Quando tutto inizia

Fabio Volo

Editore: Mondadori
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 405,65 KB
  • Pagine della versione a stampa: 180 p.
    • EAN: 9788852084010
    pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

    Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

    Disponibile anche in altri formati:

    € 9,99

    Venduto e spedito da IBS

    10 punti Premium

    Scaricabile subito

    Aggiungi al carrello Regala

    non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

    Descrizione

    Silvia e Gabriele si incontrano in primavera, quando i vestiti sono leggeri e la vita sboccia per strada, entusiasta per aver superato un altro inverno. La prima volta che lui la vede è una vertigine. Lei non è una bellezza assoluta, immediata, abbagliante, è il suo tipo di bellezza. Gli bastano poche parole per perdere la testa: scoprire che nel mondo esiste qualcuno con cui ti capisci al volo, senza sforzo, è un piccolo miracolo, ti senti meno solo. Fuori c'è il mondo, con i suoi rumori e le sue difficoltà, ma quando stanno insieme nel suo appartamento c'è solo l'incanto: fare l'amore, parlare, essere sinceri, restare in silenzio per mettere in ordine la felicità. Fino a quando la bolla si incrina, e iniziano ad affacciarsi le domande. Si può davvero prendere una pausa dalla propria vita? Forse le persone che incontriamo ci servono per capire chi dobbiamo diventare, e le cose importanti iniziano quando tutto sembra finito.

    Recensioni dei clienti

    Ordina per
    • User Icon

      Mario

      23/09/2018 21:08:08

      Preso con tanta speranza in seguito alla varia pubblicità, ma ci si trova davanti ad un libro che a tratti sembra scritto da qualcuno che non ne ha mai letto uno!

    • User Icon

      Rosalia Strada

      23/09/2018 19:48:46

      Bellissimo libro, letto di getto, ti trascina senza farti accorgere di quanto tempo tu stia passando a leggerlo. La storia è una storia che si è vista e rivista in varie scene di vita quotidiana ma questa diciamo che ha quella cosa in più; Lo consiglio a tutti sia ai grandi che agli adolescenti. Lo stile e la scrittura sono alla portata di tutti. Giudico questo libro da 5 stelle e quindi ne consiglio l'acquisto! Io adoro Fabio

    • User Icon

      Mario

      23/09/2018 18:08:09

      Libro molto prolisso e noioso non lo consiglio

    • User Icon

      Vittoria

      23/09/2018 13:08:47

      Adoro Fabio volo e questo libro tramite i due personaggi Silvia e gabriele ti appassiona, come del resto tutti i suoi libri. Consiglio la lettura dopo una giornata stancante

    • User Icon

      Letizia

      21/09/2018 12:37:49

      Fabio Volo è una garanzia...ogni libro ti lascia dentro qualcosa, un vortice di emozioni che ti restano addosso per sempre...Questo libro è meraviglioso: Gabriele e Silvia mi hanno tenuto compagnia tutta la notte, per quanto non volessi arrivare alla fine, quando ci sono arrivata poi, ho sentito un vuoto...avrei letto di più...avrei voluto che non finisse mai. Una storia così vera, travolgente, passionale, dolce, va letta. Assolutamente....amo alla follia questo scrittore che fin'ora non è mai riuscito a deludermi. Consigliatissimo!

    • User Icon

      Sebastiano

      21/09/2018 09:13:57

      Bel libro, nel genere Fabio Volo

    • User Icon

      Elvira

      21/09/2018 07:41:24

      Estremamente banale nella trama e povero di contenuti, il libro si legge in modo scorrevole. Una lettura veloce e senza impegno che non dispiace e non affascina. Un libro tutto sommato non molto diverso dagli altri scritti da F. Volo

    • User Icon

      Emanuela

      21/09/2018 02:22:21

      Bellissimo libro, da leggere tutto d’un fiato Lo stile di scrittura di Fabio volo è inconfondibile , ha la capacità di farti entrare nella storia, di appassionarti, già dalle prime pagine. Consigliato a tutti

    • User Icon

      GPR

      20/09/2018 12:52:03

      Un voto al "merito". I libri di Volo, i primi 4 mi sono piaciuti molto. Molti lo giudicano banale, molti sostengono che non inventi nulla. Forse è vero, ma ha un pregio. Lo aveva all'inizio e ce l'ha ancora. Riesce a traghettare dei concetti anche profondi in un modo molto semplice ed immediato. Ed a chi vuole, fa anche pensare. Detto questo, come purtroppo diversi suoi libri degli ultimi tempi, questo è un racconto, non un libro. Poche pagine, caratteri enormi. Preferirei aspettare un anno in più ma tornare a leggere qualcosa come "Un posto nel mondo" o "Il giorno in più".

    • User Icon

      Ida

      19/09/2018 10:08:03

      Lettura scorrevole e storia banale. Un libro sostanzialmente povero di contenuti, non molto diverso dagli altri libri dello stesso autore.

    • User Icon

      Rita Vivona

      19/09/2018 09:29:07

      Questo libro segue il filone narrativo di Fabio Volo. Scorrevole tanto da leggerlo tutto d'un fiato, come in altri libri Volo descrive esattamente i personaggi e le situazioni in cui ciascuno di noi almeno una volta nella vita si è trovato. E' la storia di un incontro tra Silvia e Gabriele che sale man mano, ti appassiona e ti porta a provare sentimenti ed emozioni nascoste. Leggero, ma profondo nel significato: la vita è piena di "inizi" ai quali ci affidiamo per ricominciare di nuovo a vivere.

    • User Icon

      Silvia

      25/07/2018 07:51:21

      Premetto che non mi piace molto lo stile di Fabio Volo che trovo elementare e quasi banale, ma ho voluto dargli un’ulteriore possibilità. Il libro parla di una relazione tra Silvia, donna sposata e con un figlio e Gabriele un quarantenne che non vuole saperne di mettere su famiglia e vive di relazioni poco stabili e fugaci. Già dopo le prime pagine sono subito stata in grado di dare un giudizio su questo libro, che ovviamente è negativo. A parer mio, è un romanzo piatto, senza una trama, la scrittura è elementare e monotona e per far sembrare il tutto più accattivante e motivante vengono aggiunte frasi ad affetto (tipiche dell’autore ) che però non valorizzano comunque il romanzo dato che come ho già detto è piatto. I personaggi non hanno uno sviluppo nel corso della storia, ma sono statici, fanno sempre le stesse cose, sembra che non abbiano una personalità. Non è un libro che consiglio assolutamente, di questo genere ne ho letti di migliori.

    • User Icon

      Marta

      25/04/2018 10:21:06

      E' vero quella tra Gabriele e Silvia può essere considerata una storia banale. Ma penso sia adatta per chi dice che non farà mai una cosa e invece... Lettura molto scorrevole da leggere in treno o in aereo.

    • User Icon

      PierluigiGHEpardo

      24/04/2018 10:45:53

      "M'insegnavate come l'uom s'etterna". Mentre così scriveva Dante non poteva che pensare a Fabio Volo. Un'opera di livello assoluto, che insegna la scrittura ad una cultura purtroppo povera nella sua storia di autori di livello. Che sia da esempio per i giovani. NOBEL 2019

    • User Icon

      LINO

      16/03/2018 18:25:35

      SI LEGGE MOLTO FACILMENTE, MI E' PIACIUTO TANTO

    • User Icon

      Monica

      15/03/2018 10:38:34

      Il tipico libro scritto per fare due soldi, 160 pagine in caratteri cubitali, presenza di pagine completamente vuote e per concludere storia banale. L’unico punto a suo favore potrebbe essere la scorrevolezza. Soldi spesi male

    • User Icon

      Stefano

      12/02/2018 15:52:02

      Intrigante come storia, banale e scontato l'epilogo.

    • User Icon

      Vito

      06/02/2018 23:02:39

      Non è il migliore dei libri che lui abbia scritto, ma è un buon libro dal racconto leggero e veloce. E' una bella storia dove molti potranno ritrovarsi...io sono rimasto stranito dai pensieri del protagonista che sono in parte i miei.

    • User Icon

      Giorgio g

      06/02/2018 21:58:55

      Descrizione degli amorazzi di un quarantenne alle prese con una donna. Fa di tutto e di più. E ci mancherebbe altro! Poi, come tutte le storie, anche questa ha una fine, amara. Fabio Volo è simpatico quando appare in televisione, ma lo è molto meno quando è autore di un romanzo. Affermazioni piuttosto sciocche come “alla nostra età è raro trovare una persona con cui andare d’accordo”. E chi ha il doppio degli anni dell’autore? In definitiva, un libro deludente.

    • User Icon

      Ferdinanda lo giudice

      03/02/2018 09:57:47

      Libro inutile e, per certi versi, inutilizzabile (nel senso che non serve neppure come zeppa sotto un tavolo). Non so perché la gente possa avvicinarsi a libri del genere. Regalo di Natale e, cosa più trista non si può riciclare: sarebbe un regalo di pessimo gusto.

    Vedi tutte le 46 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione