Il profeta

Kahlil Gibran

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Paola Giovetti
Editore: Verdechiaro
Formato: EPUB
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 182,23 KB
Pagine della versione a stampa: 80 p.
  • EAN: 9788866231295

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK
Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Il profeta" è l'opera più famosa del poeta e filosofo libanese Khalil Gibran (1883-1931). Alla gente che gli chiede di parlare dell'amore, della vita, della morte, del denaro, del lavoro, dei figli e delle tante altre problematiche umane, il profeta Almustafà risponde con profonda saggezza, in una ineguagliata sintesi del pensiero occidentale e orientale, della Bibbia e degli insegnamenti dei mistici Sufi. Un prezioso testo sapienziale che aiuta a conoscere meglio se stessi e il proprio compito nella vita - e oltre. Di questa sua opera Gibran stesso disse: "Tutto Il profeta dice un'unica cosa: Sei molto più grande di quanto tu non sappia - e Tutto è bene".
1
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
0
2
0
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Gianluca

    13/09/2016 02:26:56

    Vuole confondere la vittima con il carnefice! Con questo testo l'autore tenta di sdoganare la più subdola delle bugie circondandola di sante proposizioni. Eppure quanti lettori superficiali e con poco senso etico ci sono cascati!

  • Kahlil Gibran Cover

    Kahlil Gibran, saggista, narratore, poeta mistico e artista, nasce a Bisherri, in Libano, nel 1883, figlio di cristiani maroniti. Vive con madre e fratelli a Boston tra 1894 e 1897, rientrato in patria studia letteratura araba a Beirut. Di nuovo a Boston, nel 1904 conosce Mary Haskell, sua benefattrice e futura curatrice delle sue opere. Nel 1908 è a Parigi, dove studia arte, legge Voltaire, Rousseau, Blake e Nietzsche, e pubblica un libro di racconti in arabo, "Spiriti ribelli". Stabilitosi a New York nel 1912, si afferma come pittore e poeta, comincia a scrivere in inglese e nel 1918 pubblica "Il folle". Fonda nel 1920 un'associazione letteraria siro-libanese per il rinnovamento della conservatrice letteratura araba. Muore a New York nel 1931.Feltrinelli ha pubblicato "Il Profeta"... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali