Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Risposte a Norimberga - Carl Schmitt - copertina

Risposte a Norimberga

Carl Schmitt

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: F. Ferraresi
Curatore: H. Quaritsch
Editore: Laterza
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 19 gennaio 2006
Pagine: 198 p., Brossura
  • EAN: 9788842074786
Salvato in 30 liste dei desideri

€ 15,20

€ 16,00
(-5%)

Punti Premium: 15

Venduto e spedito da IBS

Attualmente non disponibile
Inserisci la tua email ti avviseremo quando sarà disponibile
spinner

Grazie, riceverai una mail appena il prodotto sarà disponibile

Non è stato possibile elaborare la tua richiesta, riprova.

PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Risposte a Norimberga

Carl Schmitt

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Risposte a Norimberga

Carl Schmitt

€ 16,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Risposte a Norimberga

Carl Schmitt

€ 16,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Trattenuto e interrogato per tredici mesi nel campo di internamento di Berlino tra il 1945 e il 1946, nuovamente arrestato nel 1947 e rinchiuso in una cella del penitenziario di Norimberga, Carl Schmitt si dovette difendere dall'accusa infamante di crimini di guerra. Questo volume raccoglie i testi di quell'esperienza, i verbali dei tre interrogatori condotti da Robert Kempner, le autodifese di Schmitt sul tema del grande spazio e della guerra di aggressione e i pareri resi all'autorità americana sul Capo della Cancelleria e sui Segretari di Stato nel Terzo Reich. Il nodo teorico che queste pagine sollevano è ancora irrisolto e non ovvio: è possibile processare la storia e i nemici sconfitti? La giustizia dei vincitori può essere un tribunale morale?
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

La reclusione costituì per il giurista un'esperienza traumatica: solo il costante privilegiamento della dimensione oggettiva la distanza che da lui nutrita nei confronti dell'autobiografia come forma espressiva ha fatto sì che non se ne dia praticamente traccia alcuna nei suoi scritti (con l'eccezione del pur rilevante Ex captivitate salus). Sul piano del procedimento giudiziario le accuse rivolte durante i due periodi di detenzione che ne funestarono la vita nell'immediato dopoguerra relative al sospetto di "partecipazione diretta o indiretta alla pianificazione di guerre di aggressioni di crimini di guerra di crimini contro l'umanità" si evidenziano dal punto di vista giuridico nella loro ingiustificabilità e l'operazione editoriale sembra essere costruita per avallare non senza fondamento questa tesi. La strategia difensiva adottata a sua volta tradisce e rivela al tempo stesso tutta la coscienza della superiorità intellettuale se non morale dell'imputato di fronte al suo accusatore difesa lucidamente tesa a dimostrare tanto l'infondatezza delle accuse quanto l'impossibilità di tradurre in fattispecie di reato posizioni "puramente" teoriche prive d'ogni ricaduta nell'immediato. È in questa linea che Schmitt può dichiarare la sua distanza dagli scritti più propriamente apologetici del nazismo senza abiurarli affermando di essersi sempre sentito "spiritualmente e moralmente" superiore al Führer di non aver avuto nessun diretto contatto con i gerarchi nazisti imputando al formalismo giuridico e all'identificazione tra legalità e legittimità la passività del ceto dei giuristi di fronte all'ascesa di Hitler: quasi come il nazismo stesso non abbia inteso grazie a una certa retorica cui lo stesso Schmitt non è estraneo situarsi costantemente al di là della razionalità burocratica che Weber considerava la concretizzazione storica di tale identificazione.
Da un punto di vista più compiutamente critico sembra interessante cogliere come già presentificato l'ideologicità di ogni posizione che si erga a difesa dell'umanità celando la "volontà di potenza" sottostante alla definizione-interpretazione-nominazione di chi discrimina da vincitore l'umano dal non umano sottraendosi a sua volta allo stesso criterio d'imputazione. Se però ogni tentativo di responsabilizzare moralmente e ancor più giuridicamente il filosofo sembra destinato allo scacco – per cui anche gli imbarazzanti silenzi di Heidegger risultano in qualche modo giustificati – dalle pagine in questione permane l'interrogativo se non si dia una responsabilità dell'intellettuale a carico di quel vivente che inevitabilmente eccede la propria scrittura e dove possibile determinarle le proprie intenzioni. La lettura di questo testo pone in altri termini il lettore di fronte a un quesito di notevole rilievo: per quanto non vi sia responsabilità dell'intellettuale di fronte ai sistemi normalizzanti e normativizzanti della morale e del diritto si può comunque configurare un'istanza che lo riguardi nei confronti di quelle pratiche sociali e politiche che secondo finalità pure del tutto eterogenetiche pone in essere?
Dalla lettura di Risposte a Norimberga emerge con chiarezza non procrastinabile la necessità che oggi nel momento in cui ogni modalità di soggettivazione è destinata all'oblio il filosofo più di ogni altro sia chiamato a un supremo gesto di responsabilità e redenzione al tempo stesso che solo può portarlo non a giustificarsi dinanzi alle ricadute del proprio pensare quanto ad affermare gioiosamente: "Così volli che fosse!". Pertanto solo la presenza di una responsabilità paradossalmente "amorale" e "redentiva" nei confronti della storia può accompagnare la pur feconda constatazione dell'ideologicità delle accuse di fronte alle quali Carl Schmitt ebbe buon gioco nel dimostrarsi inoppugnabilmente innocente: ed è a partire da questa responsabilità che sarebbe interessante riprendere oggi la questione della possibile ascrizione delle tematiche decisioniste al patrimonio intellettuale della sinistra.

Vincenzo Rapone

  • Carl Schmitt Cover

    Schmitt, Carl fu un giurista e pensatore politico tedesco. Docente di diritto presso le università di Bonn, Berlino e Colonia, con l'avvento del nazismo, Schmitt elaborò le linee guida e i principi giuridici di base del nuovo regime. Arrestato nel 1945, fu processato e poi assolto, ma dovette lasciare l'insegnamento. Tra le opere principali si ricordano: La dittatura (1921), Teologia politica (1922), Il concetto del politico (1927), Dottrina della costituzione (1928), Legalità e legittimità (1932). Approfondisci
Note legali