Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Regalo di Natale - Maurizio de Giovanni,Alicia Giménez-Bartlett,Bill James,Marco Malvaldi - ebook

Regalo di Natale

Maurizio de Giovanni, Alicia Giménez-Bartlett, Bill James, Marco Malvaldi

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Formato: EPUB con DRM
Testo in italiano
Cloud: Scopri di più
Compatibilità: Tutti i dispositivi (eccetto Kindle) Scopri di più
Dimensioni: 1 MB
Pagine della versione a stampa: 308 p.
  • EAN: 9788838931628
Salvato in 11 liste dei desideri

€ 9,99

Punti Premium: 10

Venduto e spedito da IBS

EBOOK

Compatibile con tutti i dispositivi, eccetto Kindle

Cloud: Sì Scopri di più

Aggiungi al carrello
spinner
Fai un regalo
spinner

non è possibile acquistare ebook su dispositivi Apple. Puoi comunque aggiungerli alla wishlist

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Il bello di un regalo è la sorpresa, e in ogni sorpresa può nascondersi un segreto, un mistero, e, perché no, anche un delitto. I nostri eroi ritornano. Dopo averli visti all’opera la notte del 25 dicembre nella festa familiare per eccellenza, li abbiamo seguiti per il capodanno, tra un botto di fine anno e un delitto di mezzanotte; ma non li abbiamo lasciati neanche per il ferragosto, stremati dal caldo e illusi di potere, almeno per un giorno, mettere da parte il lavoro. Ora i nostri investigatori, i detective di casa Sellerio, si trovano alle prese con dei casi accomunati da un’unica questione: il regalo di Natale.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,8
di 5
Totale 18
5
2
4
11
3
4
2
1
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    zombie49

    23/05/2020 11:10:13

    La casa editrice Sellerio presenta in questo volume sei racconti gialli di autori diversi accomunati dal tema del Natale. Sono aneddoti di costume, leggeri e insignificanti, che hanno ben poco di natalizio. Le battute che vorrebbero essere spiritose sono pietose e il linguaggio da blogger è fastidioso. C’è da chiedersi perché gli autori Sellerio scrivano dei gialli, poiché di poliziesco i racconti non hanno nulla. In “La principessa Umberta” 2/5, la detective spagnola Petra Delicado indaga sull’omicidio di una nobile italiana. Umberta presiedeva un ente benefico forse copertura nel riciclaggio di denaro sporco. La storia gialla è inesistente. Detesto lo stile da blogger di Alicia Giménez Bartlett. In “Un giorno di Settembre a Natale” 1/5 Anna, una prostituta, chiede aiuto all’assistente sociale Mina: dei malavitosi minacciano di uccidere lei e il suo bambino. Un giallo assurdo. Maurizio De Giovanni vorrebbe essere spiritoso, ma lo stile è sgradevole. In “Scambio di regali nella casa di ringhiera” 1/5 di Francesco Recami l’insegnante in pensione Angela per Natale regala libri a tutti i vicini. Mentre accompagna in banca un’invalida, avviene una rapina. E’ una storia di un’assurdità offensiva. In “Buon Natale, Rocco!” 3/5 di Antonio Manzini il commissario Schiavone indaga sull’omicidio di due anziani coniugi, morti da giorni in casa. La soluzione del delitto è prevedibile, ma almeno è un giallo e lo stile è gradevole: è il racconto migliore della raccolta. In “Arriverà Natale eccetera eccetera” 1/5 di Bill James, il detective Colin Harpur, aiutato dal vice Iles, affronta un sicario incaricato di uccidere Ralph Ember, grossista di droga. E’ una storia pasticciata e confusa, con una trama inesistente. In “La tombola dei troiai” 2/5 di Marco Malvaldi al Bar Lume i vecchietti ipotizzano che un tagliacarte in palio nella tombola parrocchiale possa essere l’arma che ha ucciso il farmacista Corinaldesi. E’ una storiella di costume, ma almeno è ironica e divertente.

  • User Icon

    carlo

    17/05/2020 19:05:44

    Sei racconti che non sono tutti allo stesso livello. L'ambientazione nataliazia è la medesima, lo stile è simile ma alcuni racconti spiccano su altri. Quelli di De Giovanni, Manzini e Malvaldi si fanno preferire per ritmo, humour e trama. Gli altri tre sono più "lenti" come ritmo e meno dinamici, cosa che per un racconto del genere è fondamentale. Un buon libro per passare due/tre ore di relax in compagnia di personaggi originali e di vicende intriganti e divertenti. Consigliato.

  • User Icon

    michele

    14/05/2020 20:40:45

    Un bel libro in linea con il marchio editoriale di questa casa editrice. Leggerò anche altro.

  • User Icon

    V

    30/12/2019 08:09:21

    Collana per giallisti. Si lasciano leggere. Ottimi autori

  • User Icon

    nicoletta

    20/09/2019 09:56:34

    Mi è piaciuto, leggero, scorrevole, adatto a chi come me ama incondizionatamente tutti questi autori

  • User Icon

    Marco

    19/09/2019 11:01:42

    Qui per la prima volta viene introdotto il personaggio di Gelsomina Settembre (Maurizio de Giovanni), che comparirà anche in un'altra raccolta del 2014 (la scuola in giallo), e a settembre 2019, dove avrà un romanzo tutto suo. Gelsomina è un'assistente sociale che lavora in un fatiscente ufficio ai Quartieri Spagnoli a Napoli, insieme ad un bel ginecologo che le fa la corte e una psicologa che passa più tempo nel suo studio privato che in quello pubblico. Gelsomina è una bella donna vicina a quarant'anni, divorziata (l'ex marito, con la quale è in buoni rapporti, è un magistrato), vive con la mamma brontolona e la sua badante Sonia, ha un seno prosperoso (e De Giovanni gioca con molta malizia su questo attributo fisico) e cerca i tutti i modi di essere utile alla comunità. In questo primo racconto deve aiutare una escort che conosce fin da bambina (si occupò del suo caso quando lavorava col marito al tribunale di Napoli) a salvare il proprio bambino finito in mano ai Luongo, famiglia camorristica della zona. Il racconto mi è piaciuto molto e credo che Mina Settembre sarà un nuovo successo per l'autore.

  • User Icon

    sergione

    09/03/2019 17:21:55

    Un prodotto medio. Da leggere in un fine settimana rilassato. Di carino l'ambientazione e l'aria natalizia.

  • User Icon

    sergio

    09/03/2019 16:08:01

    Il libro ha alti e medi (non bassi...il livello è sempre ragguardevole) del resto è un'antologia. Su tutti ho gradito quello di Malvaldi

  • User Icon

    Samuele

    09/03/2019 14:49:09

    Tempo di Natale, tempo per rilassarsi vicino all'albero col camino acceso e i regali incartati, cosa c'è di meglio di un buon racconto giallo per ingannare l'attesa nel frattempo che non si scartino i regali? E questa antologia a tema è l'ideale! Utile, tra l'altro, a presentare a chi ne fosse a digiuno i personaggi delle saghe poliziesche edite Sellerio. Grazie a questa antologia infatti ho ritrovato Rocco Schiavone, conosciuto Petra Delicado, scoperto Mina Settembre e i vecchietti del Bar Lume... Assolutamente da provare

  • User Icon

    Tiziana

    03/07/2014 15:00:19

    Ed ecco un'altra deliziosa raccolta di piccole storie gialle a tema, con autori di ottimo livello. Il risultato è vario e gustoso, non annoia e non cala mai di tono. Ovviamente, per questione di spazio, ogni autore può dar vita a intrecci poco complessi, ma il ritmo resta veloce ed efficace, con la curiosità che è mantenuta viva dalla varietà dei protagonisti. Per alcuni autori, come Malvaldi e Recami, la forma breve esalta ulteriormente la capacità di saper ironizzare e pungere divertendo e appassionando.

  • User Icon

    archipic

    30/05/2014 12:29:01

    Simpatica collezione di romanzi brevi; non tutti riuscitissimi. De Giovanni e Malvaldi i migliori, Manzini e Recami un gradino sotto. Gli altri si possono saltare.

  • User Icon

    Giulia

    13/01/2014 15:54:59

    Una bella antologia natalizia!!! Autori piacevoli che riescono a descrivere con perizia il clima festivo sempre in bilico fra tradizione, frenesia, propositi e allegria. Bella l'idea di scegliere come filo conduttore il tema del "regalo", da pensare, acquistare, cambiare, dimenticare. Il regalo, che fa così Natale, ma che di natalizio spesso ha poco. Il regalo, che vorrebbe dire "un pensiero per te", ma che in realtà è "il pensiero che mi sento in dovere di offrirti". Una lettura leggera, divertente e appassionante; il regalo di Sellerio (che si conferma un editore dalle scelte acute e di classe) a tutti i suoi lettori

  • User Icon

    giorgio g

    13/01/2014 09:26:29

    Ancora un giallo natalizio regalatoci da Sellerio! Poiché il libro è opera di diversi autori, seguirò ancora il criterio adottato per i precedenti volumi della stessa serie, darò cioè un voto a ciascuna delle storie, anzi a ciascuno degli investigatori. Pedra Delicado di Alicia Giménez-Bartlett:5/5; Gelsomina Settembre di Maurizio De Giovanni:4/5; Amedeo Consonni di Francesco Recami:3/5; Rocco Schiavone di Antonio Manzini:3/5; Harpur & Isles di Bill James:2/5; I vecchietti del BarLume di Marco Malvaldi:5/5; per un meritato 4/5

  • User Icon

    Chiara

    08/01/2014 14:38:55

    Dopo la delusione della precedente raccolta targata Sellerio,"Ferragosto in giallo", ho iniziato titubante la lettura di "Regalo di Natale". Per fortuna ho dovuto ricredermi, tutti i racconti sono piacevoli e ben scritti. Ho apprezzato sia Manzini sia De Giovanni di cui avevo letto solo qualcosa del Commissario Ricciardi. Unica nota stonata il racconto di James, noioso e poco inerente al tema filo conduttore della raccolta.

  • User Icon

    mila

    07/01/2014 16:01:45

    Gradevole, divertente. perfetto per rilassarsi durante le feste. un solo personale appunto: ma che c'entrava Bill james? a me il suo racconto è sembrato totalmente fuori contesto, noioso anche! di contro,ho adorato il solito delizioso malvaldi e la mitica Giménez-Bartlett, ho apprezzato ancora Recami e amato pazzamente Manzini, che spero presenti presto un nuovo romanzo.

  • User Icon

    Alessandro

    21/12/2013 21:54:20

    Raccolta di racconti gialli nel periodo natalizio,scritto dagli scrittori più conosciuti negli ultimi anni.

  • User Icon

    claudio

    19/12/2013 22:35:05

    Ormai è un'abitudine di Sellerio festeggiare il Natale, il Capodanno, il Ferragosto in giallo. E anche questa volta il risultato è positivo: alcuni racconti sono da cinque, altri da tre, per cui il risultato finale è -secondo me- da quattro. E, come sempre, Malvaldi e Gimenez Bartlett la fanno da padroni. Godibilissimo.

  • User Icon

    Luisa

    16/12/2013 18:01:01

    Un atteso appuntamento questa raccolta di gialli intitolata al Natale; dopo Ferragosto in giallo, speravo proprio che non mancasse. I personaggi sono quelli che conosciamo nelle loro singole avventure e pur nel contesto più tradizionale delle feste non mancano di destreggiarsi con atteggiamento bonario, nella risoluzione di casi divertenti e sempre all'altezza dei loro autori.

Vedi tutte le 18 recensioni cliente

Ormai è un appuntamento fisso: Sellerio ci ha abituati male e non potrà più smettere di offrirci due volte l'anno, a Ferragosto e a Natale, quell'antologia di racconti di giallisti che fanno vivere avventure speciali ai loro personaggi nelle ricorrenze canoniche.
È una droga che crea dipendenza quasi immediata e offre gradevolissime allucinazioni e piacevoli sensazioni mentre le storie inevitabilmente si mescolano: vagano davanti ai nostri occhi il Consonni nella casa di ringhiera con il suo regalo scambiato, Ampelio, Massimo e Pilade nel Bar Lume alle prese con un troiaio della tombola del parroco, che forse incontrano Pedra Delicado e Fermín Garzón nel sontuoso appartamento di una principessa a Barcellona, insieme a Rocco Schiavone (con la febbre) e Gelsomina Settembre con la sua incrollabile fede nelle Giornate di Merda... e tutti si uniscono per farci entrare in quel grande mondo fantastico che solo la letteratura crea e poi può distruggere.
Che sollievo sapere che sono solamente storie inventate e omicidi immaginari, ma che peccato essere certi di non poter incontrare nella realtà questi protagonisti.
Che dire di più? Credo sia sufficiente elencare titoli e autori. I primi sono nuovi (i racconti sono inediti) i secondi sono conosciutissimi e molto amati. Non c'è altro da scrivere.
La principessa Umberta di Alicia Giménez-Bartlett, Un giorno di Settembre a Natale di Maurizo de Giovanni, Scambio di regali nella casa di ringhiera di Francesco Recami, Buon Natale, Rocco! di Antonio Manzini, Arriva Natale eccetera eccetera di Bill James, La tombola dei troiai di Marco Malvaldi.

  • Maurizio de Giovanni Cover

    Nato nel 1958 a Napoli, è autore della fortunata serie di romanzi con protagonista il commissario Ricciardi, attivo nella Napoli degli anni Trenta, su cui è incentrato un ciclo di romanzi, tutti pubblicati da Einaudi, che comprende finora: Il senso del dolore (2007), La condanna del sangue (2008), Il posto di ognuno (2009), Il giorno dei morti (2010), Per mano mia (Einaudi, 2011), Vipera (2012, Premio Viareggio, Premio Camaiore), Anime di vetro (2015) Serenata senza nome (2016), Rondini d'inverno (2017) e Il purgatorio dell'angelo (2018). Insieme a Sergio Brancato ha pubblicato due graphic novel sulle inagini del commissario Ricciardi: Il senso del dolore. Le stagioni del commissario Ricciardi (Sergio Bonelli 2017) e La condanna del sangue. Le stagioni del commissario... Approfondisci
  • Alicia Giménez Bartlett Cover

    Alicia Giménez Bartlett, scrittrice, vive dal 1975 a Barcellona. Laureata in Letteratura e Filologia moderna, ha insegnato per tredici anni letteratura spagnola e, dopo il successo dei suoi romanzi, ha deciso di dedicarsi completamente alla scrittura. Prima di ottenere un enorme successo in patria con i romanzi Ritos de muerte (Riti di morte) e Día de Perros (Un giorno da cani), la Bartlett ha pubblicato diversi libri e, con Una habitación ajena (Una stanza tutta per gli altri), che racconta il difficile rapporto tra Virginia Woolf e la sua cameriera, ha vinto nel 1997 il premio "Feminino Lumen" come miglior scrittrice spagnola. Si è poi dedicata alla serie con protagonista l’ispettrice Petra Delicato (cui appartengono Nido vuoto, Un giorno da cani, Messaggeri... Approfondisci
  • Bill James Cover

    Bill James – definito dalla critica «il miglior prosatore del giallo britannico» – è lo pseudonimo del gallese Allan James Tucker, ex giornalista di cronaca nera, collaboratore della rivista umoristica Punch e autore di testi di critica letteraria. È l'inventore della serie di Harpur e Iles, che coinvolge poliziotti e criminali di tutti i tipi, presi nel loro ambiente umano e familiare. Ha pubblicato tra gli altri: Protezione (2008 Sellerio, premiato in Francia quale miglior poliziesco europeo nel 2004), Confessione (Sellerio 2009), Club (Sellerio 2010), Rose, rose (Sellerio 2011), Il detective è morto (Sellerio 2012), Il mattatore (Sellerio 2012), Tip Top (Sellerio 2013), Un taglio radicale (Sellerio 2015).Il suo racconto "Arriva Natale eccetera... Approfondisci
  • Marco Malvaldi Cover

    Marco Malvaldi, laureato in chimica presso l'Università di Pisa, ha provato a fare il cantante lirico, ma ha abbandonato dopo poco per tornare alla professione di chimico. Esordisce nella narrativa nel 2007 con la serie dei vecchietti del BarLume, pubblicata da Sellerio: La briscola in cinque (2007), Il gioco delle tre carte (2008), Il re dei giochi (2010), La carta più alta (2012), Il telefono senza fili (2014); La battaglia navale (2016), A bocce ferme (2018). Da questa serie a partire dal 2013 è stata tratta una serie televisiva dal titolo I delitti del BarLume. Ha pubblicato anche Odore di chiuso (Sellerio, 2011, Premio Castiglioncello e Isola d’Elba-Raffaello Brignetti), giallo a sfondo storico, Milioni... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali