale. Quando il suo desiderio diventa realtà, tra i due nasce un'amicizia che conduce Neruda a strane, e apparentemente poco poetiche, avventure. Nel frattempo, il clima politico del Cile di quegli anni fa precipitare gli eventi...

€ 7,50

€ 10,00

Risparmi € 2,50 (25%)

Venduto e spedito da IBS

8 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fede

    27/12/2018 11:11:06

    Molto carino.

  • User Icon

    valentina chieco

    02/11/2018 17:13:27

    La bellezza del mare, la poesia di un grandissimo Neruda e la nostalgia per Massimo Troisi scomparso troppo presto

  • User Icon

    Sara

    19/09/2018 20:29:36

    La trama in sé è molto originale, il linguaggio è ricco di metafore, ma anche molto scorrevole, i personaggi sono dei semplici lavoratori che si fanno amare e apprezzare e tutto ciò rende la lettura molto gradevole. Se poi si considera che sono solamente 115 pagine, è facile intuire che è una lettura che si conclude abbastanza in fretta. E’ ricco di scene divertenti, anche perché Mario in sé è il “comico” della situazione: tra le mie preferite quella nella quale vengono descritti i suoni che lui ha registrato per Neruda, e quelle nelle quali si parla del figlioletto combina guai. Il finale del libro è molto ambiguo, lascia libera interpretazione al lettore.

  • User Icon

    Tower73

    19/03/2018 13:34:56

    Anche se l'ho letto più di 20 anni fa, ne ho un bellissimo ricordo. Ai tempi l'ho consigliato ad altri lettori e anche da loro è stato molto apprezzato. Lo consiglio anche qui, questo è un libro che per un motivo o per un altro piace praticamente a tutti

  • User Icon

    Dario

    21/10/2015 12:47:30

    A Isla Negra in Cile, Mario Jimenez diventa il postino dell'unica persona di tutta l'isola che riceve la corrispondenza: il grande Pablo Neruda. Inizialmente il rapporto tra i due resta su livelli superficiali ma Mario è affascinato dalla grande personalità del poeta e ben presto si farà conoscere grazie alla sua semplicità. Nasce così una divertente e poetica amicizia. Mario continua a consegnare la posta a Neruda sperando che arrivi un telegramma dalla Svezia. Don Pablo, e soprattutto le sue poesie, diventano fonte d'ispirazione per Mario innamorato della bella figlia della vedova che gestisce la locanda dell'isola. Romanzo breve, intenso, poetico, erotico, politico, commovente, ma soprattutto ben scritto. Un omaggio al grande Neruda e al potere della sua poesia. Un appunto sul titolo: la traduzione italiana prende spunto dal titolo del bellissimo film (Il postino), con Massimo Troisi nei panni del postino; il titolo originale "Ardiente Paciencia" è invece un chiaro omaggio a Neruda che capirete solo se leggerete il libro o se già conoscete il grande poeta.

  • User Icon

    Idapaola

    12/07/2014 09:29:45

    Il postino di Neruda è un romanzo particolarmente commuovente e seppur estremamente breve, (letto in sole due ore ) , trasmette la sua profondità . Narra la storia di un'amicizia, dell'elogio della poesia , della sconfinatezza del mare e dei suoi gabbiani, nonché di un regime che ha distrutto anche le più basilari libertà in Cile . Tuttavia il finale appare estremamente 'sbrigativo' e poco Chiaro , lasciando Probabilmente al lettore la scelta ad una libera interpretazione . Nel complesso libro consigliato per chi desidera rivivere anche solo per qualche ora IL grande poeta .

  • User Icon

    Idapaola

    24/06/2014 21:02:59

    Il postino di Neruda è un romanzo particolarmente commuovente e seppur estremamente breve, (letto in sole due ore), trasmette la sua profondità. Narra la storia di un'amicizia, dell'elogio della poesia, della sconfinata potenza del mare e dei suoi gabbiani, nonché di un regime che ha distrutto anche le più basilari libertà in Cile. Tuttavia il finale appare eccessivamente "sbrigativo" e poco chiaro, lasciando probabilmente al lettore la scelta ad una libera interpretazione. Nel complesso libro consigliato per chi desidera rivivere, anche solo per qualche ora, il Grande Poeta.

  • User Icon

    Massimo Mazza

    07/02/2014 18:06:56

    Semplice, divertente e ben scritto questo libro di Skarmeta che ha allietato una mia degenza ospedaliera. Trama normalissima di due amanti contrastati da una suocera battagliera con il vate Neruda a spalleggiare il giovin postino Mario Jimenez totalmente rapito dalla bella minorenne Beatriz. E' un libro in cui ad episodi erotici (su tutti quello dell'uovo magistralmente "addomesticato" da lei a far da...apripista) si susseguono poetiche e divertenti metafore (su tutte quella culinaria sugli oli: piedistalli di pernice, chiave celeste della maionese, geniale) e riferimenti alla storia del Cile (vittoria dei socialisti e successiva svolta reazionaria dei militari che rovesciarono Allende). Un piccolo volume in cui c'e' tutto e Isla Negra per un giorno diventa "caput mundi" per il lettore che si lascia dolcemente prendere per mano dalla prosa semplice ed arguta dell'autore.

  • User Icon

    Fabiana

    09/03/2013 14:28:09

    Di solito tendo a sottovalutare i libri brevi,di poche pagine e nella maggior parte li scarto. Questo libro invece mi è piaciuto,l'ho trovato semplice e delicato e naturalmente è bello come tutte le cose semplici e delicate. è intrinso di tenerezza e poeticità, amore e amicizia, scritto bene e drammatico con spruzzi di comicità. Lo consiglio soprattutto a chi,come me, tende a scartare i romanzi brevi,a chi li trova spesso incompleti e scarni. Beh, questo romanzo è completo anche se scritto in poco piu di 100 pagine...a volte è bello ricredersi. Lo consigio anche a tutti gli altri naturalmente.

  • User Icon

    Guia

    09/09/2011 08:29:00

    Molto carino, si legge in poche ore. Divertente, anche, di quel divertimento che colora i sentimenti teneri, forti e a volte dolorosi che traspaiono dalle pagine e che fanno sorridere.

  • User Icon

    Lady Libro

    28/07/2011 23:52:26

    Devo dire che questo libro è molto bello e la storia molto profonda, anche se sarebbe stato bello se l'autore avesse approfondito di più alcuni passaggi come la difficile e ostacolata storia d'amore di Mario e Beatriz (almeno inizialmente) e anche un pochino il rapporto padre/figlio tra il postino e il suo piccolo che chiama Pablo Neftali Jimenez Gonzalez in onore del poeta che ha segnato profondamente la sua vita. Inoltre devo aggiungere che il finale è un po'ambiguo: non sono riuscita a capire che cosa succede a Mario alla fine della storia (o sono io che sono un po'tarda oppure è lo stile semplice di Skàrmeta che mi ha fatto questo effetto. Chi lo sa?), ma forse è proprio per questo che ho apprezzato molto questo piccolo grande libro. Spesso, secondo me, un finale così contribuisce ad aumentare la bellezza di un romanzo...

  • User Icon

    Maria Vittoria

    16/05/2011 12:45:32

    Davvero un bel libro anche se mi aspettavo un po' più di emozioni nel finale. Sicuramente mi ha fatto venire una gran voglia di andare a fare un giro in Cile!!!

  • User Icon

    silvana

    31/01/2011 13:50:08

    libro delizioso, breve, scorrevole, pieno di humor e di poesia; anche se la storia è arcinota per via del film con Troisi, merita di essere letto per riscoprire la bellezza di una scrittura lieve e felice.

  • User Icon

    antorizz

    14/01/2010 18:52:01

    Riletto dopo l'uscita del film con Troisi.... Come C**** si trova il modo di smettere di piangere... Ciao Massimo, nessuno meglio di te poteva interpretare il postino.

  • User Icon

    Chiara Sav

    10/01/2010 10:30:59

    Dopo aver visto, anni fa il film, ho letto il libro e l'ho trovato molto bello, intenso e capace di comunicare emozioni profonde... poetiche!!!

  • User Icon

    Moreno C.

    20/11/2009 14:49:38

    Ho trovato questo libro gradevole e interessante, ma non molto dotato della capacità di conquistare realmente. Forse a causa di una certa altalenanza di efficacia nello stile e nelle atmosfere (molti momenti ben riusciti sono affiancati da altrettanti scarsi passaggi) e forse per un esaurimento troppo veloce delle situazioni migliori della storia (di vari episodi importanti non si ha più quasi nessunissima traccia nelle pagine successive: vedere, per dirne una, con quanto assoluto e sofferto amore Mario e Beatriz finiscano per sposarsi, prima, e come lui non sembri mai più curarsi di avere una moglie che ama così tanto, subito dopo), il lettore poche volte ottiene di venire assorbito pienamente dalla storia. Da leggere, più che altro, se si vuole avere un'infarinatura sulle drammatiche vicende politiche del Cile nel secolo appena trascorso.

  • User Icon

    Elisa

    26/01/2009 12:56:54

    Bellissimo! Poetico nella sua estrema semplicità.

Vedi tutte le 17 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione