copertina

Quattordici volte ottomila

Edurne Pasaban,Josep M. Pinto

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Traduttore: Silvia Bogliolo
Editore: Corbaccio
Collana: Exploits
Anno edizione: 2020
In commercio dal: giugno 2020
Pagine: 280 p., Brossura
  • EAN: 9788867007684

€ 17,96

In uscita da: giugno 2020

Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

"Ho raccontato più volte che la sfida dei quattordici ottomila è nata con una storia d'amore e lo strano è che le mie parole sono sempre state interpretate in senso figurato, quando invece erano reali. Ma forse non è poi così strano, visto che quanto mi accingo a dire adesso non l'ho quasi mai rivelato..." Un libro confessione, questo di Edurne Pasaban, una fra i maggiori interpreti dell'himalaysmo contemporaneo, che racconta di un'adolescenza trascorsa più fra i boschi e le montagne che in discoteca e che prosegue con l'ineluttabilità di una passione invincibile: quella per l'alpinismo. Una passione che non le ha impedito di laurearsi in ingegneria e di lavorare per anni nell'azienda di famiglia prima di fare dell'alpinismo la sua professione, una scelta quasi obbligata per chi matura la determinazione di salire tutti i quattordici ottomila. Perché Edurne Pasaban ha deciso da subito di non entrare nel mondo della roccia e del free climbing, ma di puntare all'alpinismo affascinante e avventuroso degli ottomila. La sfida più ardua, soprattutto per una donna che si muove in un ambiente tradizionalmente maschile e ancora machista, ma in cui Edurne Pasaban ha saputo imporsi con autorevolezza tecnica, spirito di sacrificio e con la propria femminilità.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

5
di 5
Totale 2
5
2
4
0
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    explorer

    23/01/2013 22:38:27

    Veramente una bella lettura, non un libro tecnico con resoconti piu' o meno dettagliati della scalate ma la storia di una persona vera ancor prima che una grande alpinista.

  • User Icon

    Luca

    29/05/2012 14:20:32

    Ho esitato, prima di comprare questo libro. Dalla nota di copertina mi aspettavo un lavoro che riproponesse il conflitto fra successi femminili e maschili et simili. Poi l'attrazione e' stata irresistibile e cosi' l'ho comprato. In un paio di giorni l'ho letteralmente divorato! Un racconto avvincente, emozionato ed emozionante, mai banale, sincero come solo i grandi libri sanno essere. L'autrice non esprime giudizi, non trae conclusioni, non cade nei banali stereotipi; dice le cose come sono e stop, e le narra in maniera affascinante, diretta, vissuta. Un must per gli amanti del genere e non. Brava!

Note legali