Puerto Escondido. Grandi Film

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Italia
Anno: 1992
Supporto: DVD
Salvato in 16 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 7,99 €)

A causa di un commissario "deviato" che vuole ucciderlo, un impiegato di banca fugge in Messico; qui incontra due italiani e, con loro, conosce una nuova vita più libera, spregiudicata e poetica, finché il commissario non lo rintraccia.
2,5
di 5
Totale 4
5
0
4
1
3
1
2
1
1
1
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Buona lettura

    21/09/2019 12:13:39

    Ho letto con piacere questo romanzo dopo aver visto anche il film omonimo di Gabriele Salvatores del 1992. Protagonista del testo è un giovane solitario che, coinvolto in un delitto, viene ricercato da un commissario di polizia che lo considera un scomodo testimone. Il giovane scappa prima in giro per l’Italia poi va in Spagna e infine va in Messico dove incontra un italiano, Elio, che vive di espedienti e con il quale condividerà tante divertenti e a volte scombinate disavventure. Il romanzo appassiona e coinvolge e si legge con piacere in poco tempo.

  • User Icon

    manuela

    25/03/2019 07:20:32

    in realtà ho letto il libro molto noioso. Non riuscivo a finirlo, una storia con non so quale senso.

  • User Icon

    Mario 62

    26/03/2007 00:10:55

    Film ben costruito con una trama interessante e degli attori molto bravi . Abatantuono sopratutto sa calarsi nel suo personaggio di impiegato di banca in maniera convincente. Anche Carpentieri è molto bravo e alla fine il film è divertente e piacevole .

  • User Icon

    andrea

    25/09/2006 11:39:42

    Niente di chè, se non lo vedete non perdete niente.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente
  • Produzione: Cecchi Gori Home Video, 2005
  • Distribuzione: CG Entertainment
  • Durata: 115 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital 5.1)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 1,85:1
  • Area2
  • Diego Abatantuono Cover

    "Attore italiano. Dopo aver esordito come cabarettista al Derby Club di Milano e con i Gatti di Vicolo Miracoli, viene notato da R. Arbore che lo inserisce nel cast del Pap’occhio (1980). Arrivato al successo nei primi anni ’80 nel ruolo del «terrunciello» in film come Viuuulentemente mia e Eccezzziunale... veramente (entrambi di C. Vanzina, 1982), imprime una svolta alla sua carriera con Regalo di Natale (1986) di P. Avati, in cui mostra pregevoli doti di attore drammatico. Il suo nome si lega poi al successo internazionale di G. Salvatores, per il quale dà vita a estrosi personaggi in Marrakech Express (1989), Turné (1990), Mediterraneo (1991), Puerto Escondido (1992), Nirvana (1997). La sua carriera discontinua alterna convincenti risultati in film d’autore (Il toro, 1994, di C. Mazzacurati;... Approfondisci
  • Valeria Golino Cover

    "Attrice italiana. Nata da padre italiano e madre greca, lavora come fotomodella tra Napoli e Atene. Debutta nel cinema a diciassette anni in Scherzo del destino in agguato dietro l’angolo (1983) di L. Wertmüller e ottiene il suo primo ruolo da protagonista in Piccoli fuochi (1985) di P. Del Monte. L’anno dopo vince a Venezia il premio come migliore attrice per Storia d’amore di F. Maselli. Nel 1988 si trasferisce negli Stati Uniti, dove riesce a ritagliarsi un piccolo spazio nell’industria cinematografica americana: recita in Rain Man (1988) di B. Levinson, nella serie Hot Shots! (1991) di J. Abrahams e ha l’occasione di essere diretta da S. Penn in Lupo solitario (1991), da J. Carpenter in Fuga da Los Angeles (1996) e da M. Figgis in Hotel (2001). Richiesta... Approfondisci
  • Claudio Bisio Cover

    Attore italiano. Studia recitazione alla Civica scuola d'arte drammatica di Milano e comincia a lavorare nel cabaret con monologhi di cui è spesso autore. La sua notorietà cinematografica deriva dalla collaborazione con G. Salvatores, per il quale recita in diversi film, da Sogno di una notte d'estate (1983) a Nirvana (1997) passando per Mediterraneo (1991), Oscar come miglior film straniero, e Sud (1993). Dotato di un temperamento esuberante con una spiccata tendenza a «sovradosare» l'interpretazione, dà il meglio di sé quando è incanalato in sceneggiature e regie rigorose. Fra gli altri suoi film: Bonus Malus (1993) di V. Zagarrio, La tregua (1997) di F. Rosi, tratto dall'omonimo romanzo di P. Levi, e Asini (1999) di A.L. Grimaldi, di cui è cosceneggiatore. Fornisce buone prove come protagonista... Approfondisci
Note legali