Categorie

Pedro Chagas Freitas

Traduttore: I. Pisani
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2016
Pagine: 239 p. , Rilegato

17 ° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Narrativa straniera - Rosa

  • EAN: 9788811671381


«Un autore che sceglie la sincerità del sentire.» - Io Donna

«Ci fa respirare la magia di quegli amori che svaniscono ma non si esauriscono.» - Diva e Donna

Pedro e Bárbara si incontrano in treno. Ognuno dei due capisce quello che è appena successo e che occuperà una parte importantissima delle loro vite: la loro felicità, il loro amore, il loro piacere. È sulla pelle di entrambi che per molte pagine l’autore scrive la sua storia, inseguendone la passione in giro per il mondo, perché Pedro e Bárbara per un primo periodo vivono lontani e cercano di vedersi ogni volta in un posto diverso perché ogni incontro sia unico. Per Pedro quello è il periodo della sua vigliaccheria, dal momento che non ha il coraggio di mollare tutto per lei; per Bárbara, più saggia, significa non poter dormire perché non ha lui accanto.

Già in quello che si è rivelato lo straordinario successo editoriale di Prometto di sbagliare Chagas Freitas aveva declinato l’amore con gli accenti di molte voci, e qui si evidenzia forse anche di più una sua vena aforistica. In questo modo riesce a riproporre, innanzitutto con la doppia voce dei due protagonisti, i punti di vista diversi sull’amore, anche se dalle penne di Pedro e di Bárbara finiscono quasi con l’uscire le stesse frasi, per celebrare quel sentimento universale ma di volta in volta unico che è l’amore. L’amore dello scrittore portoghese, però, è umano, ancora e di nuovo una promessa di sbagliare, ma felici che a farlo sia la persona che si ama, che a farlo siamo noi con chi ci ama e ci accetta per come siamo. Come dice Bárbara , dei perfetti idioti, degli imbecilli. L’errore porti pure al litigio, perché nessuna relazione potrebbe salvarsi senza litigare, tanto comunque nessuno potrà toccarle il suo Pedro. In fondo, l’amore non è altro che i suoi stessi lati contraddittori, o le sue sfaccettature, violenze, tenerezze, di uno nonno, di un bambino che per una volta vorrebbe prendersi cura della mamma. Tante voci.

Insomma, Chagas Freitas ci conferma una lezione che augura a tutti di imparare anche più volte nella vita: che l’amore ne è il senso, l’unico senso possibile.