Recensioni Sabbia nera

  • User Icon
    21/09/2020 20:35:20

    Un giallo coinvolgente e ben architettato che ti porta in una catania Catania che rappresenta uno sfondo perfetto, insieme all'Etna ed alle sue pendici, per questo giallo. Un finale aperto che invoglia a leggere i libri successivi e che ti lascia in trepidante attesa del nuovo capitolo della storia. Assolutamente da leggere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/08/2020 13:16:05

    Il libro si legge molto piacevolmente, molto scorrevole e chiaro. L'ispettrice Guarrasi riesce a tenerti incollata al libro, offrendo una descrizione della Sicilia, con la sua "sabbia nera" sputata dall'Etna, impeccabile.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    09/08/2020 14:13:54

    Ho divorato il libro in due giorni. L'ho trovato francamente avvincente. Ambientato in Sicilia, in luoghi che ormai già mi sembra di conoscere grazie a Camilleri

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/07/2020 16:10:09

    Il vicequestore Giovanna Guarrasi, detta Vanina, emerge dalla sabbia nera dell'Etna con la sua forza, la sua determinazione e tutto il dolore nascosto ma non sopito del suo passato che fa da sprone alle sue azioni. In una Catania che è protagonista e non semplice sfondo, con i suoi angoli nascosti e i suoi piatti tipici, il vicequestore, amante del cinema vintage e della buona cucina, si ritrova ad investigare sull'identità di un cadavere che risale a quasi sessant'anni prima e il cui omicidio rivelerà inattesi legami anche con il presente. Attorno a lei ruota una squadra di personaggi ben delineati, tra i quali spicca per simpatia il commissario in pensione Patanè. Una lettura coinvolgente, scorrevole, piena di colpi di scena, che rende impossibile resistere all'attrazione di procurarsi subito il secondo capitolo delle vicende di Vanina "La logica della lampara", anche per continuare a seguire il filo rosso che scorre al di sotto della narrazione principale, quello che unisce la vita di Vanina a quella del magistrato Paolo Malfitano.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    06/07/2020 16:05:05

    Il vicequestore Giovanna Guarrasi, detta Vanina, emerge dalla sabbia nera dell'Etna con la sua forza, la sua determinazione e tutto il dolore nascosto ma non sopito del suo passato che fa da sprone alle sue azioni. In una Catania che è protagonista e non semplice sfondo, con i suoi angoli nascosti e i suoi piatti tipici, il vicequestore, amante del cinema vintage e della buona cucina, si ritrova ad investigare sull'identità di un cadavere che risale a quasi sessant'anni prima e il cui omicidio rivelerà inattesi legami anche con il presente. Attorno a lei ruota una squadra di personaggi ben delineati, tra i quali spicca per simpatia il commissario in pensione Patanè. Una lettura coinvolgente, scorrevole, piena di colpi di scena, che rende impossibile resistere all'attrazione di procurarsi subito il secondo capitolo delle vicende di Vanina "La logica della lampara", anche per continuare a seguire il filo rosso che scorre al di sotto della narrazione principale, quello che unisce la vita di Vanina a quella del magistrato Paolo Malfitano.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    08/06/2020 09:42:52

    Buona trama, un po' troppo da fiction forse... Infatti ci stanno lavorando su questa ipotesi. Buon giallo ma niente di eccezionale

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    17/05/2020 09:53:28

    Questa autrice ci fornisce un ritratto di una Sicilia vera e reale. Un libro che lascia il segno.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    12/05/2020 11:52:58

    Il vicequestore Guarrasi mi piace proprio. Avevo già letto l'altro libro della serie e sono rimasta pienamente soddisfatta. Bel giallo in una splendida SIcilia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 15:19:20

    Meraviglioso romanzo poliziesco ambientato a Catania. La storia per una volta è tutta al femminile con una protagonista donna, avvolta in un mondo maschile da cui ne esce sempre a testa alta. Si potrebbe definire contro ogni cliché, per la parità di genere. Lo stile, inoltre, è molto scorrevole e terminarlo è un vero peccato perché ti manca il vicequestore Guarrasi con la sua perspicacia. Diverse sono le analogie con il Commissario Montalbano, ma capovolte come genere maschile/femminile. Un'opera così mancava!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    11/05/2020 13:01:28

    una vicequestora Giovanna Guarrasi, detta Vanina particolare che prende il lettore a me è piaciuto molto diverso da altri gialli veramente da non perdere

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    05/05/2020 10:42:35

    Un bellissimo giallo con molti colpi di scena, mi ha tenuto con il fiato sospeso fino all'ultima pagina. Un vero giallo con tanto di omicidi misteriosi e con una storia fluidamente raccontata dalla scrittrice in maniera magistrale, aiutata dall'ambientazione affascinante di una Sicilia che si mostra con tutte le sue attrattive turistiche e culinarie. Un vero giallo che fa ragionare il lettore, anche perchè i personaggi da analizzare non sono molti. Buone anche le descrizioni dei singoli personaggi, ognuno con i propri problemi esistenziali da risolvere. Un giallo che consiglio vivamente agli appassionati del genere.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    04/05/2020 14:25:54

    Suggestiva quest'incursione nella Sicilia dei giorni nostri, che peró riesce allo stesso tempo a trasportarci nel suo passato. La figura del commissario Guarrasi é una gradita sorpresa femminile, lontana da stereotipi e , per nostra fortuna, anche dalle diete. Questo giallo si legge anche come un viaggio socio-culinario, ed é una pietanza davvero gustosa. Se siete in cerca di una bella storia non troppo impegnativa, questo libro fa per voi.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    02/05/2020 10:04:46

    Libro piacevole, personaggi simpatici e molto realistici. Sembra di vivere immersi nell'atmosfera siciliana profumata di fiori d'arancio e degli aromi di tutti i piatti tipici del catanese. L'intreccio è avvincente e non manca di colpi di scena.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/04/2020 08:50:04

    Bellissimo libro!

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    16/03/2020 11:42:35

    Una rivelazione! Ottimo esordio

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    07/02/2020 19:06:49

    Gran bell'esordio! Vanina è finalmente un personaggio al femminile fra i tanti commissari, poliziotti ecc e fa "sentire" la sua voce.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2019 15:11:04

    ottimo libro con protagonista il vice questore giovanna guarrasi. protagonista leggermente sempre su di giri e qualche questione non bendefinita.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    22/09/2019 09:44:56

    Bellissimo giallo! Mi ha tenuta incollata alle pagine dall'inizio alla fine. La scrittrice ha una padronanza di linguaggio unica e ti fa innamorare di ogni singolo dettaglio della storia.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2019 21:08:24

    Un libro meraviglioso che fa conoscere al lettore la Sicilia odierna e la Sicilia del dopoguerra. Un continuo viaggio fra passato e presente. Tutti i personaggi sono avvicenti e dinamici. Carichi del loro bagaglio di vita.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2019 20:17:02

    Che bello! La Scalia è bravissima, questo giallo è assolutamente da non perdere. Nel solco della tradizione del maestro Camilleri.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2019 20:16:55

    Che bello! La Scalia è bravissima, questo giallo è assolutamente da non perdere. Nel solco della tradizione del maestro Camilleri.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2019 14:47:50

    Dal mio blog, La Tana di una Booklover: Questo romanzo, nella mia opinione, ha due punti forti: il primo è sicuramente la protagonista, Vanina, una donna dal passato burrascoso sia a livello familiare che sentimentale, che ha imparato a contare solo sulle sue forze, e che è finita a Catania, lasciando la sua amata Palermo, per chiudere con il suo passato. Il problema, però, è che spesso il passato ci insegue, e Vanina deve imparare a convivere anche con questo. Il secondo sta sicuramente nel caso che Vanina è chiamata a risolvere, un cold case con i fiocchi in salsa tutta siciliana, in cui il fatto di sangue è collegato con altri omicidi e con vecchi rancori, tutti legati a quella società dei salotti catanesi ormai quasi scomparsa. Ad incantare è proprio questo continuo viaggio nel tempo, questo ponte tra passato e presente in una storia che sembra aver portato le sue conseguenze anche ai giorni nostri.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    21/09/2019 09:17:39

    Vanina, un Salvo in gonnella. Ovviamente il Salvo è il Montalbano da cui Cristina Cassar Scalia prende sicuramente molto più di un riferimento. Al di là del tipo di libro, giallo puro e dell'ambientazione siciliana, qui è descritta la Catania all'ombra dell'Etna, ben più di un tratto (nel carattere, nei personaggi, nello svolgimento della storia...) richiama il commissario di Camilleri. Da apprezzare come giallo opera prima. Personalmente mi piacciono caratterizzazioni più marcate e originali.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    20/09/2019 14:36:00

    Il primo caso di Vanina Guarrasi, vicequestore ex antimafia, palermitana doc nella giungla urbana di Catania. Sullo sfondo, l'Etna e la sua pioggia nera di ceneri, metafora di un caso rimasto sepolto alle falde della Montagna. Appassionata di sceneggiature siciliane, tormentata dal suo passato di mafia e di amore, all'apparenza asociale ma fondamentalmente stacanovista innamorata del suo mestiere. Con l'aiuto del commissario in pensione Patané e degli agenti della Mobile, il vicequestore restituirà dignità ad un passato ammuffito tra ville decadenti e case chiuse di una Catania che non ha fatto i conti con il suo passato, coperta da un velo di pudore e di omertà. Un esordio indimenticabile.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 11:47:39

    Peccato essere arrivato alla fine di questo bel giallo siciliano, che mi ha suscitato forte desiderio di vedere Catania, di assaggiare dolci e cibi non ancora resi famosi da tanti altri libri o serie tv. Simpatico e credibile il vicequestore Vanina con il semplice desiderio di fare bene il proprio lavoro, senza pregiudizi e con onestà cercando senza sosta la verità. Ottima la squadra composta da giovani e anziani che fanno da solida spalla e che condividono pure storie passate infelici. Particolarità sorridenti nei personaggi minori (si fa per dire) e questa grande villa misteriosa teatro di delitti poco gotici e molto uman fa venire voglia di vedere com'è fatta e dov'è di preciso.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    19/09/2019 09:47:38

    una donna a capo di una squadra.....moderno e accattivante

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    01/09/2019 15:06:39

    Il vicequestore Giovanna Guarrasi, detta Vanina, da Palermo viene trasferita a Catania per suo volere. Desidera una nuova dimora per cancellare sentimenti di dolore legati alla sua amata città. Il ritrovamento di un cadavere mummificato risalente a circa 50 anni fa chiama Vanina ad iniziare un' indagine particolarmente complicata. Un passato ancora vivo racchiude molte storie di amore, vendetta, avidità che si trascinano fino ai nostri giorni. La scoperta di questo cadavere riaprirà un'incredibile inchiesta chiusa in fretta e furia molti anni fa. Un filo trascinerà Vanina fino al presente, dove ancora l'illecito e la vendetta sono il male non si fermano. Insieme alla sua squadra e con l'aiuto prezioso di un commissario in pensione, Vanina, lavorando con tenacia ed acume, arriverà a fare chiarezza; sarà lucida e determinata sempre, anche se il suo cuore a volte sembra vacillare. In una suggestiva Catania, avvolta da una pioggia di cenere proveniente dall'Etna, ma comunque viva, vivace e avvolta da cibi odorosi, bibite agrumate e con richiami arabeggianti, il libro si divora con vero piacere. Consigliatissimo. Sul blog un approfondimento.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    31/08/2019 14:37:33

    Sarà che leggendo le recensioni di altri lettori mi ero formato un'aspettativa elevata, ma direi che questo romanzo non mi ha entusiasmato granché. La storia prende vigore solo dall'entrata in scena del commissario Patanè, e comunque non decolla mai fino all'epilogo. E poi... bisogna ammetterlo: viene facile il paragone con il Montalbano di Camilleri, specie nel personaggio di Bettina che troppo assomiglia ad Adelina, presenza discreta ma ottima cuoca. Diciamo voto 3,5 come incoraggiamento per l'opera prima.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    28/08/2019 18:12:32

    Montalbano al femminile! Mi è piaciuto molto per la storia e per la prosa.

    Leggi di più Riduci
  • User Icon
    27/08/2019 10:21:47

    Decisamente buono, al femminile e siciliano. L'ho adorato! I personaggi, buoni e cattivi, colleghi e indiziati, balzano fuori dalle pagine con grande vitalità. sono ansiosa di leggere il secondo !

    Leggi di più Riduci