Salvato in 7 liste dei desideri
disponibile in 5 gg lavorativi disponibile in 5 gg lavorativi
Info
La regola del lupo
16,15 € 17,00 €
;
LIBRO
Dettagli Mostra info
La regola del lupo 16 punti Premium Venditore: IBS
Chiudi
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,15 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,20 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
17,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
17,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libraccio
9,18 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
ibs
16,15 €
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Libreria Nani
16,15 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 3 gg lavorativi Disponibile in 3 gg lavorativi
Info
Nuovo
Multiservices
16,20 € + 5,50 € Spedizione
Disponibile in 10 gg lavorativi Disponibile in 10 gg lavorativi
Info
Nuovo
LIBRIAMO
17,00 € + 4,99 € Spedizione
Disponibilità immediata Disponibilità immediata
Info
Nuovo
Libreria Bortoloso
17,00 € + 5,49 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Bookbay Book Store
17,00 € + 5,90 € Spedizione
Disponibile in 5 gg lavorativi Disponibile in 5 gg lavorativi
Info
Nuovo
Altri venditori
Prezzo e spese di spedizione
Libraccio
9,18 € Spedizione gratuita
Usato
Aggiungi al carrello
Chiudi
La regola del lupo - Franco Vanni - copertina
Chiudi

Prenota e ritira

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino. Scopri il servizio

Chiudi

Riepilogo della prenotazione

La regola del lupo Franco Vanni
€ 17,00
Ritirabile presso:
Inserisci i dati

Importante
  • La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
  • Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l’elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio Ufirst.
  • Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l’articolo verrà rimesso in vendita)
  • Al momento dell’acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio.
Chiudi

Grazie!
Richiesta inoltrata al negozio

Chiudi

Descrizione

Due indagini parallele, nel contesto meraviglioso del lago italiano più famoso nel mondo. Due verità diverse, destinate a incontrarsi.

«Proprio nel momento in cui il glicine entrò nel paesaggio, sentì il primo scoppio. Un colpo secco e senza corpo. Uno sparo di pistola. Poi l'incomprensibile urlo di un uomo. Quindi il secondo colpo, simile al primo.»

Due colpi di pistola, all'alba, spezzano il silenzio e la quiete del lago di Como. Un uomo viene trovato morto, riverso sul tender della sua barca a vela al largo di Pescallo, nel comune di Bellagio. A uccidere il ricco imprenditore Filippo Corti, detto «Il Filippino», è stato un proiettile sparato nel giorno del suo quarantesimo compleanno. A bordo con lui c'erano i suoi tre migliori amici e nessun altro: due uomini e una donna. Chi ha sparato e perché? «Il Filippino è un grandissimo figlio di puttana», dicono quelli che lo hanno conosciuto. Uno che la fortuna se l'è costruita da sé, a qualunque costo. I suoi tre amici no, sono cresciuti nell'agio. Ma nulla è come sembra, proprio a partire dalla verità sulla misteriosa figura del Filippino e dalla sua pericolosa corsa verso il successo, finita in tragedia. A indagare sull'omicidio è Steno Molteni, ventisettenne giornalista del settimanale milanese di cronaca nera «La Notte». Dalla stanza 301 dell'Albergo Villa Garibaldi, dove vive e in cui la sera lavora come barista, raggiunge al lago la bella Sabine, fotografa di origini eritree. Gli interrogatori ufficiali e i sopralluoghi sulla barca invece sono portati avanti da Salvatore Cinà, maresciallo dei carabinieri di Bellagio prossimo alla pensione.
Leggi di più Leggi di meno

Dettagli

2019
28 febbraio 2019
288 p., Brossura
9788893881616

Valutazioni e recensioni

2,33/5
Recensioni: 2/5
(3)
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(1)
clara
Recensioni: 4/5

Non sarà il giallo con la G maiuscola ma a me non è dispiaciuto, semplice , scorrevole, personaggi descritti molto bene e con l'unico finale coerente con la personalità della vittima, finale peraltro intuibile dagli indizi che, molto onestamente, l'autore aveva lasciato in alcuni passaggi.

Leggi di più Leggi di meno
Cinzia
Recensioni: 2/5

Devo dire che non mi ha fatto impazzire....Da un giallo mi aspetto dei colpi di scena e qua non ce ne sono..

Leggi di più Leggi di meno
giulio
Recensioni: 1/5

Trama ferma, moventi inesistenti, finale veramente assurdo!!!!!!

Leggi di più Leggi di meno
Chiudi

Recensioni

2,33/5
Recensioni: 2/5
Scrivi una recensione Scrivi una recensione
5
(0)
4
(1)
3
(0)
2
(1)
1
(1)

Voce della critica

Filippo Corti viene ritrovato morto, a bordo del tender della sua lussuosa barca a vela, la mattina del suo compleanno.
Ucciso da un colpo di pistola sparato da distanza ravvicinata.
A bordo della barca del noto imprenditore, quelli che appaiono come i suoi tre migliori amici. Ognuno di loro però nasconde, nemmeno troppo, un valido movente.
Salvatore Cinà, maresciallo dei carabinieri di Bellagio e Steno Molteni, giornalista di un noto settimanale milanese che si occupa di cronaca nera, condurranno due indagini non sempre parallele, per fare luce sui fatti.

È difficile vivere su una barca. L’impossibilità di muoversi liberamente e la mancanza di una vera privacy, le pareti delle cabine sono troppo sottili anche per celare gli incubi, mettono a dura prova anche i rapporti più forti e radicati. Questo non spaventa i protagonisti che compongono le pedine in questo mistero. Invitati da Filippo per festeggiare il suo quarantunesimo compleanno, ognuno dei tre: Marco Michelini, Andrea Castiglioni e Priscilla Odascalchi sono amici d’infanzia della vittima. E i gavoni sembrano non essere sufficienti a contenere il loro rancore nei confronti del vero vincente del gruppo, quello che, nella vita poteva dirsi “arrivato” sebbene a caro prezzo per chi si fosse trovato sulla sua strada.

Franco Vanni conduce l’indagine non solo attraverso i suoi personaggi, chiamati a muoversi tra fatti presenti e passati che si intersecano e confondono. È soprattutto l’analisi della profondità psicologica degli animi, capaci di rivelarsi attraversi riverberi e sfumature appena percettibili, a tessere la trama intricata di questo brillante noir.
Sullo sfondo alle vicende, le linee spigolose di Milano e i toni morbidi e pastello del lago di Como.

Fuggito dalla gabbietta di un’anziana donna, dopo aver sorvolato i boschi rigogliosi del Triangolo Lariano, il cardellino volteggiava nella corrente sopra allo scafo, bianco e immobile sull’acqua scura del lago. Dall’alto, aveva potuto vedere tutta la scena della morte di Filippo Corti, fin dall’inizio. Aveva visto, senza ovviamente capire. Una pura percezione sensoriale, come se a registrare le immagini fosse stata una telecamera montata su un drone, che non rimanda ad alcun monitor.

Fuori dalla finestra la primavera faceva danzare l’aria di Milano. Il polline fitto di Parco Sempione, portato dal vento, vorticava sopra i tetti delle auto parcheggiate e fra i cavi elettrici che alimentavano i tram. Via Mercato, tutta pietra e stucchi, era illuminata dalla luce obliqua del mattino. Sui marciapiedi, gli ultimi irriducibili sudavano nei maglioni di cotone e negli spolverini primaverili. Non volevano arrendersi all’idea che a fine maggio a Milano si sta bene in maglietta.

 

Leggi di più Leggi di meno

Conosci l'autore

Franco Vanni

1982, Milano

Franco Vanni è cronista giudiziario del quotidiano «la Repubblica».Barista e disegnatore per gioco, cura con tre amici il blog di pesca anonimacucchiaino.it. È onorato di avere dato una mano a Claudio Cecchetto nella scrittura di In diretta. Il gioca jouer della mia vita. Il clima ideale è il suo primo romanzo pubblicato nel 2015 per Laurana Editore.

Chiudi
Aggiunto

L'articolo è stato aggiunto al carrello

Chiudi

Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Chiudi

Verrai avvisato via email sulle novità di Nome Autore