Quelli che ami non muoiono

Mario Fortunato

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Editore: Bompiani
Anno edizione: 2008
In commercio dal: 10 settembre 2008
Pagine: 383 p., Brossura
  • EAN: 9788845261275
Salvato in 10 liste dei desideri

€ 9,75

€ 19,50
(-50%)

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA
* Servizio momentaneamente attivo solo nella Regione Lazio. Scopri il servizio

Quelli che ami non muoiono

Mario Fortunato

Caro cliente IBS, grazie alla nuova collaborazione con laFeltrinelli oggi puoi ritirare il tuo prodotto presso la libreria Feltrinelli a te più vicina.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: {{item.Store.Phone}}

Fax: {{item.Store.Fax}}

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Quelli che ami non muoiono

Mario Fortunato

€ 19,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: {{shop.Store.Phone}} / Fax: {{shop.Store.Fax}} E-mail: {{shop.Store.Email}}


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Quelli che ami non muoiono

Mario Fortunato

€ 19,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

{{shop.Store.Phone}}


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Scrivi cosa pensi di questo articolo
5€ IN REGALO PER TE
Bastano solo 5 recensioni. Promo valida fino al 25/09/2019

Scopri di più

Altri venditori

Mostra tutti (2 offerte da 19,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Borges che conosce le persone attraverso le loro mani. Laura Betti che scrive a Tony Blair, Pier Vittorio Tondelli che guarda per l'ultima volta il mare della Grecia, Matt Dillon che telefona per curiosità, Franco Fortini che invece telefona alle sette del mattino. E poi Giulio Einaudi che mangia pollo con Nanni Moretti, Salman Rushdie rintanato dietro a una porta, Natalia Ginzburg che ha paura di parlare in pubblico, mentre Doris Lessing prende l'autobus per Monreale. E ancora, David Grossman che è circondato dai giocattoli dei figli, Brodskij che si rivolge ai gay durante la cerimonia del Nobel e Alberto Moravia che muore in un momento di distrazione. Ma anche l'antipatia di Agota Kristof, la dolce ruvidezza di Hanif Kureishi, lo sguardo smemorato di Bassani, la solitudine di Paul Bowles, i sussurri di Anita Desai. E la Roma del vento e dei poeti, Berlino e un Muro che cade insieme a molte granitiche certezze, New York e gli inquilini dei suoi buildings, Tangeri e il suo pessimo vino, Londra, swinging e abitata dagli squali. Personaggi, scenari, geografie reali e geografie degli affetti. Legami, passioni, litigi, separazioni, nuovi incontri. Con questa incursione nel nostro passato prossimo, negli anni in cui il mondo cambiava e la società letteraria d'antan volgeva al tramonto, Mario Fortunato mette di fronte a una verità semplice e assoluta: solo grazie alla scrittura, la memoria può diventare racconto e dare immortalità alle persone che abbiamo amato. Come in un romanzo.
4
di 5
Totale 2
5
1
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    ant

    21/10/2008 23:49:35

    Bella carrellata d'incontri con personaggi del mondo della letteratura e di artisti vari, visti sotto un ottica umana molto particolare. Spiccano, secondo me, le narrazioni su Bowles e su Doris Lessing, di quest'ultima l'autore ne fa un faro della cultura, tanto da dire: "Quando penso che la Lessing è lì a Londra nella sua casa che scrive..mi sento più sereno". Questa frase mi ha molto colpito

  • User Icon

    laura

    28/09/2008 10:31:22

    bellissimo e commovente.

È una sorta di "libro degli amici" quello che Mario Fortunato ha raccolto sotto il titolo di Quelli che ami non muoiono: e proprio da un verso di Josif Brodskij, uno dei molteplici protagonisti, è tratta la frase che racchiude, in perfetta sintesi emotiva, il senso dei ricordi che tramano la vita dell'autore. È un senso di passaggio d'epoca, la consapevolezza della fine di un mondo letterario a cui si è appartenuti e in cui ci si è formati, che scatena il desiderio di fissare le memorie sulla carta, di racchiudere in un ordine il magma inarrestabile del ricordo. "Le persone sono ciò che ricordiamo di loro. Quella che chiamiamo vita è, da ultimo, un collage di ricordi di qualcun altro", dice ancora Brodskij: molti dei personaggi di questo libro, figure di grande importanza per la letteratura del Novecento, sono ormai scomparse, eppure si fatica ad accettare e quasi a immaginare che non siano più tra noi; lo stesso stupore affiora dalle pagine del libro, e ancora più strenua e ammirevole la decisione di non accettare questo destino, di non credere a queste scomparse: da qui la narrazione spontanea degli eventi condivisi, di una quotidianità felice, tanto più preziosa perché irreparabile, eppure eternamente viva, piacevole, confortante.
L'autore, come dice nell'introduzione, vorrebbe che questo libro fosse letto come un romanzo, forse il romanzo quotidiano di un'epoca, frutto della gratitudine e dell'amicizia per i personaggi di cui si narra, il cui ricordo è prezioso, e la cui assenza non si può, non si vuole, riconoscere. La consapevolezza di chi scrive è quella di appartenere a una "strana schiera di individui rimasti un po' intrappolati e in bilico fra il vecchio mondo e quello nuovo: quasi dovessimo incarnare, per un caso sfortunato della storia, il ruolo di anello mancante fra una specie e quella successiva, che però non si sa ancora se sia più o meno evoluta". Il piacere del ricordo e della narrazione spira da questo libro, con l'aria di un altro tempo, di anni e giorni più preziosi, a cui il presente non sappia ormai corrispondere.
Molte sono le figure descritte con affetto e partecipazione: tra di esse spicca, per la prossimità quasi filiale che emerge dal ritratto, quella di Alberto Moravia, che collaborò per anni con l'autore all'"Espresso": appare limpidamente la lucidità laica dell'anziano scrittore, la sottigliezza e sensibilità dei suoi giudizi, la sua immediata e diretta umanità, non da tutti colta durante la vita, oscurata forse dai clichè e dall'enorme notorietà. Molto ben tratteggiati anche i ritratti di Natalia Ginzburg, Giulio Einaudi, Pier Vittorio Tondelli, Laura Betti e Giorgio Manganelli, così come le atmosfere dell'amata Tangeri di Mohamed Choukri e Paul Bowles, che già erano state magnificamente descritte in un delizioso libro apparso presso Theoria nel 1993, Passaggi paesaggi. Di tutte queste persone presenti nel ricordo si può dire, con l'autore: "Lasciano parole e discorsi che sul momento si intendono a stento, improvvisamente brillando di senso a distanza di tempo, a sorpresa, quando la mente è distratta, e vaga senza meta nel pomeriggio della vita". Giovanni Catelli
  • Mario Fortunato Cover

    (Cirò, Crotone, 1958) scrittore italiano. Dopo la raccolta di versi La casa del corpo (1987), ha pubblicato opere di narrativa (Luoghi naturali, 1988; Il primo cielo, 1989; Sangue, 1992; L’arte di perdere peso, 1997; L’amore rimane, 2001; I giorni innocenti della guerra, 2007) in cui ha affrontato in uno stile asciutto e antiretorico i temi della solitudine e dell’omosessualità. Autore anche di libri di inchiesta (Immigrato, 1990; Passaggi paesaggi, 1993), cura una rubrica su «L’Espresso». Approfondisci
| Vedi di più >
Note legali