La realtà come costruzione sociale

Peter L. Berger,Thomas Luckmann

Traduttore: M. Sofri Innocenti
Curatore: A. Sofri Peretto
Editore: Il Mulino
Collana: Biblioteca
Anno edizione: 1997
Pagine: 272 p.
  • EAN: 9788815061584

55° nella classifica Bestseller di IBS Libri - Psicologia - Sociale, di gruppo o collettiva

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:

€ 16,15

€ 19,00

Risparmi € 2,85 (15%)

Venduto e spedito da IBS

16 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    n.d.

    14/10/2017 09:49:50

    E' un testo fondamentale per comprendere il nesso tra la fenomenologia di A. Schutz e la sociologia. Rientra nelle premesse della microsociologia di Goffman e altri.

  • User Icon

    Michele Lucivero

    20/07/2009 13:00:34

    Poiché la filosofia ha banalizzato gli argomenti della sua ricerca, la sociologia della conoscenza ne raccoglie l’eredità e la rilancia, recuperando il rapporto con la realtà empirica e la vita quotidiana. La costruzione sociale della realtà, analizzata con uno sguardo fenomenologico dai due autori, risulta il precipitato di processi di esteriorizzazione, oggettivazione e interiorizzazione. Nella prima parte l’analisi si sofferma sulla realtà oggettiva, sul suo funzionamento e sui meccanismi che consentono la preservazione di tale realtà, esperita comunemente nella quotidianità. In questa parte risulta fondamentale lo studio della sociologia della religione e del linguaggio, l’apporto di Dunkheim e Weber e del comune maestro di scienze sociali Alfred Schutz. Nella seconda parte viene tematizzata la realtà soggettiva, vale a dire la formazione di una identità a partire dalla realtà oggettiva a disposizione. Qui l’analisi si correda di un debito psicologico e antropologico nei confronti di Mead, Plessner e Gelhen, sempre sullo sfondo di una visione dialettica di chiara ascendenza marxiana.

Scrivi una recensione