Categorie

Premiata ditta Sorelle Ficcadenti

Andrea Vitali

Collana: Best BUR
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
Pagine: 447 p., Brossura
  • EAN: 9788817088350
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 6,21

€ 9,78

€ 11,50

Risparmi € 1,72 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    zocca giuliano

    15/07/2017 08.22.25

    Molto pasticciato il colpo di scena finale, anche se scrittura scorrevole e corretta. Alcune pesantezze e lungaggini che forse si potevano evitare.

  • User Icon

    ales

    12/09/2016 10.55.30

    Vitali non delude mai ma ha scritto di meglio, comunque questo rimane un romanzo apprezzabile e divertente come suo solito.

  • User Icon

    Gianni F.

    08/04/2016 09.01.23

    Ottimo romanzo. Il miglior Vitali di questi ultimi anni, la cui vena si era un po' inaridita. Trama avvincente, anche se, a tratti un po' ingarbugliata. Buona descrizione dei personaggi, tra cui spicca quella triste e malinconica del buon Geremia.

  • User Icon

    Laura

    04/04/2016 09.46.51

    Bello, bellissimo! Vitali riesce a raccontare i fatti di tutti i giorni come se fossero eventi incredibili con la forza di cambiare il mondo, e per questo lo adoro.

  • User Icon

    Vaduz

    27/01/2016 11.00.13

    Premetto che non è il mio genere, e che le ambientazioni paesane, sempre con le solite macchiette, mi annoiano. A ogni modo, si fa leggere, e non è poco.

  • User Icon

    Elena

    15/03/2015 18.48.07

    Come sempre, Vitali è da 5 su 5. Libro bello, ben scritto, divertente. Consigliatissimo

  • User Icon

    paola

    26/01/2015 13.05.28

    Libro gradevole, non il miglior Vitali . Un po ' lungo ed in alcuni tratti noioso.

  • User Icon

    Mariflo

    10/01/2015 18.50.49

    Nella migliore tradizione del Vitali, una storia che si dipana fra tutta una serie di personaggi che si aggiungono di volta in volta e così ben caratterizzati che pare di conoscerli di persona. La trama prende continuamente una piega diversa e non si sa mai dove andrà a parare. Più di un sorriso durante la lettura e tanta curiosità. Unica nota stonata, per quanto mi riguarda, è l'eccessiva lunghezza del libro.

  • User Icon

    Michela

    21/09/2014 20.24.34

    Vitali ha una scrittura irresistibile, ironica, brillante che riproduce fedelmente il vocabolario e il registro della prima parte del Novecento in cui i suoi personaggi si muovono. Da "Olive comprese" in poi però le trame non sono più all'altezza di cotanta scrittura.

  • User Icon

    Valerio

    14/09/2014 09.42.29

    Vitali in tono molto minore. Nonostante la lunghezza del libro, finale affrettato, sconclusionato e deludente. Se volete leggere Vitali, leggete altro, ad esempio 4 sberle benedette.

  • User Icon

    Stefania

    08/09/2014 13.19.18

    Forse il miglior Vitali di sempre! Lo consiglio anche perché tra le righe racconta molto delle donne (come erano, come sono). Bellissimo libro.

  • User Icon

    leonardo de chanaz

    27/08/2014 00.02.35

    Leggo il primo romanzo di Andrea Vitali e potrei semplicemente concludere che mi appresto a comprare il secondo. Mi sono molto divertito, mi piace il modo in cui manipola la lingua asservendola al dialetto, i personaggi sono quasi goldoniani, da commedia dell'arte e l'intreccio divertentissimo e pieno di colpi di scena. Letto d'un fiato! Consigliato.

  • User Icon

    rinaldo

    30/06/2014 20.10.18

    Vitali,per favore basta! Il solito prevosto, la bellona, il marescialo, lo scemo del paese... basta! Il finale poi, dopo ben 400 e oltre pagine, tirato via senza capire perché la Giovenca si comporti così, come il notaio cretino o furbo non si sa. Mi piaceva molto ma ormai si è involuto,racconta gli stessi intrighi, gli stessi personaggi. Vitali, per favore basta,basta!!

  • User Icon

    Giovenca

    29/06/2014 18.22.18

    Divertente e sagace, supera in genialità le alte punte vitaliane sinora conosciute e anche quelle guareschiane. Bello il frammettere acutissime parolette lombarde che descrivono interi concetti, bello per chi come me ha imparato a conoscerle, riconoscerle. Per non parlare dello sfondo storico tratteggiato così? Con tutto il rispetto per il lago, il talento di Andrea Vitali non sarà mai acqua.

  • User Icon

    and

    25/06/2014 23.42.31

    divertente, carino si legge in poco tempo anche se a volte si dilunga noiosamente, finale un po' scontato

  • User Icon

    Pol

    20/06/2014 15.05.41

    Davvero carino e piacevole da leggere, rilassante e simpatico. Mi aspettavo qualcosa di più nel finale però. Allora sarebbe stato da 10 e lode. Consigliato comunque.

  • User Icon

    Tiziana

    17/06/2014 16.30.11

    Corposo, sostanzioso: finalmente Vitali è tornato con un romanzo che non si finisce in tre ore e che ha di nuovo il respiro e la luce delle piccole-grandi storie. Fatte di personaggi finemente ritratti e di intrighi altrettanto finemente orditi. Divertente come al solito, ma ancor più strutturato e appagante. Peccato che sia finito, ma per fortuna Vitali è un autore talmente prolifico che non ci lascerà a digiuno per molto!!!

  • User Icon

    luciano

    09/06/2014 22.04.26

    Vitali è bravo, divertente, descrive benissimo il buon mondo antico (siamo nel 1915-16), il chiacchiericcio , le superstizioni, la vita di paese. I personaggi del romanzo, però, a volte, sembrano macchiette e anche un po' meschine e i loro piccoli e grandi dolori, raccontati con ironia ma anche con cinismo,scivolano via come gocce d'acqua sul vetro e tutto si risolve con frasi banali del tipo:" La vita continua, è una sola e va goduta; il tempo è medico e medicina nello stesso istante" e via andare. Difronte alla morte ci si consola dicendo: " Chi muore giace, chi vive si da pace". Grande è, comunque, lo spasso nel leggere questo romanzo che consiglio.

  • User Icon

    sergioerita

    03/06/2014 09.56.39

    Tutto bene fino ad un certo punto: il finale, piuttosto affrettato, è deludente: quello che si era presentato come un racconto originale e divertente diventa una tragedia! Peccato, il libro è ben scritto, a parte qualche uscita in dialetto, non sempte facile da capire, è stato piacevole da leggere. Poichè è il primo libro di Andrea Vitali che leggo, riproverò con l'ultimo uscito.

  • User Icon

    Alessandro

    27/05/2014 18.33.59

    Carino, gradevole, divertente come tutti i Vitali. I capolavori da 5 stelle però sono parecchio lontani dai...

Scrivi una recensione