Categorie

Parinoush Saniee

Traduttore: S. Rouhi, N. G. Monsef
Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2011
Formato: Tascabile
Pagine: 432 p. , Brossura
  • EAN: 9788811694540

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    simona proietti

    25/08/2014 13.06.28

    Me lo ha prestato nicoletta, per tanto tempo l'ho lasciato sullo scaffale per paura che fosse un libro troppo sofferente. Pochi giorni fa ho deciso di leggerlo. La vita di una donna che deve confrontarsi con la precarietà politica di un paese geneticamente indifferente alla democrazia, qualunque sia il governo in corso. Una guerra infinita e una lotta per la sopravvivenza che è di Masumeh e di tante altre donne iraniane. Chissà perché credevo ci fosse qualcosa di autobiografico in questo romanzo, invece cercando notizie on-line, trovo un'intervista del 2010 rilasciata a Roma da Parinoush (autrice e psicologa) che presenta il libro come esito di uno studio socio psicologico, condotto su tante donne iraniane che si sono dovute confrontare con la guerra, la precarietà politica e la solitudine. Dal romanzo viene fuori una archetipo di donna concreta, soprattutto una madre pratica e determinata, per nulla indifferente al dolore, ma in grado di rialzarsi dopo ogni grave caduta. Tutto il libro è una sinusoide, un cadere e riprendere quota; lo stesso moto oscillatorio segue la sofferenza empatica del lettore verso la protagonista. Perché la scrittura di Parinoush cattura e si finisce con il patire insieme alla sua protagonista. Non mi meraviglio che i governi iraniani lo considerino testo non gradito, tutti i governi descritti fanno le pessime figure che si meritano.

  • User Icon

    rosanna

    20/06/2014 16.11.10

    Gran bel romanzo,da leggere.Da leggere perché è la storia di una grande donna,perchè ci porta in Iran nel periodo che va da prima a dopo la rivoluzione del 1978,perchè ci fa scoprire che gli ideali,i sentimenti,le aspirazioni delle donne non hanno barriere culturali e religiose,perchè...Perché seguire la vicenda umana di Masum,la protagonista, appassiona,commuove,indigna,scuote la sensibilità di chi legge. Una donna che non si arrende mai di fronte al destino che le impone strade difficili da percorrere in nome dei preguidizi di una cultura e di una religione che pongono la donna nel gradino più basso della società. Eppure Masum con la sua straordinaria intelligenza e caparbietà riuscirà a sconfiggere questi pregiudizi,riuscirà a studiare,ad avere un lavoro gratificante,il rispetto del marito e dei figli e a ritrovare persino l'amore perduto della sua giovinezza.E qui arriva la delusione più grande,quella che lascia l'amaro in bocca per quello che avrebbe dovuto e potuto essere e non sarà mai. Un libro che resta dentro,indimenticabile.

  • User Icon

    Roberta

    20/04/2012 21.44.25

    Un romanzo fresco ed attuale che racconta le vicende di una donna, moglie e madre, costretta ad affrontare i molti ostacoli che la vita le mette di fronte con ottimismo, coraggio e determinazione, per il bene della sua famiglia e dei suoi figli! Dopo tante sofferenze e peripezie però, anche io come Elda speravo in un finale un diverso...

  • User Icon

    Angela

    05/02/2012 11.53.15

    è un libro che consiglio, si toccano tanti punti importanti attraverso gli occhi e il pensiero di una ragazza che cresce e continua a combattere anche quando sembra tutto finito. Tratta un periodo storico-politico di un paese di cui personalmente sapevo molto poco...di certo leggerò qualcos'altro dell'autrice appena ci sarà occasione.

  • User Icon

    elda

    18/10/2011 21.37.02

    credevo fosse il solito libro che racconta la violenza subita dalle donne nel mondo islamico, invece è un racconto molto più completo, che affronta aspetti della politica e della storia dell'Iran, mi è piaciuto anche se speravo in una fine diversa.. lo consiglio

Vedi tutte le 5 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione