Categorie

Hugo Bleichmar

Curatore: D. Sacchi
Anno edizione: 2008
Pagine: 452 p. , Brossura
  • EAN: 9788834015261
In questo volume, lo psicoanalista argentino Hugo Bleichmar propone il modello teorico "modulare trasformazionale", che descrive il funzionamento psichico come una struttura modulare articolata di sistemi motivazionali, integrati fra loro nel produrre le diverse configurazioni psichiche e relazionali. Il testo disegna dapprima la cornice teorica di riferimento, che attinge al pensiero complesso di Morin, al contributo di Lichtenberg, muovendo da Freud fino alle concezioni più recenti relative all'integrazione della mente come risultante dalla sincronizzazione di sistemi di attività neurali. I termini di complessità e specificità ritornano più volte nel testo, come tensione costante che orienta la descrizione psicopatologica e le modalità di trattamento. Bleichmar affronta quindi una critica serrata all'istanza nosografica categorizzatrice, che attraverso la tendenza unificatrice di singolarità diverse ignora la peculiarità dei percorsi psicogenetici e propone strategie di intervento omologate. I capitoli centrali sono dedicati ai diversi quadri psicopatologici. L'intento è quello di elaborare una psicopatologia basata non sulla sintomatologia della psichiatria descrittiva, ma sulla comprensione dell'articolazione tra diverse "dimensioni di fondo" che vengono infine riprese in un capitolo dedicato, schematicamente riassunte nei sistemi sensuale-sessuale, narcisistico, di evitazione/riduzione del dispiacere e desiderio di attaccamento. Un elemento prezioso è dato dall'illustrazione di numerosi casi clinici, estremamente dettagliati, intessuti di riflessioni sulle modalità tecniche utilizzate. Lo stile chiaro, di notevole immediatezza nel rendere la vivacità della relazione terapeuta-paziente rende, al di là della complessità del modello teorico e dei riferimenti concettuali, la lettura stimolante e accattivante non solo per un pubblico di tecnici, ma anche per coloro che si affacciano allo studio della psicoterapia e muovono i primi passi nella stanza d'analisi.
Valentina Martinelli