Pronto soccorso dell'italiano. Ortografia, punteggiatura, congiuntivo

Lorenzo Montanari

Editore: La Scuola
Collana: Orso blu
Anno edizione: 2011
Pagine: 160 p.
  • EAN: 9788835026839
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 8,50

€ 10,00

Risparmi € 1,50 (15%)

Venduto e spedito da IBS

9 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Renzo Montagnoli

    12/03/2012 18:14:35

    La finalità del volume è ben evidenziata nell'introduzione dello stesso autore, che si rivolge al lettore senza enfasi o saccenza, ma con la consapevolezza che qualche cosa occorre pur fare per frenare il degrado della nostra lingua. E così è nato questo Pronto soccorso che non ha la pretesa di insegnare l'italiano, a cui altre sedi istituzionali dovrebbero essere incaricate, ma di chiarire, di aiutare chi già è in possesso di una discreta conoscenza, ma che comprende che a volte possono sorgere dubbi, per i quali è necessaria una risposta certa e rapida. Il libro è diviso in tre capitoli tematici (Ortografia, La punteggiatura, Il congiuntivo e il condizionale, questi sconosciuti!) e porta due appendici, veramente utili: Le pagine del pronto soccorso, con l'indice ortografico delle parole più frequenti e sbagliate e con le tabelle dei verbi al congiuntivo, e l'Appendice 2 con le soluzioni degli esercizi Mettiti subito alla prova. Non mi dilungo troppo nella spiegazione dei contenuti dei capitoli e al riguardo basta sapere che in Ortografia si parla, fra l'altro, degli accenti e degli apostrofi, in La punteggiatura si chiariscono gli usi della virgola, del punto e virgola, ecc., e che in quello relativo al congiuntivo e al condizionale si fa piena luce sul loro utilizzo, nonché sulla correlazione non infrequente fra un tempo e l'altro. Il tutto è posta in forma gradevole, per nulla greve, al punto che spesso si finisce con il cercare, oltre a ciò che serve, anche qualche cosa d'altro, quasi fosse un gioco sfogliare queste pagine e mettersi alla prova. E si impara, s'impara molto. Jucunde docet, dicevano i latini, e lo stesso ho detto io quando ne ho ultimato la lettura.

Scrivi una recensione