Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm - John R. R. Tolkien - copertina

Il ritorno di Beorhtnoth figlio di Beorhthelm

John R. R. Tolkien

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Curatore: Wu Ming 4
Editore: Bompiani
Collana: Tascabili
Anno edizione: 2010
Formato: Tascabile
Pagine: 95 p., Brossura
  • EAN: 9788845265228
Salvato in 56 liste dei desideri

€ 19,00

Venduto e spedito da Aladino.store

Solo una copia disponibile

+ 5,00 € Spese di spedizione

prodotto usato
Quantità:
LIBRO USATO
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Cosa resta dopo la battaglia? Quali domande e quali dubbi aleggiano sui cadaveri nella piana? Ai poeti che canteranno le gesta dei caduti e li accompagneranno all'ultimo riposo spetta trovare le risposte sulle motivazioni che li hanno sospinti. Risposte che possono essere anche le più scomode e compromettenti, fino a trasformarsi in atto d'accusa verso la prosopopea degli eroi e di coloro che ne esaltano acriticamente le scelte. "Il ritorno di Beorhtnolh figlio di Beorhthelm" - qui riproposto insieme al poema breve che ha ispirato il testo e a un saggio monografico di Tom Shippey - rappresenta un punto cruciale nel percorso letterario di J.R.R. Tolkien. La sua rilettura radicale della celebre battaglia di Maldon combattuta tra Anglosassoni e Vichinghi, e l'epilogo narrativo da lui immaginato, ribaltano la prospettiva eroica, aprendo la strada all'elaborazione di quel diverso modello d'eroismo che troverà compimento nel "Signore degli anelli."
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

4,33
di 5
Totale 3
5
2
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Princeps Noir

    13/02/2014 14:59:32

    Si enfatizza troppo il peccato d'orgoglio del protagonista che causò la disfatta del proprio esercito...Ma,giusto sarebbe anche ricordare che Tolkien esaltò anche coloro che seguirono(perdendo la vita)il proprio Signore nella battaglia di Maldon,nonostante l'errore commeso da questi...Siamo dunque ben lontani da letture anarco-libertarie,o dall'esaltazione della disobbedienza,cose che nemmeno frullavano in testa allo scrittore inglese.Vi è invece una cristiana critica al peccato d'orgoglio e alle sue conseguenze nefaste. Infine,su ciò che ha scritto "Gondor":nè De Turris nè Fusco,hanno mai parlato di un Tolkien nazista(avrebbero detto una sciocchezza),ma loro avevano sempre inquadrato(a mio personalissimo giudizio correttamente)lo scrittore come un monarchico tradizionalista e cristiano.

  • User Icon

    Gondor

    17/02/2013 08:52:23

    Lode a Wu Ming 4 per aver curato ottimamente questo saggio storico (non è un racconto o romanzo tolkieniano) su un episodio che al professor Tolkien è stato sempre a cuore e che citava sempre. Anzi, possiamo dire con tranquillità, servì a ispirare molto i suoi racconti e romanzi. Lode a Wu Ming 4 anche per aver inquadrato le tematiche , tipiche tolkieniane, in un giusto contesto e consone ai voleri del professor Tolkien. Ne viene fuori un apologia ai veri valori e ne viene fuori una fisionomia dell'eroe del tutto nuova (ma neanche tanto...), vero antidoto alle letture nazifascite ed evoliane che tanti sacerdoti del 'mito' e della concezione dell''origine', come i vari De Turris, Fusco e Co. sistematicamente fanno in modo vergognoso e, nello stesso tempo, risibile e idiota.

  • User Icon

    Spartan91

    07/04/2012 21:07:15

    quello proposto in questo libro nn è un racconto fantasy, ma uno studio approfondito di quella che è stata una battaglia fra inglesi e vichinghi nel 991 d.C., evento conosciuto come "La battaglia di Maldon". Questo libro mi è piaciuto molto perchè ha come temi principali l'onore, il rispetto e il senso del dovere, principi che ormai si sono estinti nella civiltà moderna. Libro consigliato agli amanti dell'autore, che qui potranno vederlo nn solo come scrittore fantasy ma come sudioso, o a chi cercasse una lettura piacevole e rilassante, ma che allo stesso tempo insegni qualcosa!

  • John R. R. Tolkien Cover

    Scrittore inglese. Autore di notevoli opere filologiche sulle leggende medievali sassoni e celtiche, docente di lingua e letteratura inglesi a Oxford (1925-1959), ha scritto alcuni famosi romanzi ispirati a motivi della letteratura fantastica medievale: "Lo Hobbit" (1937) e la trilogia de "Il signore degli anelli" (1954-55). Il successo di questi romanzi, che nel loro insieme costituiscono un'unica saga, è stato tale da costituire un fenomeno socioculturale molto importante.Tolkien è riuscito, nonostante la complessità degli intrecci, a creare una mirabile fusione tra motivi apparentemente disparati che, in realtà, interpretano sia le inquietudini, sia i sogni del nostro tempo. Se da un lato lo scrittore costruisce con deliziosa e ricca inventiva un racconto di... Approfondisci
Questo prodotto lo trovi anche in:
Note legali