Sangue sulla Luna (DVD)

Blood on the Moon

Con la tua recensione raccogli punti Premium
Titolo originale: Blood on the Moon
Regia: Robert Wise
Paese: Stati Uniti
Anno: 1948
Supporto: DVD

€ 7,99

Punti Premium: 8

Venduto e spedito da IBS

Quantità:
DVD

Altri venditori

Mostra tutti (4 offerte da 7,99 €)

Jim Garry viene chiamato dal suo vecchio amico Tate Ralling a lavorare nel suo ranch. Scendendo dai monti, Jim si imbatte in John Lufton, un allevatore che lo prega di consegnare una lettera alle sue figliole che hanno un ranch vicino a quello di Tate. Arrivato al villaggio, Jim viene a conoscenza del fatto che Tate, d'accordo con Morgan, l'ispettore governativo per la riserva indiana, si vuole appropriare in maniera illecita della mandria di Lufton. Infatti Morgan ha imposto all'allevatore di lasciare il territorio indiano e Tate, insieme alla sua banda, non deve che aspettare il passaggio degli animali di Lufton per bloccarli e fare in modo che l'allevatore glieli venda a un prezzo irrisorio. Jim finge di essere dalla loro parte, ma...
3
di 5
Totale 1
5
0
4
0
3
1
2
0
1
0
Scrivi una recensione
Con la tua recensione raccogli punti Premium
  • User Icon

    sake

    20/09/2019 23:06:14

    Un western che forse ne avrà ispirato altri nel corso degli anni, ben diretto da Wise che può contare su un roccioso Robert Mitchum e un cast discreto, capace di non sfigurare. Le tematiche forse non sono nuove ma la storia riesce a rendersi interessante e ricca di colpi di scena, tanto che la visione fila via liscia senza increspature.

  • Film in bianco e nero
  • Produzione: Dynit RKO, 2014
  • Distribuzione: Terminal Video
  • Durata: 88 min
  • Lingua audio: Italiano (Dolby Digital Dual Mono 2.0);Inglese (Dolby Digital Dual Mono 2.0)
  • Lingua sottotitoli: Italiano
  • Formato Schermo: 4:3
  • Area2
  • Robert Wise Cover

    "Propr. R. Earl W. Regista statunitense. Dopo preziose esperienze di montatore (fra l'altro per Quarto potere, 1941, e L'orgoglio degli Amberson, 1942, di O. Welles), esordisce nella regia con Mademoiselle Fifi (1944) e poi con l'horror La jena (1945), segnalandosi ben presto grazie a Stasera ho vinto anch'io (1949), vigoroso film d'ambiente pugilistico (di cui ripete il successo nel 1956 con l'analogo Lassù qualcuno mi ama). Autore eclettico, dedito alla fantascienza (Ultimatum alla Terra, 1951; Andromeda, 1971) come al western (Due bandiere all'Ovest, 1950; La legge del capestro, 1956), al poliziesco (Strategia di una rapina, 1959) e al musical (West Side Story, 1961; Tutti insieme appassionatamente, 1965; Un giorno... di prima mattina, 1968), affronta anche problemi contemporanei quali... Approfondisci
  • Robert Mitchum Cover

    Attore statunitense. Comincia la carriera d'attore al Long Beach Teather Guild, dove ha un ruolo in una pièce di Sherwood e dove nel 1943 un produttore di Hollywood lo nota. Ma il teatro è solo una piccola parentesi tra mille mestieri, da quando, giovanissimo, sceglie come casa l'intero territorio degli Stati Uniti. Il suo primo film importante è Missione segreta (1945), diretto da M. LeRoy e nello stesso anno interpreta I forzati della gloria di W. Wellman. L'anno successivo al suo esordio nella settima arte è gia tra le prime «Stars of Tomorrow». Il suo sguardo sbeffeggiante diventa noto con i film che seguono, tra i quali Anime ferite (1946) di E. Dmytryk, Notte senza fine (1947) di R. Walsh, Odio implacabile (1947) ancora di Dmytryk, Le catene della colpa (1947) di J. Tourneur, Sangue... Approfondisci
  • Robert Preston Cover

    "Propr. R. P. Meservey, attore statunitense. Scoperto dalla Paramount, è presto un comprimario di rilievo tra avventura (Beau Geste, 1939, di W. Wellman) e western (La via dei giganti, 1939, di C.B. DeMille). Ancora al servizio del DeMille più visionario (Giubbe rosse, 1940; Vento selvaggio, 1942), si cala negli scenari bellici (L'isola della gloria, 1942, di J. Farrow) e nel poliziesco più teso (Il fuorilegge, 1942, di F. Tuttle). Ritorna quindi al western prediletto: tinto di nero (Sangue sulla luna, 1948, di R. Wise) o immerso nel paesaggio (L'ultima frontiera, 1955, di A. Mann). Efficace nei ruoli drammatici (La roulette, 1949 di M. Gordon), anche da protagonista (Il buio in cima alle scale, 1960, di D. Mann), riporta da Broadway un successo che diviene un film (The Music Man, 1962, di... Approfondisci
Note legali