Il profumo delle foglie di limone - Clara Sánchez - copertina

Il profumo delle foglie di limone

Clara Sánchez

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Enrica Budetta
Editore: Garzanti
Collana: Elefanti Gold
Anno edizione: 2018
Formato: Tascabile
In commercio dal: 11 gennaio 2018
Pagine: 378 p., Rilegato
  • EAN: 9788811602118
Salvato in 55 liste dei desideri

€ 11,40

€ 12,00
(-5%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Il profumo delle foglie di limone

Clara Sánchez

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Il profumo delle foglie di limone

Clara Sánchez

€ 12,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Il profumo delle foglie di limone

Clara Sánchez

€ 12,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

€ 6,48

€ 12,00

Punti Premium: 12

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Garanzia Libraccio
Quantità:
LIBRO USATO

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 11,64 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Credi alle apparenze? Credi di essere al sicuro? Conosci veramente chi ti è vicino? La verità deve venire a galla... Clara Sanchez rivela nel contenuto inedito come è nato Il profumo delle foglie di limone.

«Scuote la coscienza e svela l'orrore che la normalità cela.» - El Mundo

Spagna, Costa Blanca. Il sole è ancora molto caldo nonostante sia già settembre inoltrato. Per le strade non c'è nessuno, e l'aria è pervasa da un intenso profumo di limoni che arriva fino al mare. È qui che Sandra, trentenne in crisi, ha cercato rifugio: non ha un lavoro, è in rotta con i genitori, è incinta di un uomo che non è sicura di amare. È confusa e si sente sola, ed è alla disperata ricerca di una bussola per la sua vita. Fino al giorno in cui non incontra occhi comprensivi e gentili: si tratta di Fredrik e Karin Christensen, una coppia di amabili vecchietti. Sono come i nonni che non ha mai avuto. Momento dopo momento, le regalano una tenera amicizia, le presentano persone affascinanti, come Alberto, e la accolgono nella grande villa circondata da splendidi fiori. Un paradiso. Ma in realtà si tratta dell'inferno. Perché Fredrik e Karin sono criminali nazisti. Si sono distinti per la loro ferocia e ora, dietro il loro sguardo pacifico, covano il sogno di ricominciare. Lo sa bene Julian, scampato al campo di concentramento di Mathausen, che da giorni segue i loro movimenti passo dopo passo. Ora, forse, può smascherarli e Sandra è l'unica in grado di aiutarlo. Non è facile convincerla della verità. Eppure, dopo un primo momento di incredulità, la donna comincia a guardarli con occhi diversi. Adesso Sandra l'ha capito: lei e il suo piccolo rischiano molto. Ma non importa. Perché tutti devono sapere. Perché ciò che è successo non cada nell'oblio.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

2,82
di 5
Totale 317
5
49
4
66
3
68
2
72
1
62
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Sara

    28/05/2020 09:57:42

    Non è uno dei libri migliori che abbia letto, ma sicuramente sono gusti personali. Mi è piaciuto il legame tra presente, rappresentato dalla figura di Sandra, e passato rappresentato dalla figura di Julian per farci capire come una bella maschera nasconda delle verità dure ed atroci che, rimanendo sempre nella nostra mente, cambiano il nostro modo di vivere.

  • User Icon

    Marina

    17/05/2020 14:10:51

    Libro affascinante dalla particolare trama. Consigliato!

  • User Icon

    Nausicaa

    17/05/2020 13:05:32

    Clara Sanchez è insuperabile nel proporci - come protagonisti delle sue storie - le persone meno "perfette" e meno fortunate della nostra società. La scelta non è casuale, ma tende a far nascere nel lettore quella "humanitas" che non è più di moda ma è necessaria a farlo avvicinare alle difficoltà quotidiane di chi non ambisce ad emergere prepotentemente sugli altri, ma semplicemente a vivere in pace. Questo libro, al di là della trama sicuramente avvincente, è soprattutto una lezione di dignità. Voto: 5

  • User Icon

    AFora

    17/05/2020 07:52:19

    Romanzo incredibile che scontra due punti di vista su una stessa realtà misteriosa. Il lettore sino alla fine rimane con il fiato sospeso, coinvolto dalle emozioni e dai pensieri dei due protagonisti. Uno dei migliori libri che abbia mai letto

  • User Icon

    ges

    15/05/2020 05:37:41

    La lettura è sicuramente molto scorrevole e l'idea dell'alternarsi dei racconti e dei punti di vista dei protagonisti è buona così come il tema trattato. Proprio il tema trattato, secondo me, meritava più descrizioni ed approfondimenti, trattandosi di un pezzo della nostra storia, invece viene trattato con molta leggerezza e anche la descrizione dei personaggi (ispirati peraltro a persone realmente esistite) lascia molto a desiderare. Sinceramente mi aspettavo un libro più profondo dato che l'idea di partenza era ottima.

  • User Icon

    fras

    15/05/2020 05:34:55

    Confesso di averlo comprato sull'onda delle critiche positive e del grandissimo successo ottenuto. Peccato sia stato una delusione. Si lascia leggere rapidamente, la prima parte è anche interessante ma una volta giunti a metà il mistero è completamente svelato e la storia sembra persino un po' banale. L'idea è buona, ma l'argomento del nazismo e dello sterminio degli ebrei mi sembra raccontato in maniera troppo semplicistica e scontata. E' vero, l'ha fatto pure Benigni: lui però ha creato qualcosa di geniale, la Sanchez decisamente no. Bocciato.

  • User Icon

    francom

    15/05/2020 05:33:08

    Ho comprato il libro con molte aspettative, dovute ai "sentito dire" e a lettura di commenti favorevoli. E' di lettura piacevole, interessante anche il racconto alternato fatto in prima persona dai due protagonisti, ma...pagina dopo pagina, ti aspetti che succeda qualcosa...quel qualcosa che ti sorprende, che ti prende, che fa in modo che non ti stacchi dal libro... Niente, praticamente ciò non accade! Continui a leggere, e ad aspettare, leggi pagina dopo pagina, ed è finito! Il finale non ha senso, sarebbe dovuto succedere qualcos'altro..

  • User Icon

    franco

    15/05/2020 05:31:05

    Voglio fare i complimenti a chi ha tradotto il titolo in italiano. Perchè nulla ha a che fare nè col titolo originale (che si poteva tradurre alla lettera senza problemi, a mio modesto parere) nè con la storia. Eppure è un titolo accattivante, che spinge a comprare un libro vuoto, completamente vuoto di contenti, di trama, di stile. Se vuole essere un thriller, non fa mai paura. Se vuole essere un libro sul nazismo, è superficiale in modo imbarazzante. Se vuole approfondire il rapporto tra un vecchio pieno di rancore per i torti subiti e una ragazza (quasi) madre in crisi ... beh, allora il finale che senso ha? Insomma, non fatevi fregare dal titolo che profuma di Spagna ... perchè poteva essere ambientato pure in Bielorussia o nel Buthan, non cambiava nulla.

  • User Icon

    framelio

    15/05/2020 05:28:44

    Dopo la seconda guerra mondiale molte persone che non solo avevano vissuto in prima persona, ma che erano state addirittura responsabili di quelli che poi vennero considerati "crimini di guerra" riuscirano a riprendere una vita normale, cancellando o almeno cercando di cancellare una parte discutibile del proprio passato, ma si può davvero cancellare ciò che si è fatto? O in qualche modo ci sarà sempre qualcuno che per spirito di verità e di giustizia o anche solo perché sente la memoria storica come un dovere ritirerà fuori quel passato e quegli episodi con esiti spesso imprevedibili? In sostanza è questa la problematica affrontata da questo romanzo, una problematica che spesso viene non solo in questo libro, ma in molti altri saggi e romanzi, legata in particolar modo al nazismo e ai suoi crimini, però, io credo che sia una prospettiva giusta, ma limitata perché dopo la fine di ogni guerra e di ogni dittatura c'è chi riesce a cancellare un pezzo della propria vita e a continuare in una tranquilla normalità come se non sentisse il peso dei propri errori e delle proprie azioni, finché in qualche modo anche a distanza di anni i nodi non vengono al pettine...

  • User Icon

    lioce

    15/05/2020 05:26:45

    Bella lettura, il finale e' frettoloso, perde il ritmo qua e la', diventa improbabile in alcuni punti, ma i temi e gli spunti sono splendidi.Belle le riflessioni sulla vecchiaia, bello l'incontro tra due generazioni e due universi che, paralleli, popolano ogni angolo di ogni citta', ma solitamente non si interfacciano. Il tema di base, la ricerca della giustizia, anche quando i crimini vengono dimenticati dai piu', lascia spazio alla riflessione. L'ho gustato, pur identificandone i limiti.

  • User Icon

    fra

    15/05/2020 05:24:40

    Il romanzo scorre velocemente; si presta ad essere letto speditamente, siccome spinti dal sospetto, dalla suspense, dall'avvincente racconto. Bello e leale il rapporto amicale tra il protagonista Julian, scampato dai campi di concentramento del regime nazista, e la ragazza Sandra, l'unica in grado di poterlo aiutare nella sua mission. E' un romanzo sorprendente che comprende anche una storia d'amore e di coraggio. Non è scontato il finale: è consigliata la lettura.

  • User Icon

    fleone

    15/05/2020 05:22:33

    Questo libro ha fatto da sottofondo alle mie vacanze. Una vena di tristezza ma anche di speranza. Un ricordo difficile da superare, quello dell'Olocausto, ma anche la voglia di reagire, di prendersi una rivincita, senza andare oltre il lume della ragione. L'ho trovato molto delicato come scritto, piacevole e scorrevole, forse un finale un tantino affrettato, come a voler dimenticare certe brutture, ma al tempo stesso con buoni propositi per ricominciare una nuova vita o terminare quella trascorsa senza sensi di colpa e rancori. Bello!

  • User Icon

    federica

    15/05/2020 05:19:32

    Concordo con chi dice che il romanzo sia scritto bene, coinvolgente ma con uno sviluppo finale inconcludente e dispersivo. Ha tutti i connotati di un buon thriller e il fatto di sapere che è un romanzo "intimistico" che fa riflettere, non basta a rendere il libro un "capolavoro". Peccato... anche qui si poteva fare di meglio anche per un senso di giustizia per una storia realistica e pertanto ci stava uno sviluppo diverso e meno filosofico. In conclusione: va comunque letto. Ma per quanto finora detto non credo possa andare oltre un risicato 3/5.

  • User Icon

    ele

    15/05/2020 05:17:33

    Un libro intenso scritto da due punti di vista. Non avevo mai letto un libro in cui l'autore, ma in questo caso e l'autrice, narra la storia dal punto di vista dei due protagonisti. Al contrario di quello che ho letto in altri commenti, per la protagonista è Sandra. Questa ragazza stregata "dall'anguilla", personaggio più viscido dei coniugi tedeschi che tentano di accalappiarla nella loro losca organizzazione, rischia di soccombere ma con un colpo di coda ne esce veramente vittoriosa. Una storia avvincente. Al contrario delle successive raccontate dalla stessa autrice.

  • User Icon

    donato

    15/05/2020 05:15:19

    Forse andrò controcorrente ma a me il libro è piaciuto. Niente di trascendentale ma almeno racconta dei fatti come possibili: ultimamente leggo solo di storie dove accadono cose surreali. Affronta un tema importante che è quello dell'Olocausto, anche se non direttamente. Sicuramente preferisco Julían a Sandra perché quest'ultima è un po' una che non sa stare al mondo, si infila in situazioni ambigue e anche se ne ha la possibilità non ne esce fuori. Speravo si parlasse di più della storia dei due norvegesi, di tutta la Confraternita (compresa quella di Alberto che probabilmente era una delle più interessanti) e che venisse coinvolta un po' di più la figlia di Julían, che sembra invece disinteressata al padre.

  • User Icon

    dmosso

    15/05/2020 05:13:25

    Ho voluto leggere questo libro dopo averne sentito da una parte critiche molto accese, dall'altra lodi sperticate. A mio giudizio il romanzo, che si legge tranquillamente in poche ore, non merita né le lodi più sublimi, né le critiche più severe. Non è un libro sull'Olocausto né un thriller mozzafiato e chi si aspetta una cosa del genere verrà indubitabilmente deluso. I personaggi avrebbero potuto avere un maggiore spessore psicologico che, nonostante le premesse, viene a mancare. Talvolta i due protagonisti principali, il vecchio sopravvissuto e la ragazza, sono davvero troppo ingenui e superficiali e si traggono troppo facilmente dai guai che potrebbero loro capitare. La seconda parte del romanzo mi è parsa a tratti un po' troppo melensa e il finale scritto troppo velocemente anche se in parte inaspettato.

  • User Icon

    davide

    15/05/2020 05:11:02

    Ho letto questo romanzo attratta dalla storia e dalle molte recensioni positive. Purtroppo, nonostante l'idea di base sia molto interessante, in virtù della curiosità che ruota intorno alla sorte toccata ai feroci nazisti nel dopoguerra, i quali si sono dileguati vigliaccamente senza lasciare traccia, la storia non decolla e pagina dopo pagina si perde nella banalità e in un finale deludente. La definirei una lettura senza troppe aspettative...

  • User Icon

    diego

    15/05/2020 05:09:20

    I personaggi protagonisti mi infastidivano, un vendicatore nascosto dietro a degli asciugamani dichiara guerra a un criminale nazista e a sua moglie, una ragazza di nome Sandra impicciona, invadente che finisce sempre a casa dei due anziani, addirittura sperando che essi possano lasciarle tutto in eredità. (tranquilli non è spoiler, è praticamente l’inizio, descritto anche nella trama) Proseguendo nella lettura ho cominciato ad apprezzarlo, notando anche una crescita del personaggio femminile e sicuramente, con lei, anche dell’autrice. Juliàn per me diventa una specie di nonno adorabile e Sandra una donna coraggiosa, senza accorgermene ho cominciato ad affezionarmi a loro. La storia attira il lettore in un ambiente moderno, non manca però di descrivere quel passato crudele legato al nazismo che sarà l’epicentro di tutto il libro. L’autrice evidenzia, nel suo romanzo, un aspetto decisamente interessante: l’apparenza.

  • User Icon

    davs

    15/05/2020 05:04:22

    Libro scorrevole nonostante l alternanza del punto di vista tra i due personaggi principali, Sandra e Julian. Trama che man mano cresce di intensità con il continuo delle indagini, c è tensione quanto basta, l autrice rende bene la freddezza e l ordine dei nazisti che abitano il paese. I protagonisti a volte risultano un po' surreali: Sandra, incinta, che sente la famiglia ogni morte di papa rifilando storie un po' senza senso per nascondere la sua vera vacanza.. Julian che ha il dono dell invisibilità nonostante sia vecchio e non giochi a nascondino.. In generale la storia è buona, intrigante, mantiene abbastanza la tensione fino alla fine. Consigliato

  • User Icon

    daniele

    14/05/2020 21:08:40

    Un'operazione diabolica, sicuramente più riuscita di quella traballante dell'elisir di lunga vita che interseca maldestramente la narrazione. L'operazione diabolica è quella dell'editore che, complice una critica sempre più promoter, è riuscito a far passare questo sgangherato e pedissequo racconto per un'opera degna di essere pubblicata. Purtroppo siamo in un campo dove la moneta cattiva scaccia quella buona ed il prodotto ha venduto. Ma non si illudano l'autrice e i suoi sponsor di non essere stati smascherati, almeno da quei lettori che non hanno l'anello al naso.

Vedi tutte le 317 recensioni cliente

Perché questo libro - uno dei più clamorosi casi editoriali in Spagna e vincitore del premio Nadal -  in Italia non è stato pubblicato con il suo titolo originario, molto più evocativo Lo que esconde tu nombre? Una scelta opinabile, ma in ogni caso pur nella versione nostrana Il profumo delle foglie di limone, questo romanzo ha avuto uno straordinario successo anche nel nostro Paese.

Julián è un vecchio sopravvissuto al campo di Mauthausen: quel male l’ha ossessionato per tutta la vita e lo ha condotto alla ricerca di ex criminali nazisti. Sandra è una ragazza confusa che deve affrontare un importante cambiamento: aspetta un figlio. I due si ritrovano nello stesso paese sulla riviera spagnola, dove il caldo, l’aria salmastra e il profumo dei limoni dei giardini donano pace e tranquillità. Ma è un’illusione.

Un giorno, sulla spiaggia, Sandra incontra una coppia di adorabili vecchietti norvegesi. Presto stringono un’amicizia, finché Sandra si accorge che c’è qualcosa che non va nel loro comportamento. Proprio allora una rivelazione rovescia il suo modo di guardarli: sono chi dicono di essere? Ci si può davvero fidare di loro? Nel loro passato si nasconde il male assoluto. Per risolvere il mistero e portare alla luce i segreti dei misteriosi vecchietti, i destini di Julián e Sandra si incrociano.

Il romanzo procede con scorrevolezza attraverso colpi di scena e tiene sospeso il lettore nel timore che gli inquietanti eventi possano precipitare. Con una scrittura piana e coinvolgente, l’autrice ci guida con disinvoltura fino alla fine della storia, lasciandoci con una riflessione su quanto davvero consociamo le persone intorno a noi.

Recensione di Arianna Lingua

A cura del Master Professione editoria cartacea e digitale

  • Clara Sánchez Cover

    La sua infanzia è connotata dai molti viaggi compiuti al seguito della famiglia, per gli spostamenti dovuti al lavoro del padre. Laureatasi in filologia spagnola presso l'Università Complutense di Madrid, ha in seguito eletto la capitale a propria residenza. Sin dal conseguimento della sua laurea, ha insegnato alla Università nazionale per l'educazione a distanza. Sánchez ha scritto prefazioni a moltissimi libri di autori stranieri (fra i quali ricordiamo Yukio Mishima), ha collaborato con diversi periodici nazionali, ed è stata occasionalmente collaboratrice della serie televisiva ¡Qué grande es el cine! Il suo romanzo d'esordio, Piedras preciosas, ha ricevuto al suo apparire (1989) un ottimo riscontro di critica. Filo conduttore dell'opera... Approfondisci
Note legali