Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Salvato in 2 liste dei desideri
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Quella sporca ultima meta (DVD)
9,99 €
DVD
Venditore: IBS
+100 punti Effe
9,99 €
disp. immediata disp. immediata
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
9,99 €
disponibilità immediata disponibilità immediata
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Chiudi

Tutti i formati ed edizioni

Chiudi
Chiudi

Descrizione


Vessati dai secondini del carcere, i detenuti guidati da Paul Crewe, un ex quarterback, hanno l'occasione di riconquistare la dignità, affrontando le guardia in una patita di football. Quella che all'inizio sembra essere un'ottima possibilità di fuga si trasformerà in un'avvincente partita all'ultimo sangue.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

The Longest Yard
Stati Uniti
1974
DVD
4020628795009

Informazioni aggiuntive

Paramount, 2021
Koch Media
123 min
Italiano (Dolby Digital 1.0 - mono);Inglese (Dolby Digital 1.0 - mono);Francese (Dolby Digital 1.0 - mono);Spagnolo (Dolby Digital 1.0 - mono)
Italiano; Inglese; Serbo-croato; Ebraico; Francese; Greco; Olandese; Portoghese; Sloveno; Spagnolo
1,85:1
commenti tecnici: commento di Burt Reynolds e dello sceneggiatore/produttore Albert S. Ruddy; dietro le quinte (making of): \Dietro le quinte di Quella sporca ultima meta\"; documentario: \"Mean Machine alla riscossa\"; trailers; anteprima: \"The Longest Yard\" (2005)"

Conosci l'autore

Robert Aldrich

1918, Cranston, Rhode Island

Regista statunitense. Negli anni '40 è assistente di numerosi registi (J. Renoir, C. Chaplin, L. Milestone, M. LeRoy, R. Fleischer, W. Wellman, J. Losey, F. Zinnemann) e nel 1951 diviene produttore delegato dei film di B. Lancaster, che dirige in L'ultimo apache (1954), western antirazzista in cui – come nell'ironico Vera Cruz (1954) e nel parodistico Un bacio e una pistola (1955) – risaltano le caratteristiche del suo stile: inquadrature nette, ritmo veloce, prevalenza dell'azione e volontà di superare i generi tradizionali. Tratti d'autore che vengono confermati in Il grande coltello (1955), tragico ritratto di un attore schiacciato dal mondo del cinema, e in Prima linea (1956), acuto pamphlet antimilitarista. Nello stesso anno vince l'Orso d'oro al Festival di Berlino con Foglie d'autunno....

Burt Reynolds

1936, Waycross, Georgia

Attore, produttore e regista statunitense. Aitante, faccia virile, sguardo beffardo e aria selvaggia (vanta sangue pellerossa nelle vene), esordisce nel cinema con mediocri parti di sfondo agli inizi degli anni '60. Il successo arriva nel 1972 con il ruolo del rude Lewis Medlock costretto a lottare contro le forze della natura nel crudo Un tranquillo weekend di paura di J. Boorman. Nelle pellicole seguenti è un carcerato ex giocatore di football in Quella sporca ultima meta (1974) di R. Aldrich, ex sicario con l'amore per il cinema in Vecchia America (1975) di P. Bogdanovich, contrabbandiere amante della folle velocità in La corsa più pazza d'America (1980) di H. Needham, scultore impotente in I miei problemi con le donne (1983) di B. Edwards, regista di film pornografici in Boogie Nights...

Eddie Albert

1908, Rock Island, Illinois

Propr. Edward A. Heimberger, attore statunitense. Dopo la laurea presso l'Università del Minnesota, lavora come trapezista prima di intraprendere la carriera di attore teatrale e radiofonico. Il suo esordio nel cinema avviene con Brother Rat (1938) di W. Keighley, e da allora lavora con continuità, diventando una star della televisione americana degli anni '50. Spesso nella parte del fedele compagno dell'eroe protagonista, interpreta anche ruoli da antagonista, come il vigliacco capitano di Prima linea (1956) di R. Aldrich. Appare poi in numerosissimi film, soprattutto di guerra e western, diventando la spalla ideale per un gran numero di star. Fra le sue interpretazioni più celebri, Il jolly è impazzito (1957) di C. Vidor, Il giorno più lungo (1962) di K. Annakin, A. Marton e B. Wicki, È...

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Cerca Cerca
Cerca
Chiudi

Aggiungi l'articolo in

Chiudi
Aggiunto

L’articolo è stato aggiunto alla lista dei desideri

Chiudi

Crea nuova lista

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore