La ragazza che doveva morire. Millennium. Vol. 6 - Laura Cangemi,David Lagercrantz - ebook

La ragazza che doveva morire. Millennium. Vol. 6

David Lagercrantz

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Laura Cangemi
Editore: Marsilio
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 2,34 MB
Pagine della versione a stampa: 409 p.
  • EAN: 9788829703616
Salvato in 20 liste dei desideri

€ 7,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il sesto e ultimo capitolo della saga Millennium. In un parco nel centro di Stoccolma viene trovato il cadavere di un senzatetto. Sembrerebbe un triste caso di cronaca, un uomo solo e squilibrato che non ha retto alle difficoltà della vita. Il punto è che quell’uomo sembra non essere mai esistito, nessuno è in grado di risalire alla sua identità. Oltretutto, al medico legale qualcosa non torna, e a questo punto meglio consultare Mikael Blomqvist, giornalista duro e puro alla guida della rivista d’inchiesta Millennium. Mikael decide di fare qualche ricerca, incuriosito dal caso, visto che in molti avevano sentito il morto parlare ossessivamente di Johannes Forsell, il ministro svedese della Difesa. Poteva davvero esistere un legame tra il barbone e il ministro? Mikael vuole chiedere aiuto a Lisbeth Salander, ma dal funerale di Holger Palmgren la celebre hacker sembra scomparsa. Nessuno lo sa, ma Lisbeth è a Mosca per regolare una volta per tutte i conti con la sorella Camilla, la sua gemella. Ha deciso: non sarà più una preda, ora sarà lei a dare la caccia.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,32
di 5
Totale 38
5
7
4
13
3
4
2
11
1
3
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Claudio Romei

    05/08/2020 08:20:29

    Il gran finale della Saga di Millennium questa volta si svolge tra Russia e Svezia portando a galla vecchie ferite mai totalmente rimarginate tra le due nazioni. Mikael Blomkvist sta indagando su un sistema di fakenews per il controllo economico e politico, mentre invece Lisbeth Salander si trova in Russia sulle tracce della sorella gemella per portare a termine la sua vendetta. La morte apparentemente accidentale di un barbone a Stoccolma, con in mano un foglietto col numero di telefono di Blomkvist, complicherà lo scenario fino a coinvolgere nuovamente Lisbeth Salander eroina della saga e hacker per hobby. Il romanzo è molto bello e scritto bene, oramai alla sua terza prova dell’esalogia di Millenium, David Lagercrantz si muove benissimo all’interno dello schema di scrittura di Stieg Larsson. Devo essere sincero che a parte il quarto capitolo non ho trovato una grande differenza nella scrittura, Larsson è forse un po’ più prolisso e descrittivo ma per il resto il ritmo di scrittura non ne risente. Solo una precisazione in questo sesto volume la presenza di Lisbeth è più marginale rispetto a Mikael cosa che negli altri capitoli non succedeva, nonostante ciò vengono approfondite alcune vicende dell’infanzia che danno più profondità al personaggio. Chissà se questo sarà veramente il libro di chiusura delle vicende o se invece verrà dato un seguito visto che originariamente erano previsti dieci volumi. Buona lettura, è senz’altro un ottimo libro per l’estate.

  • User Icon

    Faggi

    21/07/2020 13:09:01

    Detto che fare meglio di Larsson sarebbe stato complicato forse anche a Larsson stesso, perchè quando si scrivono 2000 pagine che si leggono di filato siamo davvero all'opera d'arte... Qui però nei tre episodi semiapocrifi l'impressione è che ci siano sì gli stessi personaggi, più o meno, ma siano come attori che recitano in un modo svogliato. C'è Blomkvist, ma più pigro. C'è Lisbeth, ma quasi come si facesse raccontare di lei controvoglia. Ci sono altri personaggi di secondo piano, già presenti (Bublanski, ad esempio), ma che paiono lì più che altro per ricordare che di quella serie si tratta. Poi chiaro, le trame sono interessanti ma... esagerate nei tecnicismi, perchè nei tre Millennium originali anche le digressioni su spie russe eccetera erano affascinanti. Qui, invece, si esagera tra intelligenze artificiali prima, strane questioni di gemelli separati poi e scalatori dell'Everest infine, tra eccessi di spiegazioni di hackeraggio e via discorrendo. Cose che rendono la lettura noiosa e, specie nel caso del quarto episodio, ostica. Alla fine è bello non perdere di vista quei personaggi che abbiamo tanto amato, ma lo si fa più per inerzia che non per vera convinzione.

  • User Icon

    mmmarco

    29/06/2020 20:26:01

    Conclusione con epilogo a mio parere un po' forzato, ma ormai lagercrantz ci ha preso gusto e tutto sommato lo ha fatto bene, l'impronta ormai è completamente sua e di larsson è rimasto poco, ma probabilmente è giusto così.

  • User Icon

    x.

    17/05/2020 08:05:06

    Dei tre libri scritti da Lagercrantz nella saga Millennium forse questo è il meno riuscito. Il tentativo di Lisbeth di regolare i conti con sua sorella Camilla non evolve in maniera realmente appassionante.

  • User Icon

    q.

    16/05/2020 13:54:20

    In questa avventura sembra chiudersi un ciclo di avventure: c'era da aspettarsi un guizzo creativo nelle vicende narrate, ma alla fine ha prevalso la tradizionale narrazione. Comunque è un libro da leggere per chi ama questo autore e i personaggi che ci hanno accompagnato fino a questa puntata.

  • User Icon

    Artemide

    11/05/2020 20:45:55

    Non si possono paragonare i primi 3 libri di Larsson, con gli ultimi 3 di Lagercrantz. Autori diversi, stili diversi. Stieg ci ha fatto conoscere e innamorare di Lisbeth. Abbiamo sofferto e lottato con lei e fino alla fine siamo rimasti al suo fianco per amor suo, anche se le sue storie erano scritte da un altro autore. Ultimo capitolo ben scritto ma purtroppo concluso in modo veloce e sbrigativo.

  • User Icon

    jessica

    11/05/2020 10:24:42

    Ennesimo capitolo della saga avvincentissima ideata dal compianto Stieg Larsson e proseguita nel progetto anche dopo la sua morte da David Lagercrantz, Millennium. La pirata informatica Lisbeth che cerca di contrastare e fermare i violenti non si trova più e tutti brancolano nel buio. Anche l’amico Mikael Blomkvist che non ha idea di dove andarla a cercare. Dalla penna di questo scrittore esce un capolavoro di suspense molto eletrizzante. Decisamente ti viene voglia di leggerlo tutto d’uno fiato. Davvero molto ben studiato, nel linguaggio avvincente, nella storia appassionante e intricata. Un romanzo con un carattere forte e deciso.

  • User Icon

    erre76

    11/05/2020 10:04:04

    Che peccato finire così! Ho continuato a leggere i libri della saga anche dopo Larsson ma libro dopo libro i personaggi perdono di peso e carattere, si fa quasi fatica a riconoscere la Lisbeth della prima trilogia.

  • User Icon

    Un lettore qualunque

    04/04/2020 05:48:54

    Che fatica arrivare alla fine. Poco avvincente seppure esagerato. Niente a che vedere con Larsson. Per me la serie Millennium finisce qui. Sarebbe lotuta finire tranquillamente al volume 3.

  • User Icon

    Giovanna

    16/03/2020 11:27:14

    Orfani di Stieg, potremmo leggere di tutto ... ma ora è il caso di terminare qui.

  • User Icon

    silde58

    06/02/2020 19:58:30

    Pessima conclusione di una saga avvincente; i due precedenti romanzi dello stesso autore erano decenti ma quest’ultimo è un colossale pastrocchio che rimesta elementi triti e ritriti insieme a questa storia della scalata sull Everest francamente troppo surreale

  • User Icon

    Caterina

    21/01/2020 12:59:08

    Siamo giunti alla conclusione della saga millenium, un finale direi (per me) un po’ deludente. Il libro nel suo insieme è magistralmente scritto da Lagercrantz che ha saputo continuare la difficile opera del grande Larsson....la storia la trovo a tratti confusa, con tanti personaggi (difficili da ricordare) intrighi, storie di spionaggio che si alternano alla principale saga familiare di Lisbeth e Camilla. Insomma tensione sì, suspence anche ma non al massimo.

  • User Icon

    parigi

    20/11/2019 20:41:46

    Peccato, ho amato la serie è mi aspettavo un finale francamente migliore. Due storie "incollate" a forza. Poco credibile la conclusione della vicenda di Lisbeth (personaggio che ho molto amato). Peccato. Certo è scritto bene e si legge in un fiato, ma non basta.

  • User Icon

    lela

    22/10/2019 11:00:12

    Ho amato molto MILLENNIUM, i primi tre libri, e ho trovato Lagercrantz molto bravo in un'impresa quasi impossibile, ovvero prolungare la vita di personaggi così particolari e amati. Si scopre sempre di più sulla vita di Lisbeth e sulla cattivissima Camilla, e in parallelo abbiamo una storia appassionante di vecchi e nuovi intrighi. Avremo di nuovo una storia con Lisbeth e Mikael ? Questa dovrebbe essere l'ultima scritta la Lagercrantz, ci sarà un altro scrittore che voglia raccogliere questa sfida ? Certamente il bravi scrittori di noir non mancano nei paesi scandinavi!

  • User Icon

    Diana

    21/10/2019 15:25:49

    Secondo me questo libro ha molto da invidiare agli originali di Larsson e a quelli successivi di Lagercrantz: l’ho trovato confuso e complicato, difficile da seguire, con troppi personaggi. Peccato!

  • User Icon

    Diana

    21/10/2019 15:24:08

    Secondo me questo libro ha molto da invidiare agli originali di Larsson e a quelli successivi di Lagercrantz: l’ho trovato confuso e complicato, difficile da seguire, con troppi personaggi. Peccato!

  • User Icon

    Giuseppe1940

    16/10/2019 07:24:01

    Molto difficile da leggere: molti personaggi, molte vicende diverse, in luoghi diversi in momenti diversi. No corretta cronologia nella narrazione. In fine, molti personaggi sono indicati a volte col cognome a volte col cognome a volte col mestiere: é una grande confusione!

  • User Icon

    Ilenia

    08/10/2019 14:37:28

    Premessa: il quarto e il quinto capitolo, tutto sommato mi sono piaciuti. Non avevano il piglio di Larsson, ma non li ho bocciati. Questo invece è stata una delle letture più "difficili" che ho fatto recentemente. La prima metà del libro regge bene, poi il crollo. Troppa carne al fuoco. Per certi aspetti vuole essere un "thriller classico" e probabilmente avrebbe funzionato molto bene se non ci fosse stata la necessità di inserire Lisbeth, Mikael e Camilla (e annessi vari) nella storia.

  • User Icon

    alessandra

    08/10/2019 09:24:18

    Lagenrcrantz reisce a scrivere quasi come Larsson e dà la dimostrazione che ne è il degno erede. La trama è un pò caotica e a tratti confusa ma il risultato è comunque buono. Tensione si, ma non alle stelle.

  • User Icon

    GIULY

    07/10/2019 10:33:13

    Ho letto il libro in due giorni o l'ho molto apprezzato. La consegna è stata veloce come al solito. Insomma siete super e continuerò ad acquistare presso di Voi.

Vedi tutte le 38 recensioni cliente
  • David Lagercrantz Cover

    David Lagercrantz, affermato giornalista e scrittore tradotto in più di quarantacinque Paesi, è autore di romanzi e biografie, tra cui la celebre Io, Ibra (Rizzoli, 2013) sulla vita di Zlatan Ibrahimovic. Di Lagercrantz, oltre ai famosi volumi della saga Millennium creata da Stieg Larsson – un fenomeno editoriale da cento milioni di copie vendute nel mondo –, Marsilio ha pubblicato i romanzi La caduta di un uomo. Indagine sulla morte di Alan Turing (2016) e Il cielo sopra l’Everest (2018). Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali