Può un cristiano essere ricco? Testo latino a fronte - Pelagio - copertina

Può un cristiano essere ricco? Testo latino a fronte

Pelagio

0 recensioni
Scrivi una recensione
Curatore: C. Scaglioni
Collana: Margaritae
Edizione: 2
Anno edizione: 2005
In commercio dal: 1 giugno 2005
Pagine: 254 p., Brossura
  • EAN: 9788881662289
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

€ 12,75

€ 15,00
(-15%)

Venduto e spedito da IBS

13 punti Premium

Quantità:
LIBRO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con una coerenza e metodicità di dimostrazione che non si smentiscono mai, e insieme con una strumentazione esegetica tanto ricca quanto scaltrita, Pelagio sostiene l'incompatibilità ultima tra condizione di ricchezza e testimonianza cristiana. La penetrazione e il rigore logico del testo si prestano singolarmente anche oggi come un'interessante esercizio per la coscienza che voglia improntarsi alla sincerità e autenticità più limpide rispetto al tema e alla pratica della ricerca e del possesso dei beni.
  • (?, 360 ca - Palestina 430 ca) monaco inglese. Venuto a Roma verso il 400, vi scrisse le sue prime opere: un commento a 13 epistole di San Paolo e una esortazione alla giovane patrizia Demetria. La sua polemica con sant’Agostino (iniziata da un attacco di P. alla preghiera agostiniana Da quod iubes) fu una delle più appassionanti della tarda patristica e portò entrambi i pensatori a posizioni estreme ed eterodosse sui temi della grazia divina e del libero arbitrio. La polemica ci è testimoniata, oltre che dalle opere di sant’Agostino, da una settantina di trattatelli latini, alcuni dei quali sono da attribuire a discepoli e seguaci di P., più che al monaco stesso. Approfondisci
Note legali