Questa scuola non è un albergo

Pino Imperatore

Editore: Giunti Editore
Collana: A
Anno edizione: 2015
Pagine: 288 p., Brossura
  • EAN: 9788809801592
Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Disponibile anche in altri formati:

€ 10,20

€ 12,00

Risparmi € 1,80 (15%)

Venduto e spedito da IBS

10 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:
Aggiungi al carrello

€ 6,48

€ 12,00

Usato di Libraccio.it venduto da IBS

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    paolo capone

    07/10/2017 13:11:21

    parliamoci chiaramente non è un capolavoro. un libro dove c'è un mix di sentimenti e situazioni che molti di noi hanno vissuto nella vita ben messi nell'ambiente partenopeo. a volte fa ridere a volte fa pensare a volte fa arrabbiare queste sensazioni le provi leggendo in questo libro che io consiglio. personalmente ritengo che pino imperatore ha potenzialità per fare molto di meglio

  • User Icon

    Christian Capriello

    18/04/2016 14:31:45

    Un libro che è un gioiello di semplicità e profondità al tempo stesso. Stile immediato, asciutto, e che di volta in volta va dritto al punto; tipico dell'autore che già con "Benvenuti in Casa Esposito" e "Bentornati in Casa Esposito" ci aveva fatto ridere e riflettere su tanti temi. E, in questo testo, è stavolta quello della scuola a essere trattato con delicatezza, decisione e ironia. Dialoghi che come al solito si lasciano leggere con vero piacere. Attendiamo il prossimo!

  • User Icon

    Giorgio

    31/08/2015 19:33:48

    Simpaticissimo romanzo in chiave partenopea, a mio parere superiore ai due sulla famiglia Esposito. Il protagonista, simpatico ed altruista, sogna di poter diventare chef ed ha tutti i numeri per riuscirci: ha però una pena nel cuore, rappresentata da un padre che rifiuta di vivere da quando gli è morta la moglie per una disgrazia della quale si sente responsabile. A deprimerlo ulteriormente c'è anche la perdita del lavoro e a nulla servono le esortazioni di parenti ed amici. Nonostante ciò questo libro è prevalentemente allegro e aperto alla speranza, aiutato in ciò dall'arguzia salace dei suoi personaggi. Unica nota stonata è il pappagallo Cico, al quale vengono attribuiti pensieri ed azioni umane assolutamente inverosimili.

  • User Icon

    Arkadin71

    16/05/2015 13:09:47

    Racconto agrodolce sull'età di passaggio tra l'adolescenza e l'età adulta impresa non sempre facile. Romanzo di formazione non privo di momenti teneri e terribili, che riesce però sempre a mantenere un messaggio di ottimismo e di Amore per la vita ( nonostante la classe del protagonista sia un pò idealizzata come anche i professori) importante in questo momento storico e sociale così difficile per il nostro paese. consigliatissimo per i ragazzi maturandi e non.

Vedi tutte le 4 recensioni cliente (dalla più recente) Scrivi una recensione