Chiudi

Siamo spiacenti si è verificato un errore imprevisto, la preghiamo di riprovare.

Rosamund. La famiglia Aubrey - Rebecca West - copertina

Rosamund. La famiglia Aubrey

Rebecca West

Con la tua recensione raccogli punti Premium
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente
Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente
Traduttore: Francesca Frigerio
Editore: Fazi
Collana: Le strade
Anno edizione: 2019
In commercio dal: 12 settembre 2019
Pagine: 380 p., Brossura
  • EAN: 9788893254588
Salvato in 155 liste dei desideri

€ 19,00

€ 20,00
(-5%)

Punti Premium: 19

Venduto e spedito da IBS

spinner

Disponibilità immediata

Quantità:
LIBRO
Aggiungi al carrello
spinner
PRENOTA E RITIRA Verifica disponibilità in Negozio

Rosamund. La famiglia Aubrey

Rebecca West

Caro cliente IBS, da oggi puoi ritirare il tuo prodotto nella libreria Feltrinelli più vicina a te.

Verifica la disponibilità e ritira il tuo prodotto nel Negozio più vicino.

Non siamo riusciti a trovare l'indirizzo scelto

Prodotto disponibile nei seguenti punti Vendita Feltrinelli

{{item.Distance}} Km

{{item.Store.TitleShop}} {{item.Distance}} Km

{{item.Store.Address}} - {{item.Store.City}}

Telefono: 02 91435230

{{getAvalability(item)}}

Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:0{{item.FirstPickUpTime.minute}} Prenota ora per ritirarlo oggi dalle {{item.FirstPickUpTime.hour}}:{{item.FirstPickUpTime.minute}}
*Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva

Spiacenti, il titolo non è disponibile in alcun punto vendita nella tua zona

Compralo Online e ricevilo comodamente a casa tua!
Scegli il Negozio dove ritirare il tuo prodotto
Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una email di conferma
Recati in Negozio entro 3 giorni e ritira il tuo prodotto

Inserisci i tuoi dati

Errore: riprova

{{errorMessage}}

Riepilogo dell'ordine:


Rosamund. La famiglia Aubrey

Rebecca West

€ 20,00

Ritira la tua prenotazione presso:


{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1
La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2
Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3
Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4
Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5
Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

* Campi obbligatori

Grazie!

Richiesta inoltrata al Negozio

Riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

Entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}} riceverai una Email di avvenuta prenotazione all'indirizzo: {{formdata.email}}

N.Prenotazione: {{pickMeUpOrderId}}

Rosamund. La famiglia Aubrey

Rebecca West

€ 20,00

Quantità: {{formdata.quantity}}

Ritira la tua prenotazione presso:

{{shop.Store.TitleShop}}

{{shop.Store.Address}} - {{shop.Store.City}}

Telefono: 02 91435230


Importante
1 La disponibilità dei prodotti non è aggiornata in tempo reale e potrebbe risultare inferiore a quella richiesta
2 Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:0{{shop.FirstPickUpTime.minute}}) Solo al ricevimento della mail di conferma la prenotazione sarà effettiva (entro le {{shop.FirstPickUpTime.hour}}:{{shop.FirstPickUpTime.minute}})
3 Per facilitarti il ritorno in libreria, abbiamo introdotto un nuovo servizio di coda virtuale. Ufirst ti permette di prenotare comodamente da casa il tuo posto in fila e può essere utilizzato in tante librerie laFeltrinelli, fino a 30 minuti prima della chiusura del negozio. Verifica qui l'elenco aggiornato in tempo reale dove è attivo il servizio ufirst.
4 Una volta ricevuta la mail di conferma, hai tempo 3 giorni per ritirare il prodotto messo da parte (decorso questo termine l'articolo verrà rimesso in vendita)
5 Al momento dell'acquisto, ai prodotti messi da parte verrà applicato il prezzo di vendita del negozio

Altri venditori

Mostra tutti (10 offerte da 19,00 €)

Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

Dopo La famiglia Aubrey e Nel cuore della notte, con Rosamund si conclude l’acclamata trilogia di Rebecca West. La saga degli Aubrey trova il suo finale nel terzo capitolo, il più sensuale, che riconferma lo stile originale e inimitabile della scrittura di Rebecca West.

«Quel poco che so della bellezza, e della delizia, lo devo a Rebecca West…Mille sono le bellezze che ne ho ricevuto in eredità e di cui ho fatto tesoro soprattutto nella fatica del vivere» - Andrea Marcolongo

«Uno dei migliori libri scritti nel Novecento. Sto parlando del suono che quel libro emette, del suo peso nella memoria, del suo modo di disporsi nel tempo, dei suoi colori, del suo modo di accoppiarsi con l’attenzione del lettore...» - Alessandro Baricco

Gli scintillanti anni Venti sono arrivati. La povertà dell’infanzia è solo un ricordo per le gemelle Aubrey: ormai sono due pianiste famose, girano l’America soggiornando negli alberghi più esclusivi, vengono accolte come star alle feste d’élite, dove lo champagne scorre a fiumi e gli invitati sono ricchi, affascinanti e privilegiati. Eppure c’è uno strato di malinconia ad ammantare il successo: il ricordo della mamma e dell’adorato fratello torna spesso a fare loro visita. Un’altra brutta sorpresa è in arrivo: la cugina Rosamund sposerà un uomo che non la merita. Ma il capitolo mariti è solo all’inizio: anche Rose troverà finalmente l’amore, la più deliziosa delle scoperte.
Gaia la libraia

Gaia la libraia Vuoi ricevere un'email sui tuoi prodotti preferiti? Chiedi a Gaia, la tua assistente personale

3,4
di 5
Totale 10
5
3
4
1
3
3
2
3
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    Francesca

    31/10/2020 14:20:37

    Terzo capitolo di una saga che ho letto molto lentamente, "Rosamund" si configura come l'epilogo del processo di crescita delle protagoniste, non più bambine ma giovani donne alla ricerca della loro strada. Di questi romanzi ho apprezzato molto l'originalità della scrittura e delle riflessioni ispirate dalle vicende, oltre alla caratterizzazione dei personaggi e allo stile ricco di delicatezza e sensibilità con il quale sono tratteggiati i sentimenti e le emozioni delle protagoniste.

  • User Icon

    Rigus68

    23/09/2020 12:55:15

    Pubblicato nel 1985, due anni dopo la morte dell’autrice West. L’hanno fatto per farle dispetto? Non ho letto i primi due di questa saga, ma questo terzo è una vera frana, centrato su una mitica Rosamund che, dopo una vita da infermiera, sposa un nababbo orrendo ma ricchissimo che la porta in giro nel mondo fatato dei neo-ricchi dotati di totale mancanza di tatto. Rose (l’io narrante) e Mary sono due brave pianiste invitate per una serie di concerti in Europa e in USA. Vivono in un mondo dorato e ci sciorinano un gossip lungo IX capitoli e 421 pp. E’ un continuo pigolio di banalità, di piccoli eventi familiari avulso dal mondo in cui vivono, senza un minimo di collegamento col mondo circostante, quasi fossero confinate su un asteroide. Solo alla fine c’è una manciata di pagine sulla Depressione (1929 e seguenti) in USA, con un memorabile (!) incontro con un lavoratore che sviene perché non mangia da 24 ore! Non credo che cumulando piccole cose si scriva un capolavoro. Arundhati Roy nel 1997 pubblicò un romanzo The God of Small Things, dove pullulano i piccoli conflitti quotidiani di due gemelli costretti a vivere una vita povera e da emarginati, ma qui c’è il God, quel Dio che manca nelle “piccole cose” di West, che rendono il romanzo fastidioso e banale. Molte delle donne protagoniste sono noiose, civettuole e provinciali, nonostante la patina di “nobiltà” che circonda quest’ambiente artificiale. Il lettore fa fatica a traversare il Tamigi e guadagnare la sponda opposta, ed è costretto a vivere nel pub Dog e Duck sulla sponda sbagliata del fiume, coi suoi riti giornalieri sempre esasperatamente identici. Alcune perle di saggezza: “tutti sono morti tranne quelli che sono ... vivi” (p. 106); “una bella donna dovrebbe avere un uomo ricco … e un uomo ricco dovrebbe avere una bella moglie” (p. 123); “come può esserci una persona … quando prima non ce n’era una? … è contro natura” (p. 156, considerazioni sulle nascite!). I romanzi su grandi famiglie sono ben altri!

  • User Icon

    mary

    20/09/2020 19:09:46

    Capitolo conclusivo di una saga familiare ispirata alla vita dell'autrice che ho faticato a leggere...tutti e tre i romanzi sono troppo descrittivi e con pochi dialoghi e, pertanto, da leggere con molta calma e poche pagine per volte per assaporarne il significato.

  • User Icon

    C. Matar

    23/06/2020 08:18:03

    Il volume conclusivo sulla trilogia della famiglia Aubrey (nient’altro che una sorta di autobiografia romanzata della stessa West) si chiude con la fine dell’adolescenza e la piena maturazione di sorelle e cugina, il nome della quale fa da titolo al libro, ponendo in primo piano tutte le ansie e le inquietudini di donne che sono alla ricerca di una propria strada da percorrere. Dal primo libro a quest’ultimo terzo si assiste, in un certo senso, al decadere di una saga, per quanto familiare. La famiglia, pur rimanendo tale, quasi si dissolve nel senso della sua entità fisica, per rimanere unita nei sentimenti e nel ricordo di persone che si preoccupano di crearsene una del tutto analoga. Il livello del libro è leggermente più basso rispetto alla forza dei due precedenti. È da auspicare che l’opera completa di un colosso della letteratura moderna come Rebecca West venga tradotta e pubblicata al più presto in Italia. C.Matar

  • User Icon

    me

    02/04/2020 21:28:12

    Bello

  • User Icon

    Hadar

    17/10/2019 08:44:15

    Peccato per l'inutilità di questo terzo libro della trilogia... Ho divorato i primi due per la scrittura originale e per i pensieri così profondi e inaspettati. In questo terzo libro sembra essersi perso tutto...

  • User Icon

    sissi

    25/09/2019 21:34:03

    Anche questo capitolo, così come i precedenti, l’ho trovato un pò prolisso nelle sue descrizioni. Il tratto distintivo, infatti, dell’autrice e proprio quello di perdersi in descrizioni minuziose di luoghi, persone o persino eventi. Questo da un lato mi fa storcere il naso perchè non amo questo genere di narrazioni molto dedite ai dettagli, dall’altro penso sia comunque importante in questi tre romanzi, in sostanza le descrizioni caratterizzano l’intera narrazione. Grande spazio e spessore, ovviamente, è lasciato alla musica classica e ai grandi compositori che insieme alle loro note ci accompagnano verso la fine di questa trilogia. Tutto, fin dall’inizio, ruota intorno alla musica e forse in questo capitolo, essa è ancora più importante perchè ancora di salvezza per una, ma grande ostacolo per l’altra. Leggeremo quindi, anche, come le due gemelle, così simili tra loro, affrontano questo divario e questa visione diversa della vita.

  • User Icon

    Carlo

    25/09/2019 07:58:25

    La fine di una triolgia che mi ha appassionato, divertito e rattristato per la perdita di alcuni personaggi nei romanzi precedenti. Un degno epilogo all'altezza degli altri due. Ovviamente consigliato partendo dagli altri due romanzi

  • User Icon

    Azzurra

    20/09/2019 09:43:20

    Ho iniziato a leggere “Rosamund” con addosso sin da subito un senso di perdita. Sia per i protagonisti ai quali abbiamo detto addio nel libro precedente, sia perché sapevo che sarebbe stato l’ultimo di questa meravigliosa trilogia. In questo romanzo, assistiamo a un vero e proprio cambiamento di alcuni dei personaggi, una trasformazione che abbiamo seguito passo passo ma che, nonostante questo, non ci coglie del tutto preparati. A raccontare è sempre Rose, con il suo sguardo meravigliato e il suo modo di vivere le emozioni fino al limite, dondolandosi da un opposto all’altro come se fosse naturale. Sarà lei la vera sorpresa di questo libro.

  • User Icon

    Sergio

    18/09/2019 10:48:14

    Gli affascinanti anni Venti del Novecento raccontati con gli occhi delle gemelle Aubrey e della loro famiglia. La belle époque è finita, ma si respira una nuova frenesia portata dalla fine della prima Guerra mondiale e dalle speranze di un rilancio economico e sociale. Su questo sfondo la storia si dipana tra i ricordi, anche tristi, del passato e le romantiche speranze sul futuro. E' un romanzo che può essere letto anche singolarmente.

Vedi tutte le 10 recensioni cliente
  • Rebecca West Cover

    Rebecca West (County Kerry, 1892 - Londra 1983) è stata scrittrice e saggista anglo-irlandese. Dopo una serie di romanzi di relativo successo, si impose con Il traboccare della fontana (1956) e Gli uccelli cadono (1966), dove, con finezza psicologica e pungente ironia, si affrontano tematiche attuali, come l’incomunicabilità e il ruolo femminile nel mondo moderno. Nel 1982 ha pubblicato 1900, rievocazione del mondo della sua infanzia. Ma è ancora più notevole la sua opera critica, che prende in esame situazioni e problemi politici, sociali, storici. In particolare si ricordano: Il significato del tradimento (1949; ediz. definitiva 1965), scritto per il processo di W. Joyce, accusato di alto tradimento, e gli scritti sul processo di Norimberga (A train of powder,... Approfondisci
Note legali
Chiudi