La prima operazione della squadra speciale minestrina in brodo

Roberto Centazzo

Editore: TEA
Collana: Narrativa TEA
Anno edizione: 2016
Formato: Tascabile
In commercio dal: 4 febbraio 2016
Pagine: 247 p., Brossura
  • EAN: 9788850241422
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 7,56

€ 11,90

€ 14,00

Risparmi € 2,10 (15%)

Venduto e spedito da IBS

12 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Cosa ne pensi di questo prodotto?
PER TE 5€ DI BUONO ACQUISTO
con la promo Scrivi 5 recensioni valida fino al 23/09/2018
Scopri di più
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Paolo

    18/09/2018 11:13:44

    Un libro divertente. In certi momenti è però un po' ripetitivo. Comunque non è solo un libro umoristico, ma dietro c'è un vero e proprio giallo. Come lettura è molto scorrevole e non stanca affatto. Non è però particolarmente avvincente. Perfetto da leggere sotto l'ombrellone.

  • User Icon

    Manu

    03/09/2018 14:10:01

    Giallo leggero e carino. Nessun tono noir come va di moda adesso, quindi se amate i gialli nordici, questo non fa per voi, ma se vi piacciono trame più solari e 'tranquille', allora leggetelo senza problemi.

  • User Icon

    fiorella

    22/08/2018 17:39:51

    che barba, che noia, avrebbe detto Sandra Mondaini. Dal titolo ti aspetti qualcosa di allegro, ironico, invece la noia ti assale dalla prima all'ultima pagina. La trama è scialba, scontato il finale. Mi chiedo chi scelga i finalisti dei premi letterari....

  • User Icon

    niko

    14/08/2018 17:51:30

    forte la delusione...una trama scialba, un modo di scrivere ripetitivo e farcito di molti luoghi comuni, un romanzo che pur disponendo di molti spunti di comicità quali possono suscitare tre vecchietti disposti a tutto pur di non farsi sopraffare dalla pensione, non strappa mai un vero sorriso....letto e dimenticato

  • User Icon

    ginsengman

    16/04/2018 06:34:19

    PIETOSO...è il minimo che si può dire di un libro del genere. Sembra un compitino di italiano: una scrittura elementare, personaggi stereotipati e scialbi, una trama noiosa senza colpi di scena degni di nota. Mi sono costretto a leggerlo tutto solo per vedere se alla fine c'era qualcosa di buono..ma non l'ho trovato. Sorprende che ci siano editori disposti a pubblicare simili libri e lettori disposti a comprarli e a leggerli! Un libro che non si legge nemmeno a ferragosto sotto l'ombrellone.

  • User Icon

    Roberta

    01/02/2018 07:13:20

    Lettura piacevole senza nessun colpo di scena, anche perche' di giallo c'e' poco. La storia e' piu' che altro incentrata sul dopo pensione di tre ex poliziotti che dopo trent'anni di servizio si trovano senza sapere cosa fare. E' il racconto del senso di inutilita' che affligge molte persone nei primi giorni di pensione ma scritto con ironia e semplicita'.

  • User Icon

    Maurizio Ciarlatani

    06/09/2016 16:27:48

    Un tre di incitamento. Preferisco decisamente i vecchietti del Bar Lume, questi vecchietti veri e non dei neo-pensionati trattati maluccio. L parte gialla ridotta al minimo la giustifico col fatto di dover introdurre il gruppo. Il libretto si legge in poche ore .

  • User Icon

    RossaMina

    26/06/2016 14:48:37

    L'idea è bella, ma a me non è piaciuto come è stata sviluppata. Innanzitutto pensionati sessantenni dei giorni nostri descritti come dei vecchi matusa, uno dei quali affezionato a signorine fuori della norma. La parte gialla liquidata in poche righe.

  • User Icon

    Ely

    20/05/2016 16:35:01

    Ammetto di non avere mai letto niente di questo autore prima di ora, ma mi sono fatta catturare dal titolo " Squadra Speciale Minestrina in Brodo " La storia é incentrata su tre poliziotti della Questura Ligure, che dopo tanti anni di onorato servizio finalmente possono andare in pensione e godere del meritato riposo. Si può dire finalmente, ma allora perché tutti e tre si ritrovano ogni mattina al bar davanti alla Questura come se dovessero prendere servizio? Semplicemente perché loro sono una squadra speciale ed affiatata, e dopo tanti anni di lavoro dove hanno dato anima e cuore é difficile smettere da un giorno all'altro. Ci sono interessanti cenni agli anni di servizio in si sono conosciuti o hanno fatto la conoscenza di alcuni personaggi che faranno capolino nella narrazione. Tutto parte da un indagine che Pammattone ha iniziato ma che non é riuscito a portare a termine, per poca importanza del caso e per il tanto lavoro, ma ora che sono in pensione succedono alcuni sviluppi che faranno decidere ai tre pensionati di riprendere in mano l'indagine per portarla finalmente a termine. Nasce così la Squadra Speciale Minestrina in Brodo, ed agendo in incognito per i canali non ufficiali, ricordiamoci sempre che dovrebbero essere in pensione, i tre avranno nomi in codice ad hoc. Semolino, Kukident e Maalox. Se ancora non vi ho incuriosito, sappiate che tutta la storia é narrata in modo poco distante dalla realtà, sicuramente un poco romanzata ma trattante temi molto attuali, come la politica, lo sfruttamento dei migranti ed il lavoro nero. Tutta la narrazione viene descritta dal punto di vista di Pammattone, e la scrittura é simpatica e coinvolgente, tanto che sarà facile provare ad immaginarsi questa squadra specialissima in azione nelle vie Genovesi. Trovo che tutto il racconto sia scritto molto bene, ammetto che non conoscevo lo stile di scrittura dell'autore ma le premesse ci sono

  • User Icon

    archipic

    20/05/2016 09:37:35

    Voto di incoraggiamento a questo, spero, primo episodio della serie "minestrina". Gli ingredienti ci sono per sviluppare una serie interessante; i protagonisti e le loro vite personali mi sembrano interessanti e foriere di sviluppi, la situazione "lavorativa" pure, e la capacità narrativa mi pare buona. Centazzo dovrebbe lavorare meglio sulla storia e sullo sviluppo coerente all'interno del mondo in cui si muovono i personaggi. Ovviamente, questo essendo il primo episodio aveva bisogno di più o meno lunghe descrizioni dei protagonisti e delle loro storie personali per poter meglio addentrarsi nel tutto. Direi che le premesse ci sono tutte per un buon prosieguo delle vicende della squadra speciale. Voto 4 di incoraggiamento.

  • User Icon

    nora

    14/05/2016 18:51:42

    Ho visto altri commenti positivi su questo libro e mi dispiace di dissentire. Per me è stata una grossa delusione. Il titolo prometteva bene, ma la storia è stata sviluppata malissimo. Innanzitutto la caratterizzazione dei personaggi è fuori luogo: i tre neo pensionati poliziotti, sessantenni di oggi, vengono descritti come tre arzilli ottantenni, il racconto per due terzi è noioso e si perde nella descrizione di episodi insignificanti e poco interessanti. Nell'ultima parte si colora di un giallino all'acqua di rose che viene liquidato velocemente nelle ultime pagine. Peccato, poteva essere un racconto frizzante e divertente sulla terza età ma ha mancato l'appuntamento.

  • User Icon

    marzia78

    25/04/2016 13:21:07

    Ottimo romanzo fresco e scorrevole, aspetto il seguito

  • User Icon

    monica

    11/03/2016 09:49:06

    Divertente, ironia sottile e per nulla scontata, apparentemente lento perché di facile lettura ma a tutti gli effetti un vero spy thriller tutto all'italiana. Spero che la squadra speciale minestrina in brodo abbia altre indagini di cui occuparsi perché mi ci sono affezionata.

  • User Icon

    Frafly

    16/02/2016 19:53:56

    In libro veramente divertente Ben scritto e con personaggi ben delineati.Spero Che continui la serie ed invito tutti a leggerlo

Vedi tutte le 14 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione