Potenze di dieci. Le dimensioni delle cose nell'universo. Ovvero: che cosa succede aggiungendo un altro zero

Traduttore: L. Sosio
Editore: Zanichelli
Anno edizione: 1986
Tipo: Libro universitario
Pagine: 176 p., ill.
  • EAN: 9788808061782
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 22,35

€ 35,19

€ 41,40

Risparmi € 6,21 (15%)

Venduto e spedito da IBS

35 punti Premium

Disponibile in 10 gg

Quantità:


recensione di Lo Bue, M., L'Indice 1987, n. 6

Dovendo stabilire un criterio in base a cui valutare i libri di divulgazione scientifica. bisognerebbe dividerli in due categorie: la prima costituita da quelli di divulgazione propriamente detta, che devono dare la possibilità ai lettori non specialisti di approfondire argomenti più o meno specifici verso i quali avevano precedentemente indirizzato il loro interesse; la seconda formata da quelli che potremmo chiamare "catalizzatori" ovvero quelli che mirano ad un pubblico nuovo alle tematiche scientifiche fornendogli nozioni molto generali che gettino le basi di un futuro approfondimento. Un testo della seconda categoria, deve saper attrarre e interessare i lettori non abituati a saggi scientifici. Inoltre, bisogna che sia illustrato il maggior numero di argomenti possibile, senza che per questo la lettura diventi dispersiva o noiosa; in questo modo i lettori potranno disporre di una vasta scelta di soggetti per coltivare i loro futuri interessi. Date queste premesse, a mio parere, il libro "Potenze di dieci" di Philip e Phylis Morrison merita di essere considerato uno dei migliori "catalizzatori" che siano stati scritti negli ultimi tempi. L'aspetto più geniale di quest'opera sta nel suo contenuto, o meglio nel modo in cui esso è stato organizzato. Si tratta di un vero e proprio viaggio attraverso le odierne conoscenze del mondo fisico, chimico e in parte di quello biologico; in questo modo vengono trattati gli argomenti più diversi seguendo un ben preciso filo conduttore. L'idea è semplice: invece di disperdersi in una discutibile e complessa classificazione delle branche della scienza, essa può essere catalogata in base alle dimensioni degli oggetti che studia. Il libro è costituito da una serie di immagini precedute da estese didascalie. Ogni foto rappresenta ciò che si vede e che si potrebbe vedere in corrispondenza di un certo ordine di grandezza; potrà trattarsi, a seconda dei casi, di un ammasso di galassie (10 elevato a 24 metri), di una doppia elica di DNA (10 elevato a -18 metri) e di un protone con i suoi quark (10 elevato a -25 metri). Ogni immagine corrisponde ad una ben precisa potenza di dieci; la prima riguarda oggetti dell'ordine di 10 elevato a 25 metri, la seconda di 10 elevato a 24 metri e così via fino all'ultima che riguarda gli oggetti di 10 elevato a -16 metri. In questo modo il lettore si familiarizza anche con l'uso di queste notazioni e di una serie di problemi riguardanti le misurazioni. Un libro come questo può essere interessante per chiunque; sia per chi abbia già una cultura scientifica. sia e soprattutto per chi vi si accosti per la prima volta. Sarebbe di grande utilità che "Potenze di dieci" venisse diffuso soprattutto tra i giovani e nelle scuole perché ciò potrebbe contribuire a far entrare il patrimonio scientifico tecnico nella cultura di tutti, sfatando pregiudizi e diffidenze che soprattutto in Italia sono duri a morire.