Rock the Kasbah

0 recensioni
Con la tua recensione raccogli punti Premium
Paese: Stati Uniti
Anno: 2015
Supporto: Blu-ray
Salvato in 5 liste dei desideri

€ 12,99

Punti Premium: 13

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
Blu-ray

Altri venditori

Mostra tutti (7 offerte da 7,78 €)

Richie Lanz, manager musicale caduto in disgrazia, è costretto a seguire il suo unico cliente per un tour in Afghanistan. Il manager si ritroverà solo, senza soldi e senza documenti a Kabul. La fortuna comincia a girare nel verso giusto quando inaspettatamente si imbatte nella straordinaria voce di Salima, una teenager Pashtun con il sogno di diventare la prima donna a partecipare a Afghan Star, versione locale della famosa trasmissione TV American Idol. Affiancato da una scaltra partner, un gruppo di speculatori di guerra e un mercenario dal grilletto facile, Richie Lanz cercherà di scardinare i radicati pregiudizi della cultura afgana e fare della giovane donna una star di successo. Ispirato ad una storia vera.

Il film ha un sapore d'altri tempi e si colloca su una medietà di risultato che non è per forza mediocrità

Trama
Richie Lanz, manager musicale sull'orlo del fallimento, intravede la possibilità di lanciare la sua ultima cliente, la trentenne Ronnie, nel corso di un tour per le forze armate armate americane in Afghanistan. Ma Ronnie se la svigna non appena messo piede a Kabul. Bloccato in terra straniera senza soldi e senza documenti, Richie s'imbatte casualmente in Salima, una ragazza di etnia pashtun dalla voce straordinaria, e decide di farla partecipare allo show televisivo Afghan Star, sfidando la sua cultura, il suo villaggio e soprattutto suo padre.

Lode a Bill Murray, che è a un passo dal miracoloso in questa commedia, nel ruolo di un rock manager sulla via della redenzione.

Se hai in mano una commedia dai toni drammatici che parla di un rock manager negli ultimi anni della sua scadente carriera – dice di aver scoperto Madonna (non è vero) e ha portato il suo ultimo cliente (la nostra Zooey Deschanel) ad esibirsi per le truppe Usa in Afghanistan – devi trovare l’attore perfetto per questo ruolo. Il regista Barry Levinson e lo sceneggiatore Mitch Glazer sono stati abbastanza fortunati da tirar fuori Bill Murray per interpretare Richie Lanz, un esilarante loser. Murray è perfetto.

Rock the Kasbah si muove a testa alta tra il toccante e il divertente. Bruce Willis interpreta un mercenario che gira armato. E c’è anche Kate Hudson nel ruolo di una prostituta nel circuito di Kabul. E possiamo aggiungere anche Leem Lubany nel ruolo di una teenager Pashtun che deve seguire le rigide regole di vita musulmana. Quando Richie la fa entrare nel suo roster direttamente da Afghan Star, una versione locale di American Idol, partono delle minacce di morte. E alcune di queste non sono solo minacce. Ma non spaccatevi la testa sui dettagli. Piuttosto lasciatevi trasportare da Murray, un attore così dannatamente bravo che seguirete dovunque.

Recensione di Peter Travers

  • Produzione: Eagle Pictures, 2016
  • Distribuzione: Eagle Pictures
  • Durata: 116 min
  • Lingua audio: Italiano (DTS 5.1 HD);Inglese (DTS 5.1 HD)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 2,35:1
  • AreaB
  • Contenuti: speciale; trailers
  • Barry Levinson Cover

    Sceneggiatore e regista statunitense. Apprezzato autore di show televisivi, diventa sceneggiatore di M. Brooks e debutta dietro la mdp nel 1982 con A cena con gli amici, primo capitolo di una trilogia dedicata alla sua città natale. Dopo due anonime regie, Il migliore (1984), con R. Redford campione di baseball, e Piramide di paura (1985), con protagonista un giovane Sherlock Holmes, si impone con Good Morning, Vietnam (1987), con R. Williams nei panni di un incontenibile dj americano a Saigon. L'ascesa prosegue con i quattro Oscar, tra cui miglior film e miglior regia, di Rain Man - L'uomo della pioggia (1988), storia del complicato rapporto tra due fratelli, uno in carriera (T. Cruise) e l'altro autistico (D. Hoffman). Autore eclettico, nel tentativo di coniugare storie personali e successo... Approfondisci
  • Bill Murray Cover

    Propr. William James M., attore statunitense. Interprete dalla straripante personalità, dotato di una comicità caustica e stralunata, conosce la notorietà con lo show televisivo Saturday Night Live. Il suo primo successo cinematografico è la commedia Polpette (1979) diretta da I. Reitman, regista anche di Ghostbusters - Acchiappafantasmi, che nel 1984 consacra il suo talento comico. Numerose altre interpretazioni (soprattutto in commedie) fino al 1993, anno in cui è in Lo sbirro, il boss e la bionda di J. McNaughton e Ricomincio da capo, metafisico gioco narrativo diretto da H. Ramis. In seguito, fra gli altri, recita in Ed Wood (1994) di T. Burton, Sex Crimes (1998) ancora di McNaughton e nel 2000 in Charlie's Angels di J. McGinty. Compiuti i 50 anni, conosce una sorta di seconda giovinezza... Approfondisci
  • Bruce Willis Cover

    Propr. Walter B. W. Attore statunitense. Ex suonatore di armonica a bocca, ex barista ed ex guardiano notturno in una centrale nucleare, viene lanciato a metà degli anni '80 dalla serie televisiva Moonlighting ed esordisce nel cinema nel 1987 nella commedia Appuntamento al buio di B. Edwards. Diventa improvvisamente la nuova icona del cinema d'azione interpretando il detective MacClane in Trappola di cristallo (1988) di J. McTiernan, film teso ed esemplare nel quale unisce alla perfezione muscoli, cervello e una discreta ironia. Nel 1990 è ancora MacClane nel mediocre 58 minuti per morire di R. Harlin e uno spietato e alcolizzato giornalista in Il falò delle vanità di B. De Palma. Ormai consacrato come uno dei più apprezzati divi hollywoodiani, torna a toni più leggeri con Hudson Hawk - Il... Approfondisci
  • Kate Hudson Cover

    Propr. K. Garry H., attrice statunitense. Figlia di G. Hawn, dalla quale eredita il sorriso e lo sguardo luminoso, si fa notare in 200 Cigarettes (1999) di R. Bramon Garcia e l'anno seguente interpreta la figlia lesbica di R. Gere in Il dottor T e le donne di R. Altman. Per il ruolo della scatenata groupie in Quasi famosi (2001) di C. Crowe, riceve una nomination all'Oscar. È quindi protagonista della screwball comedy Alex & Emma (2003) e delle commedie agrosentimentali Le divorce (2003) di J.?Ivory, Quando meno te l'aspetti (2004) di G.?Marshall, Tu, io e Dupree (2006) di A. e J. Russo, Tutti pazzi per l'oro (2008) di A. Tennant. Nel 2005 si confronta con l'horror, nelle vesti della protagonista di Skeleton Key (2005) di I. Softley. Approfondisci
Note legali