Categorie

Abraham Joshua Heschel

Editore: Garzanti Libri
Anno edizione: 2013
Pagine: 153 p. , Brossura
  • EAN: 9788811686941

Recensioni dei clienti

Ordina per
  • User Icon

    Fabrizio Porro

    13/02/2015 10.53.42

    Intuizione dell'eternità oltre che presagio di una dimensione futura per ora inimmaginabile,il Sabato ebraico (lo Shabbat o lo Shabbes come dicono i religiosi in yiddish) è la rivincita del tempo sullo spazio,del sacro sul profano.In un mondo che,come dice giustamente il teologo Heschel,pensa soprattutto a dominare lo spazio attraverso la tecnica e così facendo consuma inconsapevolmente il tempo, fermarsi a guardare quel che succede è un modo come un altro per guarire un istante dalla morte. Il Sabato ci fa uscire dalla tirannia delle cose,ovvero degli eventi,per mettere l'uomo in sintonia con la santità del tempo,in una parola con l'eternità e quindi con Dio. Il rapporto tra Dio e l'uomo in un classico della spiritualità contemporanea (il Libro è del 1951) di uno dei massimi pensatori dell'Ebraismo contemporaneo, il teologo chassidim polacco Abraham Joshua Heschel (Varsavia 1907/New York 1972). Il Sabato è collegato col pianeta Saturno (Satur-day in inglese:"giorno di Saturno") e il nome ebraico per Saturno è connesso ad una radice (She-bat)che significa "cessare". Il piombo, metallo di Saturno, simboleggia la religione ebraica. La religione ebraica dipende dalla congiunzione di Giove con Saturno. Questo è il più bel Libro di Abraham Joshua Heschel da leggere e meditare a fondo.

Scrivi una recensione