Topone PDP Libri
Salvato in 97 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Il prigioniero libero
17,10 € 18,00 €
LIBRO
Venditore: IBS
+170 punti Effe
-5% 18,00 € 17,10 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,10 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
18,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
18,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
18,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
18,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
17,10 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Nani
17,10 € + 5,95 € Spedizione
disponibile in 2 gg lavorativi disponibile in 2 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
18,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
LIBRIAMO
18,00 € + 5,49 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
18,00 € + 5,90 € Spedizione
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
18,00 € + 5,95 € Spedizione
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi
Il prigioniero libero - Giuseppe Trautteur - copertina
Il prigioniero libero - Giuseppe Trautteur - 2
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

Il prigioniero libero Giuseppe Trautteur
€ 18,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Siamo effettivamente noi gli autori delle nostre azioni?

«Un delizioso e denso libretto dedicato al tema della libertà e del libero arbitrio» - Giorgio Vallortigara, Il Sole 24 Ore

Tutti i nostri codici, sotto tutti i regimi, si basano sul principio di responsabilità e di libera scelta. Ma si dà il caso che oggi la comunità scientifica, nella sua stragrande maggioranza, non riesca ad attribuire alcun ruolo alla responsabilità. Anzi la ignori. Se questa posizione si applicasse alla vita di ogni giorno, la paralizzerebbe all'istante. Al tempo stesso il problema della libera scelta è diventato più che mai urgente nella ricerca delle neuroscienze, con risultati come quelli di Libet e di Wegner, che molto danno da pensare. Indagine acuta sulle aporie delle varie teorie attuali che tentano di risolvere o eludere una questione da sempre aperta - e che aveva trovato con Spinoza una prima formulazione moderna -, questo libro si propone di sgombrare il campo da soluzioni che tali non sono.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2020
12 novembre 2020
144 p., Brossura
9788845935145

Valutazioni e recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
maurizio .mau. codogno
Recensioni: 2/5

Sono rimasto piuttosto deluso da questo libretto. L'argomento è il libero arbitrio, che da qualche millennio è una spina nel fianco per filosofi e teologi. Trautteur ha una formazione scientifica e quindi tratta il tema in quel modo, ma il libretto è fondamentalmente filosofico. Io ormai ho una certa età e sono abituato a leggere testi di filosofia che alla fine ti lasciano più domande di quelle che ti facevi all'inizio: sono abbastanza convinto che la filosofia serva appunto a fare domande e non a dare risposte. Però in questo caso non sono neppure riuscito a capire quali sono le domande. Personalmente il fatto che il nostro corpo si prepari a fare qualcosa prima che noi pensiamo di farlo non significa nulla né in un senso né nell'altro; e alla fine della lettura non mi è rimasta in testa nessuna nuova idea. Certo, probabilmente il problema è mio: resta il punto che per me il libro è stato del tutto inutile.

Leggi di più Leggi di meno
AC
Recensioni: 4/5

Se la libertà non esiste la responsabilità personale non esiste e dunque: o esistono le leggi fisiche universali o le leggi umane che si aggiornano di approssimazione in approssimazione verso la massima equità e ragionevolezza possibile. Se chi uccide non poteva che uccidere l’ucciso il quale a sua volta non poteva che essere ucciso, c’è un ribaltamento logico: è l’uccisore che diventa la vittima dell’ucciso, il quale ucciso, se non fosse esistito, non avrebbe implicato che l’uccisore lo uccidesse. Se tutto è dovuto, l’ucciso è colui che trascina l’uccisore a ucciderlo. Però Trautteur rassicura: gli esperimenti sono ancora in corso e gli addetti ai lavori sono tutti avveduti, se anche si avesse l’evidenza che la libertà non esiste continueremo a fare in società come se esistesse perché se la libertà non esiste è la fine dei giochi mentre noi vogliamo continuare a giocare.

Leggi di più Leggi di meno
Q.Z
Recensioni: 5/5

Contenuto: digressioni ragionate ed esaltanti sul senso di responsabilità e il libero arbitrio. Trautteur non consiglia un comportamento morale, non tenta di convertire i suoi lettori, ma in maniera intelligente traghetta gli stessi verso una specie di esame di coscienza. Prevale la ragione sull'emulazione comportamentale, la volontà sulla percezione sensibile. Temporaneamente, comunque, si è soggetti ad autoanalisi; ma non se ne esce con le ossa rotte, perché per uscire di prigione bisogna anzitutto volerlo. Appurato ciò, non già da vittime passive, si è in possesso della chiave; basterà, poi, far scattare la serratura. Tipologia lettore: dotato di consapevolezza filosofica.

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

3,67/5
Recensioni: 4/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(1)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(0)
Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore