Il ragazzo ombra. Diario vittoriano - Laura Costantini - ebook

Il ragazzo ombra. Diario vittoriano

Laura Costantini

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: goWare
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,64 MB
  • EAN: 9788867978243
Salvato in 2 liste dei desideri

€ 4,99

Punti Premium: 2

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Robert Stuart Moncliff è un romanziere e un ritrattista affermato. Nell'autunno del 1901 chiuso nel castello di famiglia, su una scogliera scozzese, rilegge il diario degli ultimi vent'anni. Un'assenza pesa su di lui: la persona più importante della sua vita. Un tredicenne dagli incredibili occhi d'oro apparso come un'ombra, sotto la luna piena nell'aprile del 1881. Nella lettura Robert rivive la gioia passata, unica cura per superare il giudizio della società vittoriana che ora lo condanna. Il ragazzo ombra è il primo episodio della serie Diario vittoriano.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,57
di 5
Totale 7
5
4
4
3
3
0
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    yle.nja

    12/05/2020 12:11:01

    I temi utilizzati sono vari, mi hanno particolarmente straziato quelli che mostrano il lato oscuro dell’epoca: la schiavitù, i bordelli, la prostituzione; ma ho adorato questo libro per l’utilizzo del tema a sfondo LGBT che si lascia intravedere in questo primo volume 🌈. Sorprendente è stato l’inserimento di una figura veramente importante per il contesto storico, ovvero la regina Vittoria; grazie a questa lettura ho scoperto alcune curiosità sulla regina che io personalmente non conoscevo. Il libro è particolarmente dettagliato soprattutto per quanto riguarda la descrizione dei personaggi, la scrittrice ha fatto in modo che il lettore riuscisse a immergersi nella storia e comprendere la psicologia di ogni personaggio. Laura Costantini vuole soprattutto comunicare che la forza dell’amore prevale sui numerosi pregiudizi e su ogni forma di discriminazione. Consiglio il libro perché non è per nulla noioso ma straordinariamente coinvolgente, anche se l’ambientazione è storica i temi sono terribilmente attuali. Dovete assolutamente leggerlo perché è un romanzo che vi colpirà il cuore e vi appassionerà pagina dopo pagina.

  • User Icon

    Giulia

    11/03/2019 17:52:37

    Dal nome della serie Diario vittoriano comprendiamo facilmente che l’intera vicenda è ambientata in epoca vittoriana, un’epoca che conosciamo benissimo per la predominante ipocrisia, per lo sviluppo industriale e, in generale, per quelli che sono gli aspetti positivi e negativi. Il romanzo è ambientato tra l’Inghilterra e l’India e racconta di un’amicizia che nasce tra due adolescenti, Robert e Kiran, piuttosto diversi, ma accomunati dal fatto di sentirsi estremamente soli, a causa di carenze d’affetto e di un’infanzia per nulla facile. I sentimenti che i ragazzi provano l’uno nei confronti dell’altro è un sentimento d’amicizia, ma anche d’amore. Un amore tenero, puro, delicato e sincero, che deve tuttavia scontrarsi violentemente con l’ipocrisia e i forti pregiudizi dell’epoca vittoriana, nonché con ulteriori sviluppi della trama che andranno a complicare maggiormente le cose. Tutte le diverse problematiche, in particolare l’ultima di cui vi ho appena parlato, sono, a mio parere, trattate in modo davvero elegante, raffinato, originale e mai banale e ciò che ho apprezzato di più è stata la grande attenzione dell’autrice nei confronti del mondo interiore dei personaggi. Il libro non rientra tra i miei generi preferiti, né la trama è riuscita a trasportarmi in modo travolgente, ma la scrittura attenta e curata mi è piaciuta davvero molto. Vi consiglio senza dubbio il libro se cercate qualcosa di tenero ed elegante e soprattutto se volete leggere un libro a tema LGBT.

  • User Icon

    Giorgia

    09/03/2019 14:11:10

    Ci immergiamo nella storia attraverso Robert che, ormai adulto, rilegge il suo diario di quando aveva tredici anni, di quando ha incontrato per la prima volta Kiran,e da quel momento la sua vita è stata completamente stravolta. Una storia piena di sentimento, amore, amicizia e fratellanza, ambientata in un periodo storico, come il 1800, dove le apparenze contano più dei sentimenti stessi. Lo stile di Laura Costantini è semplice, adatto all'ambientazione storica e a ogni personaggio che parla.

  • User Icon

    YLENIA

    07/03/2019 16:45:03

    Il ragazzo ombra Ho appena finito di leggere questo appassionante romanzo, devo dire che non ha affatto deluso le mie aspettative anzi! La storia di Robert e di Kiran è descritta con vera maestria... Gli argomenti trattati sono davvero seri e a volte duri da mandar giù... Ma il tutto è descritto con un tocco discreto e lieve. Un racconto che si alterna tra presente e passato, la caratterizzazione dei personaggi è talmente fatta bene che sembra davvero di conoscerli.... Mi ha colpito sopratutto il coraggio e la forza di vivere di Kiran, l ho amato da subito. Un romanzo storico, un romanzo intriso di sentimenti forti, di dolore, di forza!

  • User Icon

    Carlo Menzinger

    11/03/2018 17:07:28

    Si tratta del primo volume della serie “Diario vittoriano”, ma, per quanto con un finale aperto a nuovi sviluppi, mi pare opera autoconclusiva e che ben si può leggere anche se continuare con i volumi successivi. Un romanzo molto diverso dagli altri due e questo mi pare un segno della qualità di queste autrici, perché solo gli autori migliori sono in grado di scrivere opere ogni volta diverse. Leggo dai ringraziamenti a fine volume che prima di essere pubblicato, il romanzo ha avuto una sua vita in rete con il progetto “feuilleton 2.0” dove ha già trovato vari lettori che lo hanno seguito a puntate. Sebbene avessi già aspettative positive, conoscendo l’autrice, “Il ragazzo ombra” è riuscito a stupirmi per la sua carica di emozioni, sensazioni e immagini. L’ambientazione iniziale è nell’India britannica, per poi spostarsi nella Gran Bretagna vittoriana. Sarà forse per questo, ma sembra quasi di essere in un romanzo di Dickens (citato anche tra queste pagine) o ancora più di Kipling, con questo ragazzo indiano che si muove nella notte come un’ombra, con questa vicenda che si sviluppa in un’amicizia interraziale di grande intensità (con una profondità che sfiora l’amore omosessuale), per poi portarci a scoprire nuovi sviluppi, nel momento in cui apprendiamo poco per volta le drammatiche vicissitudini del giovane indiano, le sue vere origini, e, come in ogni grande avventura che si rispetti, assistiamo al riscatto di chi sembrava l’ultimo degli ultimi e che invece si rivela essere uno dei grandi d’Inghilterra. I personaggi sono ben delineati e con una loro intensità, le ambientazioni (seppur difficili in quanto esotiche e antiche) sono credibili, lo stile è nitido e scorrevole e, soprattutto, la trama ti prende e spinge ad andare avanti, pagina dopo pagina, per scoprire l’evolversi delle vicende nei due periodi in cui sono ambientate in parallelo (1881, quando i protagonisti avevano 13 anni, e 1901, quando sono ormai adulti).

  • User Icon

    Elisabetta

    19/02/2018 15:21:00

    Può considerarsi come capitolo iniziale, l'introduzione alla storia che si svilupperà nei libri successivi. La storia ci viene raccontata in 3 modi differenti: in prima persona dal protagonista Robert, attraverso la lettura del suo diario e in terza persona. Tutto risulta molto chiaro perché al cambio del punto di vista cambia anche il font. Le premesse sono ottime, la scrittura è scorrevole e in linea col periodo storico e i personaggi sono magnetici. Essendo il capitolo iniziale non ci sono grandi colpi di scena, se non il finale! Ma a questo punto sarai entrato talmente nella storia da volerla continuare!

  • User Icon

    Rossana

    18/11/2017 14:16:13

    Chi ha detto che un romanzo, per essere ben scritto, debba usare un linguaggio iperarticolato, pieno di fronzoli, pedante e ambizioso? Laura Costantini scrive magistralmente e con quell'italiano che piace a me: ricco, scorrevole, mai inutilmente forbito, mai faticoso da leggere. Ci si accorge di quanto questo libro è scritto bene proprio perché ci si dimentica subito dell'autore e si entra diretti nella storia, nel cuore dei personaggi, li si ama e li si conosce fin dalle prime righe. Il romanzo raggiunge quindi perfettamente il suo scopo, che non è mostrare quanto l'autrice padroneggi l'arte dello scrivere ( e la Costantini lo padroneggia eccome: più uno scrittore è bravo, e meno si fa caso a come scrive), ma raccontare una storia. Farla vivere a chi la legge. Ed io lo vissuta, ho riso, ho pianto, mi sono identificata nei personaggi, anzi sono ancora lì, tra l'India e la Scozia, Kiran e Robert sono come dei vecchi amici che non vedo l'ora di ritrovare nel prossimo volume. I personaggi sono vivi, sono persone reali, sono sfaccettati, sono inseriti nel contesto vittoriano eppure sono impregnati di modernità, i temi trattati sono quelli eterni dell'umanità, che non passano mai di moda. Per me, è così che si scrive un romanzo. Sono definitivamente una fan di questa autrice. La copertina disegnata da Dany & Dany poi, sembra copiata da una delle immagini che si sono stampate nel mio cervello durante la lettura. Merita davvero, da leggere e da amare!

Vedi tutte le 7 recensioni cliente
  • Laura Costantini Cover

    Laura Costantini, romana, è giornalista e scrittrice. Ha scritto a lungo a quattro mani con Loredana Falcone. Tra le sue opere: Miss Adele Dickinson, la saga storica Diario vittoriano aperta con Il ragazzo ombra nel 2017. Ora, con Voi mi chiedete se l’amavo, si chiude la tetralogia. Sempre per goWare ha pubblicato il rosa Ricardo y Carolina e il thriller Il puzzle di Dio. Approfondisci
Note legali