Il racconto della birra. Storia e segreti della bevanda che da sempre nutre e conforta l'umanità

Matteo Zamorani Alzetta,Giovanni Bruno

Editore: Vallardi A.
Anno edizione: 2014
In commercio dal: 29 maggio 2014
Pagine: 252 p., Brossura
  • EAN: 9788867314263
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con Carta del Docente e 18App

Usato su Libraccio.it - € 6,96

€ 6,96

€ 12,90

7 punti Premium

€ 10,96

€ 12,90

Risparmi € 1,94 (15%)

Venduto e spedito da IBS

Nuovo - attualmente non disponibile
 
 
 

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    voce antonio

    19/05/2016 10:56:16

    Vorrei fare un lungo elenco dei pregi di questo libro, ma mi viene prima una esclamazione prorompente : Un libro stupendo (Perbacco!). E' incredibile come gli autori riescano a snocciolare una mole di notizie storiche, di dati tecnici, di osservazioni di carattere sociale, economico, fino alla scena attuale, declinando un possente intreccio in appassionanti sequenze, esposte con un registro agevole e godibilissimo. Una materia (che poteva essere ) specialistica, elitaria, ostica diventa in questo testo meraviglioso una ricostruzione esaustiva, che nessuna pubblicazione del panorama attuale è riuscita a relizzare, nemmeno gli scrittori più ''altisonanti'' e accreditati che operano nel campo brassicolo. voto 5/5.

  • User Icon

    Renzo Alzetta

    11/07/2014 20:22:10

    Scrissi gia' una recensione che non piace pero' all'autore.Per una mia svista valutai con una stella soltanto il libro.Avrei voluto dargli 5 stelle, non perche' Matteo e' mio figlio ma perche' il prodotto e' eccellente, con un excursus storico molto interessante che racconta cose ignorate da quasi tutti,anche dalle persone piu' informate. Seguono poi capitoli molto dotti e tecnici e utili credo agli amanti sfegatati della birra, che crescono in numero anche qui nel Meridione dove vivo e ho lavorato. Ho acquistato diverse copie che ho dato in giro e cosi' mi sono accorto che la birra interessa molto tanta gente che credevo piu' legata al vino, come la parentela mia da parte di padre, antichi vignaioli friulani. Ho ricevuto finora diversi riscontri e apprezzamenti che non mi aspettavo. Avevo smesso di bere birra da tempo, ma grazie al libro ho ripreso a gustarla. Mi piacciono le birre bavaresi e invece le danesi mi danno emicrania, sicche' vissi nel 1987 un agosto completo a Copenhagen, sobrio. Ricordo a Praga nel 1969 e 1970, in piena occupazione sovietica talvolta mancava la Prazdroi, ovvero la Pilsner Urquelle ed era un disastro. Poi pero' un collega piu' informato passava parola che in un negozio alla periferia nord la trovavi e correvamo ad acqustarla in grande festa, festa comunista? In Germania invece preferivo la Alt un po' scura, ma non mi sono mai ubriacato e mi faceva bene allo stomaco. I vecchietti pero' che incontravo si lamentavano dei reni, perche' avevano ecceduto da giovani. Diedi una sera un passaggio in macchina ad una vecchietta che volle conpensarmi offrendomi in birreria una birra di malto molto scura e dolce. I colleghi americani invece ( eravamo docenti universitari) snobbavano, per tradizione culturalchic forse, la birra e mi hanno educato ai vini della Mosella e del Reno. Comunque la birra e' buona ed il libro di Matteo e' prezioso. Lo consiglio.

Scrivi una recensione