Il puzzle Moro. Da testimonianze e documenti inglesi e americani desecretati, la verità sull'assassinio del leader Dc

Giovanni Fasanella

Editore: Chiarelettere
Collana: Principioattivo
Anno edizione: 2018
In commercio dal: 8 marzo 2018
Pagine: 368 p., Brossura
  • EAN: 9788861900318

nella classifica Bestseller di IBS Libri - Società, politica e comunicazione - Politica e governo - Struttura e processi politici - Leader politici e leadership

pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Usato su Libraccio.it - € 9,50

€ 14,96

€ 17,60

Risparmi € 2,64 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Stefano

    17/09/2018 22:18:15

    Lo scrittore e giornalista Fasanella descrive in maniera chiara, precisa ed esaustiva le circostanze e il contesto storico che hanno portato alla tragica morte dell'onorevole Aldo Moro. L'autore porta alle sue argomentazioni surrogate da fonti plausibili. Libro scritto egregiamente con ottima sintassi . Scorrevole.

  • User Icon

    luzaf1945

    28/05/2018 13:06:18

    Riferimento preciso, puntuale e documentato della condizione politica dell'Italia del dopoguerra; un paese a sovranità limitata

  • User Icon

    Paolo71

    10/05/2018 08:21:09

    La storia dell'uccisione di Moro e non solo: narra le vicende italiane dalla fine della seconda guerra mondiale in poi e ci fa capire tutti gli intrighi e gli accordi che ci sono stati dietro a questi delitti di Stato

  • User Icon

    Michele Cauduro

    19/03/2018 21:54:39

    Molto interessante, e avvincente, quest'ultimo libro di Fasanella, ogni capitolo è una lezione di storia, da far conoscere alle giovani generazioni, che sono totalmente disinformate riguardo ad argomenti come questi.

  • User Icon

    MAURIZIO ZANGANI

    18/03/2018 08:22:21

    Storicamente è di fatto impossibile, per una infinita sequenza di ragioni, anche semplicemente immaginare i cosiddetti anni di piombo italiani senza la bomba del 12 dicembre 1969 di Piazza Fontana con il suo interminabile iter processuale. Il rapimento di Moro con l'eccidio della sua scorta di Via Fani è di fatto iscritto in questo contesto storico sicchè per ciò che mi riguarda tutti (o quasi) i commenti che si sentono su questo accadimento (con l'eccezione di quelli dei congiunti di Moro) costituiscono una sorta di demistificazione di cosa successe in Italia in quegli anni. Grazie Maurizio Zangani

  • User Icon

    Alberto

    17/03/2018 15:12:14

    L'opera di Giovanni Fasanella, è evidente fin da subito, costituisce il frutto di un lungo e approfondito lavoro d'indagine. Le fonti sono archivistiche, personali e consapevoli degli ultimi sviluppi della Commissione parlamentare d'inchiesta chiusa nel dicembre 2017. Il libro offre ampio spazio alla politica di Aldo Moro e alle reazioni negative che essa aveva suscitato fra le potenze atlantiche alleate dell'Italia. Queste forze quantomai ambigue, è ormai appurato, hanno agito oltre il limite della legalità nel tentativo di dirigere l'azione politica del nostro Paese sin dal Dopoguerra. Appare evidente e incontrovertibile (lo afferma la stessa Commissione Moro) che la verità emersa nel periodo successivo alla morte del presidente Dc fosse stata circoscritta, in modo da evitare imbarazzi internazionali. Un'indagine attenta, su più livelli, avrebbe mostrato senza troppi dubbi che le "Br di Moretti" avevano collegamenti esterni e superiori a loro: quest'affermazione trova riscontri da numerosi documenti e testimonianze. Il libro analizza ampiamente gli interessi internazionali che avrebbero motivato un'azione sovversiva in Italia, attraverso la prova diretta dei documenti provenienti dalle ambasciate americana e inglese. Un quadro che nel suo complesso, va molto al di là del caso Moro, bensì del ruolo politico del nostro Paese nel Dopoguerra fino a quel tragico 1978. E sorge naturale la domanda: l'Italia di oggi è più libera di allora? Una lettura obbligata, con cui fare i conti, e un lavoro di vera devozione giornalistica.

  • User Icon

    giuseppe

    16/03/2018 19:43:31

    Non si capisce quali siano le rivelazioni contenute in questo libro, che, di fatto, non ne ha nessuna. Ad esempio: "L’influenza di Moro e Berlinguer sulla politica estera italiana è forte e potrebbe avere serie ripercussioni... Il governo italiano va mantenuto sulla giusta via" . E che notizia è? Quali sconvolgenti verità preannunzia? I documenti desecretati dicono solo cose scontate. E' assurdo costruirci sopra un libro. Del tutto inutile.

  • User Icon

    Luca

    13/03/2018 09:29:29

    Non è uno dei più rigorosi giornalisti che si siano occupati di Moro. Lascia troppo spazio a teorie complottiste e, tra l'altro, il libro parla molto del contesto politico precedente, fin dal dopoguerra, e poco del caso Moro. I documenti desceretati non hanno nulla di particolarmente intrigante: sono pochi ed esprimono posizioni comprensibilissime nel clima della guerra fredda. Per me è stato una delusione. Sul tema ho letto Eseguendo la sentenza di Bianconi - cento volte meglio.

Vedi tutte le 8 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione