Categorie

Peter Brown

Traduttore: L. Giacone
Editore: Einaudi
Collana: La biblioteca
Anno edizione: 2016
Pagine: XV-245 p. , Rilegato
  • EAN: 9788806228422

Questo lavoro ricostruisce il modo in cui, tra IV e VI secolo, il rapporto con la ricchezza del cristianesimo, divenuto con Teodosio religione di stato, mutò profondamente. Nel cristianesimo tardoantico le donazioni e le offerte erano una forma di transazione religiosa che si rivolgeva ai poveri, col tempo, queste offerte divennero una caparra che permetteva all’uomo peccatore (cioè a tutti) di costruire il suo piccolo tesoretto in cielo: una svolta “verticale” che prelude al cristianesimo medievale. Le fonti di partenza sono quelle raccolte in un testo poco noto di Giuliano di Toledo, il Prognosticon futuri saeculi, del 688, in cui il vescovo raccoglie, per conforto di un suo confratello che si appresta a morire, gli scritti a lui noti sul destino dell’anima, a cominciare da quelli di Cipriano, morto martire nel 258: una raccolta che fornisce a Brown i termini fondamentali della sua inchiesta relativa al cambiamento nel frattempo intervenuto nelle concezioni escatologiche cristiane. Il mutamento più significativo studiato da Peter Brown riguarda il fatto che, nei secoli sotto esame, si passa da una concezione aristocratica dell’aldilà a una democratica, in cui il singolo individuo recita una parte centrale. La cosmologia antica era elitaria e conservatrice. La gente conosceva il proprio posto nell’universo: qualunque fosse l’immagine dell’aldilà, esso era immaginato, come l’ordine sociale sulla terra. Con la metà del settimo secolo questo cosmo gerarchico era crollato: l’anima di un povero aveva le stesse possibilità di salvarsi di quella dell’imperatore. La ristrutturazione dell’aldilà rese possibile un’azione politica, o meglio economica. Attraverso le donazioni alle chiese o le elemosine ai poveri, le anime dei trapassati potevano, entro certi limiti, riscattare il proprio debito. La novità, più che in queste pratiche, sta nella loro apertura a tutti, superando le insormontabili divisioni della gerarchia sociale. Si trattò di una rivoluzione silenziosa, ma decisiva, che porta a guardare in modo diverso al sorgere del medioevo. Quando il libro si chiude erano ormai visibili i contorni del futuro purgatorio, si era iniziata a praticare la penitenza attraverso il rito della confessione, si disegnavano i confini di un nuovo mondo.

Recensione di Giovanni Filoramo.


Indice

Introduzione
Giuliano di Toledo, 668 d.C - Il martirio a Cartagine, 250 d.C. - Il riposo dell'anima - L'altro mondo di Giuliano di Toledo - La zona grigia e il riscatto dell'anima.

Il culto dei morti nel primo cristianesimo
"Un tesoro in cielo" - Ricchi e poveri nella Chiesa. Roma, 140 d.C. - Cena alla "triclia" delle catacombe di San Sebastiano, 250-300 d.C. - Ricordare i defunti ed essere da loro ricordati - Ricchi e poveri: cielo e terra, 250-650 d.C. - Questioni manichee - Da Mani ad Agostino.

Visioni, sepolture e memoria dei morti nell'Africa di sant'Agostino
Agostino e i suoi interlocutori - La morte, i sogni e la presenza di Dio a Uzali - Problemi dell'anima - Visioni e conflitti religiosi nell'Africa di Agostino - Agostino, Paolino di Nola e la sepoltura accanto ai santi - La forza della memoria.

L'elemosina, l'espiazione e l'aldilà: Agostino e Pelagio. 410-450 d.C.
La Chiesa, il circo e la cura dei poveri - Agostino come predicatore di elemosine - Atteggiamenti pelagiani verso la ricchezza - L'elemosina espiatoria del giudaismo e nel cristianesimo - Agostino e il peccato quotidiano - Il peccato e le offerte religiose nell'Africa di Agostino - Peccato e purificazione nell'aldilà - L'"amnistia" di Dio.

Penitenza e aldilà in Gallia
Salviano di Marsiglia - La morte e la protezione dell'anima - Conversione e pubblica penitenza in Gallia - Onorato e i monaci di Lérins - Fausto di Riez - Cesario di Arles - La penitenza e gli Ultimi Giorni in un mondo post-imperiale - Una vena autoritaria religiosa.

L'altro mondo in questo mondo: Gregorio di Tours
Un dibattito sulla resurrezione e la vita ultraterrena - Il transito dell'anima - Intercessione e indulgenza nel Giudizio universale - L'autorità episcopale alla fine del VI secolo in Gallia - I poveri, la collera di Dio e la ricchezza della Chiesa - La concezione dei miracoli di Gregorio di Tours - Il miracolo della pace.

Epilogo. Colombano, il monachesimo e l'aldilà
Colombano in Gallia, 590-615 d.C. - Colombano e la vita monastica - Monasteri conventi e benefattori nella Francia del VII secolo - Viaggi dell'anima: Fursa e Baronto - Le anime, il peccato e l'universo.