Categorie

Laura Pariani

Editore: Einaudi
Collana: Supercoralli
Anno edizione: 2015
Pagine: 189 p. , Rilegato
  • EAN: 9788806223670

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    angelo de feo

    06/06/2015 20.17.42

    Per carità, basta con le invenzioni su Dino Campana.Sul suo viaggio in Argentina non si conosce nulla, neanche se in realtà egli vi abbia soggiornato. Poi, sul ricovero nel manicomio di Castel Pulci, al di là delle poche notizie che ci fornisce un biografo distratto come il medico Carlo Pariani (l'autrice del libro è forse una sua lontana parente ? ) poco o niente ci è dato di sapere. Se questa piccola opera è una fantasia romanzata non ci convince minimamente, se è invece una pretesa biografia del grande poeta incompreso allora veramente le " campane" ( lapsus freudiano ?) suonano a morto.

  • User Icon

    ant

    19/04/2015 14.59.56

    Un libro che è un omaggio alla sensibilità e all'estro letterario del grande poeta Dino Campana. L'autrice alterna pagine in cui si narra della permamenza in manicomio del protagonista, con altre in cui si descrive dei viaggi compiuti dal poeta dall'Uruguay all'Argentina e dei tanti e mille mestieri svolti da Campana. Un testo tutto ammantato di poesia e struggimento, in cui la scrittrice è brava far risaltare gli stati d'animo e le controversie interiori più significative dell'llustre rimatore. Concludo estrapolando un passaggio in cui Campana si chiede da dove scaturiscano le lacrime ...""essendo io completamente all'oscuro di questioni di fisiologia, non ho mai capito bene cosa smuova i sacchi lagrimali, né all'università mi avevano insegnato le differenze chimiche sostanziali tra lagrime di dolore e di felicità.Certo ci sono immagini che vanno più lontano delle altre, che arrivano alla regione del silenzio dove son gelosamente custoditi quei ricordi inquietanti che di solito una persona tiene a bada, che stanano memorie dubbiose e le fanno entrare magari in una poesia"".. Poetico

Scrivi una recensione