Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Realismo Capitalista - Valerio Mattioli,Mark Fisher - ebook

Realismo Capitalista

Mark Fisher

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Valerio Mattioli
Editore: Produzioni Nero
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1,62 MB
Pagine della versione a stampa: 152 p.
  • EAN: 9788880560289
Salvato in 20 liste dei desideri

€ 7,49

Punti Premium: 3

Venduto e spedito da IBS

spinner

Scaricabile subito

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

In questo breve ma fondamentale testo che ha avuto un impatto enorme sugli ambienti culturali in primo luogo anglofoni, il critico e teorico Mark Fisher ragiona su come il realismo capitalista abbia occupato ogni area della nostra esperienza quotidiana, e si interroga su come sia possibile combatterlo. E lo fa attraverso esempi presi non solo dalla politica, ma anche dai film e dalla narrativa di fantascienza, dalla musica pop e dalla televisione. Con "Realismo capitalista", Fisher ha firmato una delle più penetranti, illuminanti e dolorose analisi del mondo in cui viviamo. Ma "Realismo capitalista" è anche un testo che apre all'idea di possibilità, e che ribadisce che un'alternativa c'è.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,86
di 5
Totale 14
5
6
4
5
3
0
2
1
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    edo

    05/05/2021 21:40:10

    top

  • User Icon

    miosignore

    14/05/2020 14:21:13

    Un libro illuminante. Fisher racchiude e spiega il suo genio in questo volumetto, molto denso, ma estremamente formativo. Non di facilissima lettura, ma con un pò di concentrazione riesce a spalancare gli occhi su una realtà che ci circonda e ci permea, ma che tuttavia non sempre risulta essere facilmente spiegabile. Con una scrittura che passa da un linguaggio "tecnico" ad esempi facilmente comprensibili aiuta a stracciare il "velo" che ci sta davanti agli occhi e ci mostra il mondo post-industriale con i suoi meccanismi più o meno impliciti del neo-liberismo corrente. Consigliato!

  • User Icon

    stefano

    12/05/2020 10:53:11

    Un libro molto interessante, un simil-pamphlet che ci pone in maniera diretta le 'conquiste' del tardo-capitalismo. Le strategie di una 'macchina' politica-economica che ci ha convinto che ormai sia l'unica alternativa possibile, l'unica modalità di socialità possibile. Una scrittura a tratti molto pop, ricolma di citazioni, ma allo stesso tempo nervosa e frammentaria. Una scrittura che riflette appieno lo stato psico-fisico dell'autore che non molti anni dopo si è suicidiato.

  • User Icon

    AlessioTr

    04/05/2020 16:53:22

    Mark Fisher è stato un filosofo radicale polimorfo e accattivante, morto suicida tre anni fa, che ha analizzato gli effetti sulla cultura e sulla percezione del mondo del capitalismo cosiddetto neoliberista. Il realismo capitalista per Fisher è la massima There Is No Alternative estesa a tutta la vita civile e culturale, “analogo alla prospettiva al ribasso di un depresso che crede che qualsiasi stato positivo, qualsiasi speranza, non sia altro che un’illusione pericolosa.” Traendo esempi da film, musica, letture e esperienza personale, Fisher mostra come le società capitalistiche occidentali stiano diventato una guerra hobbesiana di tutti contro tutti, intossicate da un’atmosfera “che agisce come una barriera invisibile che limita tanto il pensiero quanto l’azione.” Ci costringe a realizzare che siamo calati in uno stato di “edonia depressa”, incapaci a inseguire altro che il piacere, in un mondo in cui “il capitalismo semplicemente occupa tutto l’orizzonte del pensabile.”

  • User Icon

    Ivan

    01/05/2020 15:39:08

    Coraggioso! Un’analisi fatta bene attraverso diversi scritti raccolti in un unico libro. Risulta un po’ frammentato e pieno di citazioni, ma è una scelta dello scrittore. Mark Fisher è sicuramente uno degli scrittori più interessanti degli ultimi anni

  • User Icon

    Simone

    23/09/2019 14:49:02

    Saggio breve ma denso. In meno di 200 pagine Fisher analizza le dinamiche che rendono eternamente vittorioso un sistema sfuggente, viscido e paradossalmente "riservato" come quello Capitalista. Non contiene ricette miracolose per uscire dalla situazione attuale, ma getta le basi per una riflessione profonda, offrendoci anche degli strumenti che possono esserci utili a capire che "There is no alternative" è una frase che può essere sovvertita.

  • User Icon

    NEKROKVLT

    21/09/2019 12:23:43

    Probabilmente la notierietà di questo volumetto, che alcuni sotto critiano, sta tutta nella sua estrema semplicità (di lettura, non di analisi). Un ottimo sunto dei nostri tempi come pure ricordato dal buon Zizek. Unica pecca, effetticamente risulta un po' frammentario.

  • User Icon

    Matt

    05/06/2019 07:16:48

    E' un libro frammentato e pieno di riferimenti e citazioni poco organici rispetto ad una tesi principale. Si parla di "capitalismo" in maniera anche troppo generica per certi aspetti. Tuttavia ci sono spunti di riflessione che ho trovato importanti. Mi chiedo una cosa: come mai c'è un grande interesse per questo libro, e non c'è nello stesso modo ad un testo come "Problemi in paradiso" di Zizek (a cui Fisher fa spesso riferimento nel suo libro), molto più chiaro e ficcante, che critica i 25 anni di capitalismo a partire dei suoi ultimi 25 anni di storia, a partire dal 1989...mha!

  • User Icon

    Daniele

    14/03/2019 09:17:04

    Si tratta di un libro molto lucido sulla realtà che stiamo vivendo, dove il capitalismo ha finito per assorbire qualsiasi forma di dissenso e dove la sinistra è diventata destra. Una lettura scorrevole e breve, che però lascia molti interrogativi... anche se questo potrebbe essere considerato un punto di forza.

  • User Icon

    Lello

    07/03/2019 22:57:11

    Scritto dal compianto Mark Fisher, realismo capitalista è un libro che si può considerare quasi profetico, se ci si basa sulla data d'uscita della prima edizione. Breve e scorrevole è una lettura consigliata a chiunque voglia allargare la propria visione sul mondo e sulla società in cui viviamo.

  • User Icon

    debord

    19/02/2019 21:47:43

    libro inutile. narrazione fatta di citazioni continue e di una scrittura troppo frammentata, il messaggio risulta poco comprensibile. chi volesse leggere una critica del capitale da una prospettiva post marxista si diriga sui testi di samir amin.

  • User Icon

    Camco

    19/09/2018 08:36:08

    Mark Fischer è il miglior critico del capitalismo in cui viviamo tutti fino a sparirci dentro, e il più chiaro. Che piacere ascoltare, leggendolo, chi sa ancora offrire un suo punto di vista che non sbocci in una irrimediabile cecità. Per questo sono rimasto sconcertato quando ho scoperto che Mark Fischer s’è suicidato: magari non ha nulla a che fare con il suo lavoro di interpretazione e di decodificazione, però un po’ di abbattimento la notizia lo mette. La lucidità di Fischer è vivissima. Scrive: “(…) il capitalismo si accompagna a un’imponente desacralizzazione della cultura.” D’altronde, in parte condivido: la cultura non è sacra, è semplicemente tutto ciò che ci impedisce di sparire.

  • User Icon

    Cristiano

    23/07/2018 13:02:44

    Qualcuno ha detto che leggere questo libro è "come tornare a respirare" e non posso che dargli ragione. Realismo Capitalista è un saggio fondamentale per riconoscere i nodi dell'epoca in cui viviamo. Nonostante la brevità, Mark Fiher riesce con la sua rigorosa critica culturale, a spaziare dal cinema al sistema scolastico, dalle malattie mentali alla burocrazia. Da leggere assolutamente

  • User Icon

    Tullio

    19/04/2018 10:18:47

    Libro molto deludente. La promessa di rispondere alla domanda "esiste una alternativa al capitalismo" è completamente disattesa. Il libro si dipana su un tentativo, sterile, di mostrare come il "tardo capitalismo" abbia vinto senza neppure tentare di accennare all'esistenza una prospettiva diversa ne, tanto meno, provare a mostrare la possibile alternativa e la traiettoria politica per tentare ad arrivarci. Infine è un libro pieno di citazioni che lo rendono poco leggibile frazionando il fluire del ragionamento e rendono il discorso ondivago e, quindi, poco seguibile.

Vedi tutte le 14 recensioni cliente
Note legali
Chiudi