Categorie

Philippe Jeammet

Traduttore: E. Spano
Editore: Borla
Anno edizione: 1992
Pagine: 208 p.
  • EAN: 9788826308746

scheda di Pagano, R., L'Indice 1993, n. 1

Una raccolta di saggi, di seminari, di conferenze per ricomporre in una struttura organica vent'anni di lavoro e di esperienze di Philippe Jeammet. Il tema è l'adolescenza cioè "quel periodo della vita in cui il soggetto sviluppa sufficiente stima di sé da permettergli corrette possibilità di scambio con gli altri, oppure, al contrario, sviluppa condotte negative di autosabotaggio delle proprie potenzialità". È su quest'ultimo versante, cioè sulla patologia, che si indirizza la ricerca di Jeammet. Una ricerca che si svolge nella cornice dell'Hôpital International de l'Université de Paris, con strumenti e condizioni di lavoro differenziati: consultazioni classiche, trattamenti psicoterapici individuali o di gruppo, accoglimento specifico per adolescenti in crisi acuta, ospedale diurno, ospedalizzazione a tempo pieno, "case-famiglia" terapeutiche, ecc. L'approccio privilegiato è quello della psicoterapia individuale, là dove è possibile, quando cioè l'adolescente possiede sufficienti risorse per gestire in modo autonomo i conflitti. Quando questa autonomia non esiste, lo sforzo è allora teso a costituire una cornice di contenimento, per placare e dare un senso ai conflitti, e permettere infine un eventuale trattamento psicoterapico. Il libro, curato nella sua selezione di scritti da Arnaldo Novelletto, illustra i modi e le caratteristiche dell'attività di Jeammet e della sua équipe. Approfondisce temi inerenti ai disturbi alimentari, alla violenza, al ruolo del corpo con illustrazioni di casi clinici. Le teorizzazioni che a queste esperienze fanno riferimento, riguardano in primo luogo il rapporto speculare tra infanzia e adolescenza per quanto concerne l'organizzazione dello spazio interno del soggetto e il sorgere delle psicopatologie.