Salvator Allende-La memoria ostinata. DVD. Con libro

Patricio Guzmán

Editore: Feltrinelli
Collana: Real cinema
Anno edizione: 2006
In commercio dal: 30 gennaio 2006
  • EAN: 9788807740176
pagabile con 18App pagabile con Carta del Docente

Articolo acquistabile con 18App e Carta del Docente

Approfitta delle promozioni attive su questo prodotto:
Usato su Libraccio.it - € 9,66
Descrizione
La parabola umana, intellettuale e politica del presidente della Repubblica del Cile, Salvador Allende, spodestato dalla sua carica istituzionale, l'11 settembre 1973, mediante un colpo di stato favorito dalla Cia. Il regista cileno Patricio Guzmán, autore del "Caso Pinochet" non conobbe Allende di persona ma registrò in un film il primo anno del suo mandato: qui rende omaggio al presidente socialista dei mille giorni, interrogando chi l'aveva conosciuto, dalla moglie alla sua cuoca preferita. Nel libro "Compañero presidente", a cura di Danilo Manera, vi sono interviste, racconti e scritti inediti di scrittori cileni.

€ 15,22

€ 17,90

Risparmi € 2,68 (15%)

Venduto e spedito da IBS

15 punti Premium

Disponibilità immediata

Quantità:

Libro inedito Chiara Gamberale
OMAGGIO ESCLUSIVO PER TE
Con soli 19€ di libri del Gruppo Feltrinelli fino al 15/01/2019

Scopri di più

 
 
 

2 DVD+libro. La parabola umana, intellettuale e politica del presidente della Repubblica del Cile, Salvador Allende, spodestato dalla sua carica istituzionale, l'11 settembre 1973, mediante un colpo di stato favorito dalla Cia, in due film. Con il libro Compañero Presidente, a cura di Danilo Manera.

La figura di Salvador Allende rimane, nella mente di molti, luminosa e significativa. I suoi 1000 giorni di governo restano il più appassionato sforzo di costruire una società più giusta ed egualitaria usando gli strumenti della partecipazione, del dialogo, del consenso informato, in una parola gli strumenti della (autentica) democrazia. "Combattente sociale" così si definì Allende in un discorso alla radio, pochi giorni prima di morire. Un eroe, più che mai attuale, del nostro tempo. Perchè il suo tentativo fu schiacciato dal braccio armato di quel liberismo tetro che oggi vuole imporsi come "democrazia esportata". Ma nei due straordinari film (Salvador Allende; La memoria ostinata) del grande regista cileno Patricio Guzmán non c'è solo affetto e reverenza, c'è tutto il dramma di un fallimento che interrogò e continua ad interrogare profondamente chiunque non abbia smesso di credere nella possibilità di un mondo meno ingiusto.
Nel libro Compañero Presidente, a cura di Danilo Manera, testimonianze e racconti degli scrittori cileni Martín Faunes Amigo, Diego Muñoz Valenzuela, Fernando Jerez e Virginia Vidal, amici e collaboratori del presidente, due saggi di Luciano Aguzzi e Andrea Mulas, la trascrizione degli ultimi drammatici messaggi di Allende e una cronologia completa.