Categorie

Veronica Henry

Traduttore: R. Scarabelli
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2017
Pagine: 312 p. , Rilegato
  • EAN: 9788811672548
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:
Le prime pagine del romanzo

Febbraio 1983

Se glielo avessero detto un anno prima, non avrebbe mai creduto che proprio lui si sarebbe trovato in un negozio vuoto con una neonata in carrozzina, a valutare seriamente l'ipotesi di fare un'offerta.
La carrozzina era stata un colpo di fortuna. Aveva visto l'annuncio di una vendita privata di oggetti usati in una zona elegante di North Oxford, e il cacciatore di occasioni che era in lui non era riuscito a trattenersi. La vendeva una coppia con due bambini piccoli che si stava trasferendo a Parigi. La carrozzina era in perfetto stato, un modello molto bello che avrebbe potuto spingere anche la regina...o, piuttosto, la bambinaia della regina. La coppia aveva voluto solo cinque sterline in cambio. Julius era sicuro che valesse molto di più, e che volessero solo essere gentili. Ma i fatti recenti gli avevano insegnato ad accettare la gentilezza, ben volentieri, prima che la gente cambiasse idea. E così l'aveva comprata e poi strofinata con cura con il disinfettante Milton, anche se sembrava già pulitissima, e aveva acquistato materassino e lenzuolini nuovi. Ed eccolo: il nido perfetto per il suo prezioso carico, finchè non avesse imparato a camminare.
Quando cominciavano a camminare i bambini? Non sarebbe servito a niente chiederlo a Debra, sua madre, svampita e persa nel mondo dei sogni, rintanata nel suo seminterrato di Westbourne Grove impregnato di patchouli, con ricordi solo vaghi dell'infanzia del figlio. Secondo Debra, Julius a due anni già leggeva, una leggenda a cui lui non aveva mai creduto. Anche se forse era vera, perché non riusciva a ricordare un'epoca in cui non sapesse leggere. Per lui era come respirare. In ogni caso non poteva e non voleva affidarsi a sua madre per avere consigli su come crescere i bambini. Spesso pensava di essere un miracolato per essere sopravvissuto indenne all'infanzia. Di sera lei aveva l'abitudine di lasciarlo da solo, nel suo lettino, quando andava all'enoteca all'angolo. «Cosa poteva succederti di male?» gli diceva. «Ti lasciavo soltanto per un'oretta.» Forse era per quello che lui aveva sviluppato nei confronti della figlia un tale istinto di protezione da fare fatica anche solo a darle le spalle un istante.
Diede un'altra occhiata intorno alle pareti spoglie del locale. L'odore di umidità era innegabile, e l'umidità sarebbe stata un problema. La scala che portava al soppalco era marcia, tanto che gli avevano proibito di salirci. Le due finestre a bovindo ai lati della porta d'ingresso inondavano il negozio di una luce perlacea che metteva in risalto il rovere dorato del parquet e le decorazioni in gesso del soffitto. La polvere dava a quel posto un'aria ultraterrena: un negozio fantasma, in attesa che succedesse qualcosa, una trasformazione, un rinnovamento, una rinascita.

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Marianna

    23/04/2017 12.41.50

    Sono rimasta incollata alle pagine di questo libro dall'inizio alla fine. Lo consiglio e sono curiosa di leggere altri scritti dell'autrice se ce ne saranno.

  • User Icon

    Ely

    28/02/2017 21.23.59

    Se ormai mi conoscete sapete che non so resistere ai libri che hanno nel titolo la parola Libreria. Ho apprezzato davvero tanto questo racconto, perché oltre la protagonista principale ci sono tanti altri personaggi, ogni uno con il suo carattere e la sua storia, che si svilupperà durante tutta la narrazione. Siamo nella zona North Oxford, dove sorge la libreria Nightingale Books. Questo negozio è stato aperto tanti anni fa da Julius, il padre di Emilia, la nostra protagonista, e dopo la sua scomparsa sarà lei a prendere in mano le redini della libreria, anche se le cose non sono affatto facili perché è sommersa dai debiti, e c'è chi è pronto ad acquistarla. Sarà Emilia a decidere cosa farne. Intorno ad Emilia ci sono tanti personaggi che Julius nel corso della sua carriera ha aiutato con i libri e la lettura, e che ora sono vicini ad Emilia. Troveremo Thomasina, un'insegnante timidissima ma con la passione per la cucina, e sarà proprio la cucina a spronarla a prendere ciò che desidera. C'è poi June, che da quando è andata in pensione aiuta sempre in negozio e negli anni ha fatto da madre ad Emilia. Anche June ha la sua storia ed il suo carattere, perché sembra felice, ma dal passato ritorna chi le sconvolgerà tutte le sue certezze. Troveremo poi Jackson, che inizialmente doveva convincere Emilia a vendere la libreria ma ne resta innamorato, lui che non ha mai letto un libro in vita sua scopre che i libri riescono a spiegarli le cose, che possono farlo sognare, e saranno proprio loro ad avvicinarlo al figlio. Jackson sarà colui che vede il lato pratico nell'aiutare Emilia con la libreria, mentre ai progetti ed al lato teorico ci pensa Bea, una donna in carriera che dopo il matrimonio e la nascita della figlia si è trasferita nel tranquillo paesino del North Oxford, ma la maternità la annoia e scalpita per tornare in pista, e vede nella possibilità di aiutare Emilia un modo per evadere dalla monotonia. ..

Scrivi una recensione