Categorie

Carmen Martín Gaite

Traduttore: M. Finassi Parolo
Editore: Giunti Editore
Collana: Astrea
Anno edizione: 1996
Pagine: 372 p.
  • EAN: 9788809209411

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Filippo Davoli

    30/10/2008 14.56.41

    L'autrice pone come una barriera in apertura di questo che reputo il suo capolavoro: chi non la supera non viene iniziato alla meraviglia che segue. Bisogna insomma avere un po' di pazienza per entrare in una delicatissima melodia, come è proprio - anche nella vita - delle cose più preziose, dei segreti più importanti.

  • User Icon

    bia

    27/06/2005 15.28.49

    gli spunti di riflessione non si contano e il fascino dell'intreccio accurato e mai noioso trasporta fino alla fine. linguaggio semplice che non nasconde tuttavia un'acutezza di ingegno narrativo singolare. si colgono e rivelano i sentimenti e l'incredibile contraddizione insita nell'umanità

  • User Icon

    Laura C.

    06/09/2004 01.12.36

    Sapevo gia' che non e' proprio il mio genere di lettura preferito, ma ho tentato ugualmente, ha un modo di scrivere poco coinvolgente, che un poco mi annoia, un poco mi infonde una cappa di tristezza che non capisco bene da dove derivi, perche' la storia di per se' non e' tristissima. E' il secondo libro della gaite che porvo a leggere ed il secondo che pianto a mezzo (acquisto di mia madre a cui sono piaciuti molto, debbo dare atto anche di questo) presumo che non ritentero' un altro esperimento a riguardo. Fondamentalmente gia' la trama mi sembra poco interessante anche se in questo caso era vagamente tinta di giallo che poteva anche risultare interessante... invece il giallo si perde in elucubrazioni sulla vita di un tizio balengo o squinternato che a un certo punto vien da chiedersi ma perche' sto continuando a leggerlo ? (la lezione di pennac sul mollare subito un libro che mi piace poco io l'ho imparata benissimo)la vita e' breve e i libri sono troppi, per perder tempo con uno che non ci convince appieno.

Scrivi una recensione