Traduttore: G. L. Staffilano
Editore: Mondadori
Collana: Omnibus
Anno edizione: 2011
In commercio dal: 24/05/2011
Pagine: 407 p., ill. , Brossura
  • EAN: 9788804612049
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,45

€ 9,45

€ 17,50

9 punti Premium

€ 14,88

€ 17,50

Risparmi € 2,62 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    pint74

    04/08/2015 20:24:12

    Libro che parte bene,la giusta dose di mistero,personaggi credibili,tensione ed altro.Purtroppo ,man mano che ci si và avanti con la lettura,la tensione cala e viene spezzata dalla narrazione dei fatti personali dei personaggi principali ed alcuni dei secondari,fatti ben poco interessanti ed,a mio avviso,un pò banali.Si procede così ,tra momenti ben studiati ed altri noiosi ,con l'arrivo di improbabili altri conprimari un pò banali,come il misterioso vecchietto che sembra sapere tutto, ed altri più interessanti,come il cacciatore di ratti.Ovviamente,essendo una trilogia,non c'è un finale definito ma si nota,a mio parere,nei capitoli conclusivi,una certa fatica a portare avanti una trama credibile e di un certo interesse.Un libro che trovo riuscito a metà,tra tensione e momenti banali,tra buone idee ed altre troppo scontate.Non proprio male ma neanchè tanto bene.

  • User Icon

    Hahkun

    15/01/2013 19:49:19

    Impossibile giudicare questo romanzo tramite un singolo voto. Gli aspetti positivi sono: 1. Un nuovo tipo di vampiro; 2. Il vampirismo è un infezione che si propaga tramite parassiti; 3. Descrizione scientifica dell'anatomia vampiresca, delle trasformazione degli infetti e di come i vampiri si nutrono ( il principale motivo per cui ho amato questo libro ); 4. Personaggi non troppo stereotipati. Le vicende amorose sono ben incastonate nella trama; 5. Gli autori hanno saputo gestire scienza e tradizione nello sviluppo della vicenda senza che si cadesse in banalità; Gli aspetti negativi: 1. Le descrizioni dei luoghi sono lunghe e inutili (lo scenario è quello di una grande metropoli, alla lunga è tutto uguale). A volte sembra che gli autori abbiano fatto un copia-incolla da wikipedia; 2. I connotati horror vanno scemando per la presenza di un nemico "troppo umano"; 3. Gli autori hanno optato come scelta per far proseguire la trama una trilogia. Inserisco questo punto tra gli aspetti negativi per il semplice fatto che la divisione della trama in 3 libri ha rovinato tutto. Il secondo volume, sebbene più confusionario e meno "horror"(mancano quelle sequenze di puro terrore date dalla novità del vampirismo), è comunque emozionante da leggere. Nel terzo il rapporto tra scienza e tradizione (oserei dire religione e mitologia) si è sbilanciato a favore dell'ultima (la presenza degli angeli e del racconto di sodoma e gomorra come spiegazione per il vampirismo - non dico altro per non spoilerare-). In conclusione se si fosse racchiusa tutta la trama in uno o due volumi avremmo subito avuto un finale decente.

  • User Icon

    Skippy muore

    10/10/2012 23:17:05

    Buon libro per gli amanti del genere che si vogliono staccare dall'immagine troppo diffusa del vampiro belloccio e galante. Bella l'idea delle creature che "tornano dai cari"! Nel complesso pare l'inizio di una discreta trilogia, ci vedrei bene una serie tv.

  • User Icon

    Oz

    01/02/2012 19:28:24

    Fatta qualche eccezione (vedi "Lasciami entrare")non amo il genere vampiresco. Però mi ero illuso che il genio di Guillermo Del Toro potesse farmi provare quel misto di inquietudine, paura e senso della meraviglia come alcuni suoi film hanno fatto. Che errore!!! Dopo un incipit non troppo originale, ma comunque intrigante, con una serie di situazioni che ci presentano quelli che poi saranno i protagonisti del racconto, la storia si trasforma in un action movie di serie B. Scene già viste, battute già sentite, tre improbabili "eroi" che da un secondo all'altro impugnano spade e partono alla salvezza del mondo. Il tutto mentre il resto della città non si accorge di nulla. Patetica figura spetta ai vampiri. Oltre ad essere dotati di un ridicolo pungiglione (non posso non pensare ai camaleonti che catturano le mosche con la lingua), vengono dipinti come essere stupidi (zombi?) e sconfitti con una facilità disarmante. Come NON apportare nulla a un genere di cui si è già abusato. Robaccia.

  • User Icon

    M@RI@

    31/01/2012 19:00:17

    Non è il mio genere cmq carino, un pò si è dilungato troppo sulle storie dei diversi passeggeri ma anche se non aveva un finale ho trovato bello il prologo.

  • User Icon

    gianni

    29/09/2011 21:11:10

    Wow!! l'ho trovato fantastico! non vedo l'ora di leggere La caduta

  • User Icon

    domix

    31/08/2011 14:21:00

    il libro tiene continuamente sulle spine con una trama che crea un mix di fantascienza horror e thriller. inoltre se cercate un libro sui vampiri e che non sia banale, qst è il libro che fa per voi. non troverete vampiri che luccicano alla luce del sole o che bevono col tradizionale "morso", bensì delle creature totalmente diverse da quelle descritte in tutti i libri del genere fin ora!

  • User Icon

    andrea71

    07/07/2011 16:25:40

    Peccato non si possa dare ZERO! Un libro-fumetto scritto male, banale e quasi disarmante nella trama che ha pure la gravissima pecca di NON finire!!!

  • User Icon

    Daniele

    04/07/2011 14:33:21

    Fortunatamente l'ho trovato in offerta a 5 euro, per cui essendo un divoratore di libri ho colto l'attimo.. Il libro non è niente di speciale, magari per colpa di una traduzione non perfetta, magari per colpa di una trama "già letta". Mi aspettavo insomma qualcosa di più da questo primo romanzo, l'ho trovato invece un libro da spiaggia, senza troppe pretese

  • User Icon

    Paul

    03/07/2011 19:11:42

    Sono molto appassionato di letture "vampirche" e dopo tante, troppe, uscite degli ultimi anni sull'argomento forse non si sa più cosa scrivere.Il tentativo è quello di essere un po' diverso dal solito, ma il risultato è un'accozzaglia poco riuscita. Da evitare se siete appassionati di romanzi sul genere vampiri, ma di estrazione gotica/classica. Il "genere" di vampiri proposto nel libro non mi è piaciuto per niente.

  • User Icon

    Gabriele

    16/06/2011 00:42:27

    Io ho trovato questo libro letteralmente stupendo!! Divorato in pochissimi giorni e non vedo l'ora di poter leggere il seguito! Io sono un amante assoluto del genere horror/fantasy. Finalmente 1 libro che tratta l'argomento "VAMPIRI" in modo originale e si scosta dai soliti romanzi ripetitivi che parlano dei personaggi dai denti aguzzi.

  • User Icon

    Tubo catodico

    10/03/2011 23:22:25

    Buon libro di intrattenimento ma non aspettatevi niente di più. Un'insieme di idee di altri raggruppate in maniera piuttosto carina ma tutto sa di già visto.

  • User Icon

    luciano sava

    27/07/2010 16:14:15

    Non voglio commentare il libro, ma il prezzo, vi sempra normale sborsare ben 20 euro, per una normale storia di vampiri cotta in una salsa horror tra l'altro già letta e riletta? ebbene io li ho spesi .Cretino! (io).

  • User Icon

    qdp

    27/04/2010 08:08:15

    Cappia che funziona tutto sommato, peccato per il finale che, come dire, manca di coraggio.

  • User Icon

    alessandro

    28/02/2010 10:30:21

    sinceramente mi aspettavo di meglio ma cmq è un buon libro,scorrevole la trama è un pò fiacca e ci sono pochi colpi di scena,bella la descrizione dei vampiri,ma nn penso di leggere il seguito...ciao a tutti buona lettura

  • User Icon

    LALLIGATORE

    15/02/2010 09:44:45

    Buon libro...si aspetta cn ansia il continuato...che dire nel attesa vi consiglio "hanno sete" Se cercate vampiri li trovate tutti pure li.grazie.

  • User Icon

    Ikon

    04/02/2010 23:37:44

    Veramente pessimo! 1) Trama davvero trita e ritrita i vampiri ormai sono un orrore solo perchè hanno un po' rotto. 2) Scene: 400 pagine di descrizioni di aggressioni da parte di pseudo-vampiri muniti di fantomatici pungiglioni. 3) Conclusione inesistente, tutto rimane in sospeso ottenendo un nulla di fatto che lascia amareggiati in quanto l'intero libro si riduce all'introduzione di personaggi e fatti (nemmeno 100 pagine) per poi continuare con scene come al punto 2. 4) Ritmo monotono senza picchi di tensione. Non rapisce perchè le scene sono banali e ripetitive (vedi punto 2). Di certo il termine "thriller" in copertina è completamente sbagliato. 5) Prezzo assurdo dati i contenuti. 6) Non è normale che questo libro abbia una media così alta, soprattutto rispetto ad altri capolavori!

  • User Icon

    Alessandro

    15/01/2010 15:12:33

    non e' assolutamente il genere che preferisco, pero' il libro e' molto avvincente e cosa ancora piu carina e' il fatto che inizialmente si sviluppa come un thriller piu che un vero e proprio horror.

  • User Icon

    Fulvio Ciapessoni

    12/01/2010 14:37:05

    Storiella banale. I periodi sono troppo contorti e lunghi. Il traduttore ha commesso errori scandalosi: il congiuntivo é veramente sconosciuto! Inoltre nel 2009 mi sembra vergognoso trovare ancore refusi palesi.

  • User Icon

    Steva

    21/12/2009 16:40:01

    Libro formidabile nelle sue immagini e nel suo sviluppo- Del Toro lo amo da quando ho scoperto HellBoy perciò non potevo farmi perdere un suo libro! Non mi ha assolutamente deluso.

Vedi tutte le 27 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione