Resto qui - Marco Balzano - copertina

Resto qui

Marco Balzano

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Editore: Einaudi
Collana: Super ET
Anno edizione: 2020
Formato: Tascabile
In commercio dal: 25 febbraio 2020
Pagine: 192 p.
  • EAN: 9788806243692

36° nella classifica Bestseller di IBS Libri Narrativa italiana - Moderna e contemporanea (dopo il 1945)

Salvato in 89 liste dei desideri

€ 10,92

€ 11,50
(-5%)

Punti Premium: 11

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA

Resto qui

Marco Balzano

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Resto qui

Marco Balzano

€ 11,50

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Resto qui

Marco Balzano

€ 11,50

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
4 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (3 offerte da 11,50 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Con una voce intima che restituisce vita alla Storia, Marco Balzano ritrae la forza di una comunità nell'attimo in cui, aggrappandosi alla rabbia, sceglie di resistere.

«Una storia di sperdimento e di provvisorietà ben radicata nell'oggi. La letteratura resta qui, come il campanile di Curon» - La Lettura - Corriere della Sera

«Attraverso una scrittura molto semplice, questo bellissimo romanzo rivela una parte sconosciuta delle lotte di un popolo intrappolato tra fascismo e nazismo. E dipinge allo stesso tempo il magnifico ritratto di una donna tanto sensibile quanto coraggiosa» - L'Express

«Marco Balzano ha un dono per la caratterizzazione dei personaggi femminili; le voci delle sue donne sono sincere e allo stesso tempo poetiche». - El Mundo

«Se per te questo posto ha un significato, se le strade e le montagne ti appartengono, non devi aver paura di restare». Quando arriva la guerra o l'inondazione, la gente scappa. La gente, non Trina. Caparbia come Curon, il piccolo paese del Sudtirolo in cui è cresciuta, sa opporsi ai fascisti che hanno messo al bando la lingua tedesca e le impediscono di fare la maestra. Non ha paura di fuggire sulle montagne col marito disertore. E quando le acque della diga stanno per sommergere i campi e le case, si difende con ciò che nessuno le potrà mai togliere: le parole. Marco Balzano ha la sapienza dei grandi narratori: accorda la scrittura al respiro dei suoi personaggi.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,36
di 5
Totale 226
5
114
4
89
3
16
2
5
1
2
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    me

    02/04/2020 12:54:43

    Bello

  • User Icon

    Gianmarco

    16/03/2020 17:22:07

    Pur essendo un libro che si legge, ha il difetto di troppi libri italiani degli ultimi anni: da metà in poi sembra che l'autore debba per forza terminare il libro in breve tempo e la storia si impoverisce. Comunque da il significato della guerra "dietro le linee" dove la popolazione ha sofferto per le angosce dovute a fatti che non poteva prevedere.

  • User Icon

    Katiuscia

    28/02/2020 11:02:22

    Pur non essendo nulla di speciale per i miei gusti, ha il pregio di fare pensare a quella parte della storia che spesso viene dimenticata dai più, ossia la vita quotidiana in tempo di guerra.

  • User Icon

    Katiuscia

    27/02/2020 18:36:40

    Pur non essendo nulla di speciale per i miei gusti, ha il pregio di fare pensare a quella parte della storia che spesso viene dimenticata dai più, ossia la vita quotidiana in tempo di guerra.

  • User Icon

    IL

    18/02/2020 11:06:51

    Carino, scorrevole ma personalmente mi aspettavo di più. Forse per il fatto che non sono particolarmente appassionata del particolare momento storico, quindi non mi ha appassionata. Bella l'ambientazione, chiedo scusa all'autore, ma non mi ha convinta del tutto...

  • User Icon

    vale9roma

    28/01/2020 10:19:13

    Bellissima storia, bel libro.

  • User Icon

    Alberto

    24/01/2020 15:34:16

    Il libro è scritto bene, una storia semplice di amicizia in cui traspare un grande amore per la montagna. A mio avviso però troppo monocorde e tutto sommato un po' noioso. Personalmente il Premio Strega mi sembra un po' eccessivo ma si sa che i giudici non sono mai giudicabili...

  • User Icon

    ROSANNA

    04/01/2020 13:32:06

    Da leggere, per comprendere la Storia e l'Assurdo umano.

  • User Icon

    Cristian

    05/12/2019 00:09:27

    Da quanto mi ha incuriosito son dovuto andare in visita al paese ed è stato bello rievocare le emozioni della lettura

  • User Icon

    Simona

    02/11/2019 06:22:03

    Molto interessante. In poche pagine riassume appieno la storia. Si legge piacevolmente senza noia. Si si, ve lo consiglio 😀

  • User Icon

    Laura

    27/10/2019 05:30:58

    Bell’affresco della società contadina altoatesina a cavallo della 2^guerra mondiale, tra fascismo e nazismo, revanchismo austroungarico e italianità forzata. La resistenza dei valori e l’indifferenza dei più, i quali ambiscono esclusivamente alla tranquillità. Ma è anche un romanzo sui rapporti familiari e sull’amore, declinato in ogni modo: per i figli, per i mariti, per i cani, per la propria terra e le proprie radici. Così come è un romanzo di denuncia del potere fortissimo delle istituzioni, dietro le quali si celano sempre gli interessi economici privati. Fa venire in mente la resistenza alla TAV, all’Eolico Selvaggio, ai cambiamenti climatici. E i meccanismi di reazione sono sempre gli stessi: il disinteresse, il discredito di chi combatte battaglie per tutti, fino a quando è troppo tardi per tornare indietro.

  • User Icon

    AndreaM

    04/10/2019 10:25:02

    Storia piuttosto banale, approfondimento storico da fiction RAI... nei pochi dialoghi i personaggi, pur essendo principalmente contadini analfabeti, parlano con linguaggio aulico come il turbo filosofo Diego Fusaro. Sembra un libro scritto per riempire le pagine dietro alla copertina-esca con la suggestiva fotografia del campanile nel lago artificiale di Resia. Si capisce dopo tre pagine che l'autore deve aver scoperto quei posti in vacanza, posti che non gli appartengono minimamente.

  • User Icon

    Laura

    25/09/2019 07:54:36

    Ho deciso di leggere questo libro dopo averlo "incontrato" molto in giro: ne sentivo parlare, lo vedevo citato nei gruppi di lettori, nelle vetrine delle librerie... alla fine ho ceduto alla curiosità e non me ne sono pentita. Racconta una piccola grande storia di "resistenza", ambientata in luoghi a me vicini geograficamente ma che ancora non ho visto di persona. E' stato molto interessante conoscerne la storia reale, attraverso gli occhi romanzati dei protagonisti. Un libro scritto bene, che val la pena leggere... e infatti l'ho regalato poi ad una carissima amica.

  • User Icon

    Milly

    23/09/2019 20:44:09

    Una storia che parla di Storia, il racconto doloroso di essere una piccola comunità montana, in quella periferia altoatesina che è un crocevia tra Svizzera e Austria, in un momento storico mondiale terribile... Le pagine scivolano via col loro carico di dolore che va infine ad annegare man mano che il livello dell'acqua sale. Passano gli anni, nel piccolo paese di Curon, e si succedono prima i regimi dittatoriali e poi a questi la neonata Repubblica, ma quando in ballo ci sono i grandi interessi... Lo leggi, e pensi al fascismo e al nazismo che fin nel fazzoletto di terra più sperduto, in alto sulle Alpi, tra i pascoli e il bianco dei loro inverni, si manifestava opprimente, chiedendoti in quanti son morti sulle montagne cercando di fuggire dalla guerra. Fa rabbia, e lascia tanto amaro in bocca, perché quando chiudi il libro rimani per mezz'ora a fissare quel campanile in copertina che emerge dal lago artificiale, ergendosi contro il pallore della nebbia come un fantasma. E scatta il parallelo con la val di Susa, e rabbrividisci... una storia nella Storia, che parla di resistenza e Resistenza. Una storia che ha una voce femminile, quella della protagonista, che riverbera fino all'ultima pagina. Assolutamente da leggere

  • User Icon

    alberto

    23/09/2019 20:10:22

    Non si conosce mai a fondo la storia del proprio paese, proprio perchè la storia la facciamo noi con le nostre storie,questo libro mi ha insegnato qualcosa sull storia dell'alto adige, sul perchè si ostinino sempre a parlare tedesco e a volte siano scortesi con noi italiani come se fossimo di un altro paese. inoltre sapevo del paese in fondo alla diga, ma solo della sua eistenza, come curiosità per turisti come tuttora è, ma non ne conoscevo la realtà e la storia. Un libro ti insegna sempre qualcosa e questo mi ha insegnato molto, ora non li sento più così diversi perchè capisco la loro sofferenza .Ben scritto e ben raccontato.

  • User Icon

    Cla

    22/09/2019 08:23:44

    Un luogo suggestivo evoca una storia toccante. Libro bellissimo, da leggere tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Marta

    21/09/2019 14:56:53

    Attratta dalla copertina, che mostra il campanile del lago artificiale di Resia, ho acquistato questo libro, che trae spunto proprio dalla storia di un paese sommerso per poi procedere a larghi passi all'interno della storia del Novecento con la narrazione di una storia particolare quella di Trina e del marito disertore. Un romanzo storico molto ben fatto, non per nulla è stato vincitore del Campiello del 2015.

  • User Icon

    ylenia

    21/09/2019 14:16:17

    Libro emozionate

  • User Icon

    Luce

    21/09/2019 11:42:47

    Un luogo suggestivo evoca una storia toccante. Libro bellissimo, da leggere tutto d'un fiato.

  • User Icon

    Barbara

    21/09/2019 09:52:07

    Grazie a Marco Balzano ho scoperto cos'è successo a Resia, lassù in quel paesino tra i monti vicino ai confini austriaco e svizzero. La Storia da quelle parti è stata crudele. Prima il fascismo, poi il nazismo, poi le croci rosse sulle case, poi il tritolo e infine l'acqua che sommerge tutto. Tutto tranne il campanile perchè dichiarato bene culturale. "Resto qui" è un libro che entra dentro e che apre gli occhi sugli estremismi politici passati e purtroppo anche presenti. Io lo consiglio a tutti. Per non dimenticare. Per reagire.

Vedi tutte le 226 recensioni cliente
  • Marco Balzano Cover

    Marco Balzano è nato a Milano nel 1978, dove vive e lavora come insegnante di liceo. Ha esordito nel 2007 con la raccolta di poesie Particolari in controsenso (Lieto Colle, Premio Gozzano). Nel 2008 è uscito il saggio I confini del sole. Leopardi e il Nuovo Mondo (Marsilio, Premio Centro Nazionale di Studi Leopardiani). Il suo primo romanzo è Il figlio del figlio (Avagliano 2010, finalista Premio Dessì 2010, menzione speciale della giuria Premio Brancati-Zafferana 2011, Premio Corrado Alvaro Opera prima 2012), tradotto in Germania presso l’editore Kunstmann.A questo primo romanzo hanno fatto seguito Pronti a tutte le partenze (Sellerio 2013), L'ultimo arrivato (Sellerio 2014), con il quale vince nel 2015 il premio Campiello. Approfondisci
Note legali